Crea sito

Danubio salato con lievito madre

danubio salato con LM vert

Cari lettori,

oggi vorrei suggerirvi una ricetta davvero sfiziosa adatta a qualsiasi occasione, dai compleanni per i vostri bimbi, alle cene con ospiti, alle merende o agli aperitivi in compagnia: il Danubio salato con lievito madre, dei soffici panini semidolci farciti con prosciutto cotto e fontina, richiusi a pallina e disposti in un’unica teglia a formare una torta salata. Molto scenografico e bello da vedere, potete farcirlo come più vi piace e cospargerlo, prima di infornare, con semi di sesamo o di papavero.

Ecco la mia personale ricetta con lievito madre. Se invece preferite utilizzare il lievito di birra, trovate la ricetta dolce e salata qui.

 

INGREDIENTI PER UN DANUBIO (12 panini)

150 gr di lievito madre rinfrescato da 3-4 ore

350 gr di farina 0

150 gr di farina manitoba

30 gr di zucchero semolato

250 ml di latte

1 uovo intero

1 cucchiaio di sale

Per il ripieno:

Cubetti di prosciutto cotto q.b.

Fontina q.b.

Per la superficie:

1 tuorlo d’uovo stemperato con latte per spennellare

Semi di sesamo q.b.

 

PROCEDIMENTO

collage danubio salato LM

In una  ciotola capiente, pesare le farine insieme al lievito madre spezzettato, cominciando a mischiare e aggiungendo via via il latte a temperatura ambiente. Aggiungere lo zucchero e l’uovo leggermente sbattuto e lavorare bene. Per questa operazione potete usare la planetaria.

Trasferire l’impasto su una spianatoia e lavorare energicamente per qualche minuto. Poi, aggiungere il sale e continuare a lavorare per un totale di circa 15 minuti di lavorazione.

Mettere a riposare per circa 30-40 minuti in una ciotola coperta con pellicola trasparente, quindi trasferire la ciotola in frigo per tutta la notte.

La mattina seguente, estrarre la ciotola dal frigorifero e lasciare acclimatare l’impasto per circa due ore, meglio se in forno spento con luce accesa.

A questo punto, staccare dall’impasto delle palline di pasta di circa 80 grammi e stendere dei dischi piatti con le dita.

Riempire ogni disco con della fontina e del prosciutto cotto a dadini, poi richiudere bene.

Sistemare ogni pallina in una teglia da 24 cm di diametro, preferibilmente con aperuta a cerniera, imburrata e foderata con carta forno.

Creare dapprima il cerchio di palline esterno, poi terminare con quatto o cinque palline sistemandole armoniosamente all’interno del cerchio di panini.

Lasciar lievitare ancora circa un’ora – un’ora e mezza. Quindi, spennellare con tuorlo d’uovo stemperato nel latte e cospargere con semi di sesamo.

Infornare a 200 gradi per i primi 5 minuti, poi abbassare la temperatura a 180 gradi e cuocere per altri 25 minuti circa, a seconda dei forni.

Se la superficie del danubio vi sembra scurirsi troppo, copritelo con un foglio di alluminio e continuate la cottura.

Attendere che si intiepidisca prima di sformare.

Potete farcire il vostro Danubio salato come preferite: con speck e formaggio, con pancetta, con verdure cotte e formaggio, con noci, pistacchi, mortadella, salame, salsiccia e stracchino e via dicendo.

Buon Danubio salato a tutti!

*gelso*

danubio salato con LM interno

Se vi piacciono le mie ricette, potete seguirmi anche sulla pagina Facebook

Una blogger in cucina

Grazie!

Print Friendly
Be Sociable, Share!
Altre ricette che possono interessare..

13 comments on Danubio salato con lievito madre

  1. marina
    30 novembre 2014 at 6:11 pm (3 anni ago)

    Ciao sto terminando la seconda fase di lievitazione ma un dubbio mi assale…come mai nell’impasto non e’ previsto ne’ olio ne’ burro?

    Rispondi
    • Gelso
      30 novembre 2014 at 10:00 pm (3 anni ago)

      Questa ricetta non li prevede! 😀 Fammi sapere!

      Rispondi
      • marina
        2 dicembre 2014 at 1:09 pm (3 anni ago)

        bellissimo e buonissimo….un figurone!! ma la prox volta farò le palline più piccole per gustare meglio la farcitura!! 🙂

        Rispondi
        • Gelso
          3 dicembre 2014 at 3:18 pm (3 anni ago)

          Bravissima, se hai una foto della tua creazione mandamela! 😀 La condividerò sulla pagina Facebook!

          Rispondi
  2. susy
    2 febbraio 2015 at 10:53 pm (3 anni ago)

    buonissimo grazie della ricetta

    Rispondi
    • Gelso
      3 febbraio 2015 at 3:21 pm (3 anni ago)

      grazie a te!

      Rispondi
  3. Ilaria
    20 marzo 2016 at 4:14 am (2 anni ago)

    É possibile congelarlo?

    Rispondi
    • Gelso
      23 marzo 2016 at 10:39 am (2 anni ago)

      E’ possibile, come per il pane, ma è più buono fresco!

      Rispondi
  4. Simonetta
    17 maggio 2016 at 12:37 pm (2 anni ago)

    Grazie per la ricetta, l’ho realizzata ed è riuscita alla perfezione. Mi chiedevo, visto il risultato posso farcirla anche con cose dolci?

    Rispondi
  5. Gelso
    21 maggio 2014 at 2:37 pm (4 anni ago)

    Complimenti, ti è venuto molto bene! 😀

    Rispondi
  6. trilli
    31 ottobre 2015 at 9:15 am (2 anni ago)

    carissima la tua ricetta è davveo bella ma mi chiedevo comemai nella prima fase della lievitazione il panetto va messo in frigo? ora sta fuori però vedo che è lievitato poco

    Rispondi
  7. Gelso
    2 novembre 2015 at 10:10 am (2 anni ago)

    Buongiorno! Metto l’impasto in frigo tutta la notte, così continua la maturazione lentamente ma la lievitazione si arresta! L’impasto, così facendo, risulterà più digeribile e morbido! Fammi sapere! 🙂

    Rispondi

1Pingbacks & Trackbacks on Danubio salato con lievito madre

  1. […] di oggi è il Danubio salato, ricetta trovata sul blog di Gelsolight e non solo, a cui ho variato solo il “look finale”, pennellando la brioche con del semplice olio […]

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *




*