Crea sito

Confettura di pesche

confettura di pesche (3)

Cari lettori,

in questo periodo, dal mio fruttivendolo di fiducia sono disponibili delle bellissime pesche di Cuneo. Ne ho acquistate una bella cassa per farci la confettura di pesche. Non c’è paragone, quella fatta in casa è senza dubbio la migliore, preparata solo con frutta scelta, zucchero e succo di limone. Nient’altro! Provate la mia confettura di pesche e fatemi sapere!

confettura di pesche (2)

 

INGREDIENTI PER 3 VASETTI DA 0,5 L

2 kg di pesche pulite (al momento dell’acquisto dovranno essere circa 4 kg. considerando lo scarto)

400 g di zucchero semolato

Il succo di due limoni

 

confettura di pesche (1)

PROCEDIMENTO

Per prima cosa occorre lavare molto bene le pesche per eliminare completamente la loro peluria, sbucciarle e tagliarle a tocchetti non troppo grandi.

Riporle in un recipiente in acciaio inox o in vetro, introdurre lo zucchero e mischiare bene Lasciare macerare le pesche con lo zucchero per circa 12 ore in luogo fresco. Potete fare questa operazione la sera per il giorno successivo.

Una volta trascorso il tempo di macerazione, mettere a bollire le pesche con il succo di due limoni, per circa 30-40 minuti.

Schiumare a metà cottura.

Intanto, lavare molto bene con acqua calda e detersivo i vasetti di vetro e i loro tappi, che dovranno essere preferibilmente nuovi.

Sterilizzarli secondo i procedimenti indicati qui. Io, normalmente, li faccio bollire almeno 30-40 minuti dall’ebollizione dell’acqua. Inserisco i tappi almeno 15 minuti prima del termine della sterilizzazione. Li lascio intiepidire nella loro acqua, quindi li scolo con l’aiuto di una pinza e li lascio asciugare su un canovaccio pulito e appena stirato, capovolti. Si possono asciugare anche in forno, a temperatura non elevata. Occorre effettuare la sterilizzazione poco prima di riempire i vasetti, altrimenti non saranno più sterili.

Riempire i vasetti con la confettura di pesche ancora calda, lasciando circa un centimetro e mezzo tra la confettura e il tappo.

Capovolgerli immediatamente per creare il sottovuoto e lasciarli in questa posizione fino al completo raffreddamento. Premere il coperchio per verificare l’avvenuto sottovuoto.

Consigli utili:

  • Etichettare la vostra confettura di pesche appuntando anche la data di produzione.
  • E’ possibile frullare la confettura di pesche per ottenere un composto più omogeneo, senza pezzettoni.
  • E’ possibile aromatizzare la confettura con delle spezie come la cannella.
  • Conservare il luogo fresco, asciutto e al riparo di fonti di luce. 

Buona confettura di pesche!

*gelso*

Questa ricetta è contenuta in “Marmellate e conserve” Gribaudo edizioni

confettura di pesche (4)

Se vi piacciono le mie ricette

potete seguirmi anche sulla pagina Facebook

Una blogger in cucina

e anche su Google+ e Twitter ;)

Grazie!

Print Friendly, PDF & Email
Be Sociable, Share!
Altre ricette che possono interessare..

2 comments on Confettura di pesche

  1. paola
    23 luglio 2014 at 2:50 pm (5 anni ago)

    ottima, non c’è paragone con quella comprata lo scorso anno l’ho preparata anche io ed è piaciuta a tutti,un bacio

    Rispondi
    • Gelso
      23 luglio 2014 at 6:46 pm (5 anni ago)

      Hai proprio ragione, e non ci vuole nemmeno troppo tempo a prepararla, no? 😉 organizzandosi… si riesce a fare tutto! 😉

      Rispondi

Leave a reply to paola Cancel reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *