Crea sito

Costata al Castelmagno

Costata al Castelmagno (7)

Cari lettori,

ecco a voi una ricetta per gli amanti della carne: la costata al Castelmagno, un piatto succulento e appetitoso preparato solo con la migliore carne bovina di razza piemontese Terraviva. Per questa ricetta ho scelto una costata di Bue, dal sapore caratteristico e reperibile solo nel periodo natalizio, e del formaggio Castelmagno di montagna. E’ possibile provare questo piatto anche con una costata di bovino di razza piemontese. Attenzione a non cuocere eccessivamente la carne, e a tenerla fuori frigo prima di rosolarla in padella! Piccoli accorgimenti che fanno la differenza!

 

La Costata al Castelmagno è una ricetta semplice, ma molto saporita, preparata con costata di bovino di razza piemontese e il celebre formaggio della Valle Grana. Per questa ricetta è meglio scegliere un Castelmagno di media stagionatura, dal sapore non troppo forte, con una leggerissima erborinatura e adatto ad essere sciolto. La carne preparata in questo modo resta molto tenera e succosa rimanendo rosata all’interno. Da servire con un’insalata di spinacini freschi arricchiti con pinoli tostati e fette sottili di mela Granny Smith, che conferisce una nota acidula, fresca e croccante.

Costata al Castelmagno (6)

 

INGREDIENTI PER 6 PERSONE

2 costate val Maira (peso circa 8-900 g cadauna)

Costata al Castelmagno (1)

40 g di burro

Olio extra vergine di oliva 

150 g di formaggio Castelmagno a media stagionatura

Salvia fresca 

Farina

Sale

Pepe bianco

Per il contorno:

Spinaci teneri da insalata q.b.

3 cucchiai di pinoli

1 mela verde Granny Smith

Formaggio Castelmagno 

Citronette preparata con succo di limone, olio a spremitura a freddo e sale

 Costata al Castelmagno (8)

 Vignetta Paparelli costata al Castelmagno

PROCEDIMENTO

Battere le costate tra due fogli di carta forno, abbassando leggermente la carne.

Infarinare leggermente le costolette da entrambi i lati, quindi rosolarle in padella con burro e olio.

Costata al Castelmagno (2) Costata al Castelmagno (3)

Rosolare ben la carne e da entrambi i lati, salare la superficie e trasferire le costate su una teglia con carta forno.

Costata al Castelmagno (4) Costata al Castelmagno (5)

Distribuire il formaggio Castelmagno sulla carne e ultimare la cottura in forno fino a che il formaggio non si sarà ammorbidito.

Completare con del pepe bianco appena macinato e delle foglioline di salvia fresca.

A parte, lavare bene gli spinacini, quindi scolarli e asciugarli. Tostare i pinoli e tenerli da parte. Lavare la mela verde e tagliarla a fettine sottili, mantenendo la buccia. Emulsionare la citronette con una frusta, gonfiando la salsa, e condire l’insalata assemblando gli ingredienti e completando con del formaggio Castelmagno sbriciolato.

*gelso*

 

In collaborazione con

grafica tudichetagliosei

 

Questa ricetta fa parte del progetto #tudichetagliosei in collaborazione con l’azienda buschese Terraviva e il vignettista Danilo Paparelli, un progetto annuale che intende promuovere tutti i tagli di carne bovina attraverso l’ideazione di ricette online, vignette a tema, videoricette e pubblicazione finale. La carne di Razza Piemontese, è considerata oggi tra le più pregiate al mondo grazie alle ottime caratteristiche nutrizionali e dietetiche, essendo una carne magra, tenera e saporita. 
Numerose ricerche scientifiche hanno dimostrato che la carne bovina di Razza Piemontese, dal sapore inconfondibile, è particolarmente povera di grasso: lo 0,5-1% contro il 3% delle altre razze bovine. Ha infatti una concentrazione di grassi saturi piuttosto ridotta (37%) ed elevate percentuali di insaturi (63%), dati che hanno influenzato favorevolmente poi gli indici aterogenico e trombogenico, ponendo questo prodotto sugli stessi livelli del pesce. Si contraddistingue inoltre per una scarsa presenza di tessuto connettivo tra le fibre muscolari, che la rende particolarmente tenera alla masticazione. Grazie alla trasmissione tv Agrisapori per aver trasmesso questa videoricetta.

 

Seguitemi anche sulla pagina Facebook e sui social, ci conto! ;)

*gelso*

Print Friendly, PDF & Email
Be Sociable, Share!
Altre ricette che possono interessare..

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *