Crea sito

Come preparare in casa gli oli aromatizzati

Collage oli aromatizzati

Cari lettori,

nella cucina italiana e mediterranea l’olio extra vergine di oliva la fa da padrone, e cosa c’è di meglio che tenere, nella propria dispensa, delle bottigliette di olio aromatizzato fatte in casa con ingredienti facilmente reperibili? Potrete cambiare condimento a seconda dei piatti che portate a tavola, e stupire i vostri ospiti con la vostra personale gamma di oli aromatizzati.

Gli oli aromatizzati sono preparati con olio extra vergine di oliva, spezie, aglio, agrumi, erbe aromatiche, tartufo, peperoncino. Ne esistono per tutti i gusti, piccanti, leggeri e delicati per verdure e pietanze crude, più aromatici e speziati per i piatti di carne.

Sono indispensabili in cucina e regaleranno gusto e fantasia alle vostre ricette. Inoltre, sono un simpatico omaggio per gli amici, ad ogni occasione.

Consiglio: utilizzate sempre dell’ottimo olio extra vergine di oliva italiano, delle materie prime di qualità sia fresche che essiccate e contenitori in vetro idonei alla conservazione.

Ecco gli oli aromatizzati presenti nella mia dispensa! 😀

 

OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA SPEZIATO e PICCANTE

oli aromatizzati speziato

Ideale per carne alla griglia, pesce, verdure grigliate.

INGREDIENTI

500 ml di olio extra vergine di oliva di qualità

1 cucchiaino di peperoncino piccante essiccato (o intero essiccato oppure 1 peperoncino fresco a rondelle)

1 cucchiaino di bacche di ginepro

1 spicchio d’aglio

1 ramoscello di rosmarino

2 foglie piccole di salvia

1 cucchiaino di maggiorana essiccata

1 cucchiaino di dragoncello essiccato

Mettere in infusione gli ingredienti nell’olio, sbucciando lo spicchio d’aglio e, se si vuole, tagliandolo a fettine. Sfogliare il rosmarino, altrimenti il rametto centrale potrebbe generare delle muffe. Lasciare a riposo almeno due settimane al riparo da fonti di luce e di calore. Filtrare la quantità da utilizzare. Conservare chiuso.

 

OLIO AGLI AGRUMI

oli aromatizzati agrumi

Ideale per pesce, verdura, insalate, cruditées

500 ml di olio extra vergine di oliva di qualità

La scorza di un limone non trattato

La scorza di mezza arancia non trattata

Mettere in infusione le scorze degli agrumi per almeno due  settimane.

OLIO ALL’AGLIO

oli aromatizzati aglio

Per verdure, carne o anche primi piatti.

INGREDIENTI

500 ml di olio extra vergine di oliva di qualità

2-3 spicchi d’aglio (a seconda dei gusti)

L’aglio si sbuccia e si mette in infusione in olio a crudo, intero o a fettine. Deve rimanere in infusione almeno due settimane. Esiste anche un altro procedimento che prevede che l’olio venga scaldato in padella con gli spicchi d’aglio, filtrato e conservato in bottigliette chiuse senza gli spicchi d’aglio in infusione.

OLIO AL ROSMARINO (o olio all’ALLORO)

500 ml di olio extra vergine di oliva di qualità

Gli aghi di due rametti di rosmarino

Mettere in infusione per almeno due settimane. Ideale per carne rossa alla griglia, carne in padella, carni bianche.

Con lo stesso procedimento di infusione a crudo, è possibile preparare anche dell’olio al tartufo, utilizzando qualche fettina di tartufo nero in una bottiglietta d’olio, o dell’olio piccante al peperoncino, utilizzando peperoncino fresco o essiccato, a seconda dei gusti potete variare le quantità. Ovviamente, si possono utilizzare anche altre erbe aromatiche a vostro piacimento. Le erbe aromatiche fresche devono essere lavate e accuratamente asciugate prima di impiegarle. Per il rosmarino, è consigliabile usare solo gli aghi e non il rametto, perché potrebbero svilupparsi delle muffe. Se si prolungano i tempi di infusione, otterrete un aroma più accentuato.

Buoni oli aromatizzati! E buon divertimento! 😉

*gelso*

Se vi piacciono le ricette che propongo, potete seguirmi anche sulla pagina Facebook

Una blogger in cucina

Grazie!

Print Friendly, PDF & Email
Be Sociable, Share!
Altre ricette che possono interessare..

2 comments on Come preparare in casa gli oli aromatizzati

  1. ilaria
    2 settembre 2018 at 9:33 pm (1 mese ago)

    Ciao, una domanda: per olio aromatizzato al rosmarino, il rosmarino non deve essere essiccato al forno? Cioè, se metto quello fresco nell’olio, non c’è rischio di proliferazioni varie? Grazie.
    PS: Una volta pronto, dopo quanto scade?

    Rispondi
    • Gelso
      3 settembre 2018 at 2:14 pm (1 mese ago)

      Se preferisci puoi farlo… io lo preparo e lo uso poco dopo, non lo tengo mai per molto tempo, anche perché il rametto centrale potrebbe dare dei problemi di conservazione e muffe! A presto! F.

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *




*