Crea sito

Gelato alla crema variegato all’amarena, ricetta con o senza gelatiera

gelato alla crema con amarene (3)

Cari lettori,

se non avete la gelatiera non significa che non possiate preparare in casa un ottimo gelato cremoso! Di norma io preparo dei freschissimi sorbetti alla frutta (sorbetto alla fragola, sorbetto al fico, sorbetto alla pesca), oppure l’immancabile gelato al cioccolato extra dark per mio marito, ma diciamoci la verità: cosa c’è di meglio di un buon gelato alla crema variegato all’amarena? Ingredienti sceltissimi e di ottima qualità fanno di questo gelato un dessert raffinato e da veri intenditori.

 

INGREDIENTI PER 2 PERSONE

3 tuorli d’uovo

250 ml di panna liquida fresca

150 ml di latte intero

50 g di zucchero semolato

Una bacca di vaniglia (o mezza, a seconda dei gusti)

Amarene e sciroppo di amarene q.b.

Eventuali meringhe per il fondo di ogni coppa

gelato alla crema con amarene (1)

PROCEDIMENTO

Mettere in freezer un recipiente in metallo o un contenitore adatto alla conservazione dei cibi in congelatore.

Scaldare il latte e la panna, aggiungendo anche la bacca di vaniglia incisa. Non portare ad ebollizione, ma spegnere il fuoco e lasciare la vaniglia in infusione.

Dividere i tuorli dagli albumi, che in questa ricetta non serviranno. Tenerli da parte per altre ricette.

Sbattere a lungo i tuorli con lo zucchero, fino ad ottenere un composto spumoso e chiaro.

Aggiungere, a filo sul composto di uova e zucchero, il latte e la panna precedentemente filtrati, mischiare con una frustina e cuocere a bagno maria, in una bastardella, per circa 10-15 minuti. In questo modo il composto si raddenserà leggermente, andando a velare il cucchiaio.

Trasferire la crema ottenuta (di per sé ancora liquida) in un contenitore e lasciarla raffreddare completamente a temperatura ambiente.

 

METODO SENZA GELATIERA:

Trasferire la crema ottenuta nel contenitore precedentemente refrigerato e riporre il tutto in freezer.

Mescolare ogni 30 minuti con un cucchiaio, per circa 4 ore consecutive. Dopo di che, il gelato sarà pronto per essere gustato. Servire con amarene e sciroppo di amarena.

 

METODO CON GELATIERA:

Prelevare dal freezer il cestello della gelatiera precedentemente refrigerato, versarvi la crema completamente raffreddata e azionare la gelatiera, facendo lavorare il tutto per circa 25-30 minuti, a seconda della vostra gelatiera. Variegare il gelato alla crema con delle amarene e dello sciroppo di amarena, quindi servire in coppe di vetro.

Consiglio: per un tocco di eleganza in più, potete inserire sul fondo di ogni coppa della croccante meringa sbriciolata. Inoltre consiglio di refrigerare le coppe nelle quali andrete a servire il vostro gelato, specie in estate, quando il gelato tenderà a sciogliersi più in fretta. Per ottenere delle palline perfette, consiglio di immergere lo spallinatore in acqua fredda dopo ogni pallina.

Conservazione del gelato alla crema: il gelato alla crema può essere conservato in freezer per qualche giorno. Estrarlo dal freezer almeno 15 minuti prima di gustarlo per ottenere nuovamente una buona spatolabilità.

Buon gelato alla crema variegato all’amarena! Con o senza gelatiera, il risultato sarà un vero successo!

Un gelato che ricorda la mia infanzia e la gelateria dei miei genitori, sul lungomare di Fano, famosa negli anni ’80 per il suo gelato artigianale fatto come una volta. All’ingresso, sul bancone della gelateria, era posto il vaso che compare sullo sfondo delle foto: un vaso di amarene Fabbri, dipinto a mano da Alberto Comassini, ceramiche Deruta, con un mestolino per prelevarle e arricchire le meravigliose coppe e affogati che mia madre preparava con cura per i clienti, e mio padre serviva con eleganza sul vassoio d’argento. Altri tempi, stessi sapori <3

*gelso*

gelato alla crema con amarene (2)

Per questa ricetta mi sono ispirata ad un articolo pubblicato qui, modificando un po’ le dosi.

 

Potete seguirmi anche sulla pagina Facebook

Una blogger in cucina

e anche su Google+ e Twitter ;)

Grazie!

Print Friendly, PDF & Email
Be Sociable, Share!
Altre ricette che possono interessare..

6 comments on Gelato alla crema variegato all’amarena, ricetta con o senza gelatiera

  1. Letizia
    16 agosto 2014 at 5:02 pm (5 anni ago)

    Ciao, tra gli ingredienti ti sono sfuggite le uova 🙂
    Letizia.

    Rispondi
    • Gelso
      16 agosto 2014 at 9:35 pm (5 anni ago)

      Grazie per la segnalazione, un errore di battitura, ora ho corretto! 😀

      Rispondi
  2. maria giordano
    17 agosto 2014 at 9:14 am (5 anni ago)

    Delizioso questo gelato mia cara… gelso!
    Ho tutto e ci provo subito senza gelatiera e ti faccio sapere.
    E ora che ho sentito anche la tua vocina nei video ti sento più vicina che mai!
    Complimenti per il bellissimo blog!
    Bacibacibaci
    Maria

    Rispondi
    • Gelso
      17 agosto 2014 at 9:07 pm (5 anni ago)

      Fammi sapere come lo trovi! Grazie per i complimenti 😀 eh eh hai visto qualche video? 😀

      Rispondi
      • maria giordano
        18 agosto 2014 at 12:23 am (5 anni ago)

        E’ deliziosooooooooooooo
        Unico difetto…dopo tutta la fatica….finisce subito!!!
        Poi ti metto la foto…mio marito sta brontolando che è tardi e ha ragione perché è passata già da un po’ la mezzanotte
        Ciao <3

        Rispondi
        • Gelso
          19 agosto 2014 at 9:27 pm (5 anni ago)

          Siiiii vero! Raddoppiare le dosi, devo scriverlo da qualche parte nell’articolo!!! Attendo la foto!

          Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *