Crea sito

Cibus 2014, Salone Internazionale dell’alimentazione

gelso cibus esterna

Cari lettori,

questa mattina, in partenza da Fano in direzione Cuneo, ho deciso di fare tappa a Parma per visitare Cibus 2014, il Salone Internazionale dell’alimentazione, un evento di riferimento dell’agroalimentare italiano per gli appassionati di tutto il Mondo.

DSC_0299

Si tratta di un evento biennale aperto solamente al pubblico dei professionisti del food, retail e Ho.Re.Ca nazionale ed estero; nell’ultima edizione del 2012 hanno partecipato oltre 63.000 visitatori qualificati, 13.000 esteri di cui 1.300 top buyers esteri da 90 paesi. Che il cibo made in Italy sia il più richiesto al mondo è stato palese con una analisi, benché superficiale, del pubblico presente: moltissimi stranieri, soprattutto giapponesi, giunti a Parma per i 2700 espositori partecipanti al salone. La tendenza, infatti, è quella di cercare di rivolgersi ad un pubblico più vasto, producendo ed esportando un prodotto di elevata qualità, ma anche più avvicinabile e adatto al largo consumo.

Sei i padiglioni dedicati agli espositori (numerati dal 2 al 7), suddivisi in “Pasta, conserve, condimenti prodotti dolciari”, “Surgelati”, “Fresco, latticini e formaggi, carne e salumi, Gastronomia e piatti pronti”, “internazionale, tipica e regionale”, “Pianeta nutrizione e integrazione”, “Bevande”.

Nel settimo padiglione, ho incontrato alcune aziende di prodotti tipici piemontesi, tra cui l’immancabile cooperativa agricola buschese Terraviva, con la sua pregiata carne bovina di razza piemontese.

DSC_0312

Lo stand è stato allestito presentando al pubblico la modalità di imballaggio della carne, per consentirne la spedizione in tutta Italia nell’arco di meno di 24 ore e persino all’estero in tempi molto ridotti. Materiale informativo e un wall con un loop di videoricette del progetto #tudichetagliosei hanno fornito al visitatore di Cibus 2014 un quadro esaustivo dell’azienda e dei suoi prodotti di qualità certificata.

DSC_0314

 

DSC_0320

 

Il direttore dell’azienda Terraviva Marco Rosso con Eleonora, una sua collaboratrice

 

DSC_0311

Abbiamo incontrato anche altre aziende piemontesi molto note a livello nazionale e internazionale. Tra queste spicca la celebre Acqua Sant’Anna di Vinadio che ha lanciato a Cibus 2014 Sanfruit, il suo nuovo nettare di frutta in brick, un prodotto comodo e salutare, oltre al the freddo Santhé a vari gusti e alla bio bottle che ha recentemente vinto il “Premio natura” per il terzo anno consecutivo.

DSC_0359

Altre eccellenze cuneesi sono state le protagoniste della zona dedicata alla regione Piemonte: la pasta biologica del pastificio Antilia di Busca, la torta alle nocciole, la crema d’aglio di Caraglio “Aj love you” nella versione classica o affumicata, e tanto altro ancora.

DSC_0340

DSC_0344

Presenti svariate regioni italiane con prodotti enogastronomici tipici, piacevolissime degustazioni e nuovi proposte presentate da un team di giovanissimi imprenditori, come il box contenente tutti gli ingredienti per preparare una buona “puttanesca” commercializzato a Londra e Cambridge con la formula dell’open-cook-taste.

DSC_0334

DSC_0352

DSC_0338

DSC_0348

DSC_0306

 

DSC_0341

 

DSC_0365

 

DSC_0335

 

DSC_0353

Durante la passeggiata, ho avuto il piacere di incontrare anche Miss Italia 😉

DSC_0346

Oltre agli espositori, sono stati organizzati numerosi convegni ed eventi collaterali.  Cibus 2014 è Visitabile fino all’8 maggio.

*gelso*

Potete seguirmi anche sulla pagina Facebook

Una blogger in cucina

e anche su Google+ e Twitter ;)

Grazie!

Print Friendly, PDF & Email
Be Sociable, Share!
Altre ricette che possono interessare..

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *