Crea sito

Crema mou

mou (1)

Cari lettori,

avete mai provato a preparare in casa la Crema mou? Io la adoro da sempre, è dolce, morbida e golosissima e si sposa stupendamente con i dolci a base di frolla e di cioccolato.

Nonostante la ricetta preveda soli due ingredienti, preparare la Crema mou non è stato semplice per me: ho dovuto buttare tutto per ben due volte! Normalmente per la sua preparazione si utilizza un termometro da cucina per controllare la temperatura di cottura e si aggiungono acqua e burro. Io ho seguito una ricetta trovata su una rivista dove si richiede soltanto l’utilizzo di zucchero semolato e panna liquida. Al terzo tentativo, la crema è venuta come speravo. Che dire? Sbagliando si impara! Faccio tesoro dei miei errori per spiegarvi come dev’essere fatta questa versione della Crema mou, perché possiate ottenerne una meravigliosa al primo colpo.

Regola n.1

Usare una pentola dal fondo spesso in acciaio, e non una pentola antiaderente.

Regola n.2

Scaldare lo zucchero a fuoco molto basso e senza aggiungere nulla, né acqua né latte. Inoltre in questa fase NON si deve mischiare lo zucchero per nessuna ragione. Attendere che lo zucchero cominci a caramellare prima di mescolarlo.

Regola n.3

Scaldare la panna in un pentolino separato e incorporarla a filo mescolando velocemente il composto. per far sì che lo zucchero non indurisca rendendo impossibile la mantecatura della crema.

Regola n. 4 

Mantenere la calma e maneggiare con molta attenzione il caramello. Pericolo di ustioni.

INGREDIENTI PER 1 Tazza di Crema mou

200 gr di zucchero semolato

200 ml di panna fresca liquida

 

Strumenti utili:

Una pentola non antiaderente +  un pentolino per la panna

Un cucchiaio

PROCEDIMENTO

Mettere a scaldare a fiamma molto bassa lo zucchero, senza aggiungere altri liquidi e evitando di mischiare da secco. Nel frattempo, scaldare la panna portandola a bollore.

Piano piano questo comincerà a caramellare diventando ambrato e liquido. A questo punto, facendo molta attenzione in quanto lo zucchero è altamente ustionante in questa fase, mischiare lo zucchero sciolto e toglierlo dal fuoco.

Fuori dal fuoco, incorporare la panna a filo, molto delicatamente e adagio. Mischiare energicamente il composto ad ogni goccio di panna incorporata.

Una volta incorporata tutta la panna, rimettere sul fuoco a fiamma bassa e cuocere per circa 5 minuti, fino a che la Crema mou non raddenserà. Consiglio di non addensare eccessivamente la crema in quanto durante il raffreddamento tenderà a continuare il processo di solidificazione.

Trasferire in una ciotola di ceramica e lasciar raffreddare. Fate attenzione a maneggiare il mou perché, anche se non sembra, è molto bollente e potrebbe ustionarvi.

Utilizzare per farcire dolci di ogni tipo, dai gelati, semifreddi, cioccolatini ripieni, crostate, biscotti.

Buona Crema mou a tutti 😉

*gelso*

mou (2)

Se vi piacciono le mie ricette, potete seguirmi anche sulla pagina Facebook

Una blogger in cucina

Grazie!

Print Friendly, PDF & Email
Be Sociable, Share!
Altre ricette che possono interessare..

15 comments on Crema mou

    • Gelso
      24 febbraio 2014 at 2:59 pm (5 anni ago)

      Grazie Gabri 😉

      Rispondi
  1. Fiammina82
    24 febbraio 2014 at 10:53 pm (5 anni ago)

    Ciao Gelso,scusa ma non mi è chiara una cosa, quando fai caramellare lo zucchero, scrivi di non mescolarlo ma intendi non mescolarlo finchè non inizia a caramellare o finchè non è del tutto caramellato?

    Rispondi
    • Gelso
      25 febbraio 2014 at 9:17 am (5 anni ago)

      Deve cominciare a caramellare sotto e ad essere quasi del tutto liquido, non bisogna mescolarlo da secco altrimenti si formano i grumi e cristallizza di nuovo…

      Rispondi
  2. Melania
    2 marzo 2014 at 3:07 pm (5 anni ago)

    Buonissima e spiegata così sembra davvero semplice! 🙂 Proverò!

    Rispondi
  3. SAra
    19 maggio 2014 at 4:46 pm (5 anni ago)

    Posso chiederti una cosa?? Io l’ho fatta ma è diventata durissima!! Ho usato padella antiaderente e nella ricetta era previsto che il caramello dovesse esserre allungato con un goccio di acqua.. Io la vorrei morbida tipo spalmabile….A te è uscito cremoso?

    Rispondi
    • Gelso
      19 maggio 2014 at 4:53 pm (5 anni ago)

      Si, cremoso come vedi dalla foto! Ma non devi assolutamente mischiare lo zucchero prima che brunisca… altrimenti diventa duro e non si amalgama bene… ho provato a farlo varie volte, bisogna farlo con molta calma. Questa ricetta non prevede l’uso del termometro, quindi bisogna andare ad occhio 😀

      Rispondi
  4. martina
    10 dicembre 2015 at 5:04 pm (3 anni ago)

    Ciao, io ho provato più e più volte ma sempre con lo stesso risultato, ossia che la panna (credo)non si amalgama con il caramello e si crea una specie di “pappetta” che sta in superficie…non so davvero dove sbaglio.

    Rispondi
    • Gelso
      14 dicembre 2015 at 4:18 pm (3 anni ago)

      Cara Martina, prova a mandarmi le foto! Scaldi la panna prima di inserirla nel caramello? Prova a girare con molta più energia, usando una frustina, in caso. E Fammi sapere!

      Rispondi
  5. Francesca
    10 aprile 2017 at 9:30 am (2 anni ago)

    Io la faccio come te in tutto e per tutto, a cominciare dalle proporzioni al 50%, solo aggiungo un pizzico di sale alla panna… Che bontà!!!

    Rispondi
    • Gelso
      8 ottobre 2017 at 4:45 pm (1 anno ago)

      Beh, il sale è da veri gourmet! Brava!

      Rispondi
  6. Patty
    16 settembre 2018 at 6:34 pm (4 mesi ago)

    Quanto tempo si conserva? Meglio metterla in frigo?

    Rispondi
    • Gelso
      22 novembre 2018 at 8:57 am (2 mesi ago)

      Si conserva qualche giorno, ma se sempre meglio consumarla in giornata per non rischiare che in frigo indurisca eccessivamente!

      Rispondi
    • Gelso
      22 novembre 2018 at 8:56 am (2 mesi ago)

      Eh lo so… questa crea dipendenza!

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *




*