Crea sito

Castagnaccio toscano

castagnaccio (10)

Cari lettori,

vi presento un dolce di stagione semplice e naturalmente senza glutine: il castagnaccio toscano. Si prepara con una dolcissima farina di castagne (attenzione a reperire quella adatta! Se la farina non è dolce, il castagnaccio non riuscirà bene in quanto la ricetta non include zucchero). Esistono alcune varianti del castagnaccio anche in base alle regioni di provenienza della ricetta. Ad esempio, il castagnaccio napoletano è diverso da quello che ho preparato io poiché include il cioccolato nell’impasto. Senza farina, senza burro e senza uova, è un dolce particolare aromatizzato con uvetta, pinoli, noci e rosmarino. Si serve a fette o a cubotti con del vino dolce, passito o moscato.

castagnaccio (8)

 



INGREDIENTI PER UNA TORTIERA DA 30-32 CM

500 g di farina di castagne dolce per Castagnaccio

100 g circa di pinoli

100 g circa di noci 

80 g di uvetta

650 g di acqua + acqua per ammollare l’uvetta q.b.

Rosmarino q.b.

Un cucchiaino di sale

(Un cucchiaio di zucchero)

Olio extra vergine di oliva q.b.

castagnaccio (7)


PROCEDIMENTO

Preparare il castagnaccio alla toscana è molto semplice.

Mettere in ammollo l’uvetta per circa 10 minuti. Intanto tritare le noci con un mattarello e sfogliare il rosmarino.

Setacciare la farina di castagne in una grossa ciotola.

castagnaccio (2)

 

Quindi introdurre l’acqua mescolando con una frusta. Aggiungere il sale e lo zucchero (facoltativo) quindi la frutta secca e l’uvetta ben strizzata. Tenere da parte qualche pinolo, uvetta e noce per la decorazione in superficie.

castagnaccio (4)

Ungere una tortiera bassa, larga e tonda con dell’olio, Versarvi il composto e livellarlo bene con una spatola. Completare con uvetta, pinoli, noci, rosmarino e un filo d’olio. Infornare a 195 gradi forno statico per circa 35 minuti (oppure in forno ventilato a 175 gradi per 25 minuti). La superficie si presenta normalmente con una spiccata crettatura.

castagnaccio (5)

Servire il castagnaccio tiepido o freddo, a fette o cubotti.

Buon castagnaccio!

*gelso*

Ricetta da Giallozafferano

Seguitemi sulla pagina Facebook e sui social!

 

Print Friendly, PDF & Email
Be Sociable, Share!
Altre ricette che possono interessare..

2 comments on Castagnaccio toscano

  1. Simona
    23 ottobre 2014 at 10:37 am (5 anni ago)

    io adoro il castagnaccio! è uno di quei dolci semplici della cucina povera che però, se tagli a cubotti, ogni volta che gli passi accanto non puoi non metterne uno in bocca! e’ come le ciliegie!!!! Una volta ne ho assaggiata una versione con i canditi all’interno, oltre all’uva passa e ai pinoli, mentre invece le noci io non le includo mai. Proverò senz’altro la tua versione dal momento che Vittoria ha recentemente scoperto di adorare le noci!

    Rispondi
    • Gelso
      23 ottobre 2014 at 12:02 pm (5 anni ago)

      Si… lo so… un cubotto tira l’altro! 😀 le noci fanno bene ai bambini, brava Vittoria, bimba saggia! 😀

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *