Crea sito

Brioche alla francese

Cari lettori,

ecco un’invitante proposta per la colazione di tutta la famiglia! La brioche alla francese è un lievitato molto semplice da preparare e risulta soffice anche il giorno successivo la sua preparazione. Il suo gusto semidolce vi conquisterà, sia con abbinamenti dolci o salati! Ho preparato varie volte questa brioche: con la granella di zucchero è sublime, ma anche una spolverizzata di semi di papavero ha il suo perché! Ecco come si prepara!


Brioche alla francese

INGREDIENTI PER UNO STAMPO DA PLUMCAKE DA 500 G

  • 250 g di farina 0
  • 100 g di burro da panne riposate Fattorie Fiandino (ammorbidito a temperatura ambiente)
  • 30 g di zucchero semolato
  • 7 g di lievito di birra secco
  • 4 g di sale
  • 60 ml di latte intero tiepido
  • 2 uova medie
  • 1 tuorlo + poco latte per spennellare la superficie
  • Semi di papavero o granella di zucchero per la superficie


PREPARAZIONE

  1. In una ciotola pesare la farina e unirla agli ingredienti secchi, e cioè zucchero, sale e lievito.
  2. In una seconda ciotola, raccogliere le uova sgusciate e il latte tiepido. Sbattere leggermente il composto con una forchetta.
  3. Unire gli ingredienti liquidi a quelli secchi mischiando con le mani o con una forchetta. Otterrete un impasto molto appiccicoso.
  4. Coprite la ciotola con l’impasto e lasciate riposare 10 minuti.
  5. Dopo 10 minuti, lavorare l’impasto effettuando delle pieghe dai bordi verso il centro dell’impasto. Aggiungere, se occorre poca farina.
  6. Lasciare riposare 10 minuti e poi ripetere per altre due volte i punti 4 e 5.
  7. Incorporare all’impasto il burro a fiocchetti. Dovrà essere ammorbidito a temperatura ambiente, oppure 30 secondi al microonde. Impastare bene e se occorre aggiungere poca farina.
  8. Mettere l’impasto in una ciotola e riporre il tutto a maturare in frigo per un’ora, coperto con pellicola trasparente.
  9. Riprendere l’impasto dal frigo e sgonfiarlo leggermente con le mani. Lavorarlo quanto basta per ottenere un impasto omogeneo, quindi dividerlo modellando delle palline della stessa dimensione. E’ possibile ottenerne tre grandi, oppure 6-7 più piccole.
  10. Foderare uno stampo da plumcake da 500 g con carta forno e sistemare le palline di brioche al suo interno, una in fila all’altra.
  11. Coprire lo stampo con pellicola e lasciare lievitare a temperatura ambiente fino al raddoppio (l’ideale sarebbe un luogo tiepido/caldo come il forno spento con luce accesa o leggermente scaldato e poi subito spento). Ci vorrà circa un’ora – un’ora e mezza.
  12. Spennellare la superficie del lievitato con tuorlo sbattuto stemperato con del latte, e cospargere con semi di papavero o granella di zucchero.
  13. Infornare a 190 gradi per circa 30 minuti. E’ preferibile inserire in forno anche un pentolino con acqua, per una cottura che garantisca un certo livello di umidità all’interno della camera di cottura e che non vada, quindi, a seccare eccessivamente la pasta della brioche.
  14. Estrarre la brioche dal forno e lasciarla raffreddare su una gratella. Poi, tagliarla a fette e gustarla con burro e marmellata!

Conservazione: la brioche si conserva morbida per due giorni, chiusa in sacchetto per alimenti. Consiglio la congelazione della brioche già tagliata a fette, così sarà sempre a disposizione per tutte le colazione che vorrete! Basterà scongelarla un minuto con il microonde, oppure due ore prima di gustarla!

Ricetta tratta da “Come si fa il pane” Guido Tommasi Editore, di E. Hadjiandreou

Con un particolare ringraziamento a Fattorie Fiandino, sponsor dei miei corsi di cucina

*gelso*

Print Friendly, PDF & Email
Be Sociable, Share!
Altre ricette che possono interessare..

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *




*