Crea sito

Biancomangiare

biancomangiare (1)

Cari lettori,

oggi vorrei consigliarvi un dessert siciliano che mi frullava in testa già da un po’, un dolce al cucchiaio semplice, fresco e genuino da gustare cucchiaiata dopo cucchiaiata e ritrovare tutti i sapori più intensi e persistenti della Sicilia: mandorle, zucchero, pistacchi, scorza d’arancia e un pizzico di cannella fanno di questo dolce un’esperienza unica da provare immediatamente. E vi accorgerete anche che è facilmente replicabile e super veloce 😉

separatore

Biancomangiare

INGREDIENTI PER 6-8 BIANCOMANGIARE

  • 1 lt di latte di mandorla
  • 300 g di zucchero
  • 150 g di amido per dolci (di mais)
  • Eventuale bacca di vaniglia per aromatizzare
  • Per decorare e aromatizzare: scorza d’arancia grattugiata fresca, pistacchi non salati spellati e tritati, cannella in polvere

biancomangiare (4)

PROCEDIMENTO

Setacciate l’amido in una casseruola, aggiungete lo zucchero, quindi parte del latte di mandorla a filo.

Cominciate ad amalgamare con una frusta, accendete il fuoco e aggiungete il restante latte di mandorla.

Cuocete a fiamma medio-bassa fino a che il composto non si sarà raddensato.

biancomangiare (3)

Trasferitelo in stampini monoporzione o stampo grande da budino leggermente bagnato e lasciate completamente raffreddare a temperatura ambiente; Dopo di che, trasferite i biancomangiare in frigo per almeno 2-3 ore prima di sformarli. Io ho utilizzato degli stampini da budino con la base e la sommità apribili, per consentire una perfetta sformatura del dolce. In altri casi, dovrete passare il bordo degli stampini con un coltellino dalla lama liscia, oppure immergerli per qualche secondo in acqua bollente.

Servite il biancomangiare decorato con scorza d’arancia grattugiata, pistacchio tritato al coltello,  foglie di limone o arancio e una spolverizzata di cannella.

biancomangiare (2)

Sceglietevi una buona compagnia, quattro chiacchiere in confidenza, un moscato di Pantelleria e… un biancomangiare da condividere; capirete che, in fondo, non avrete bisogno di molto altro 😉

“Come quelli che si mettono in viaggio per vedere con i loro occhi una città desiderata e immaginano si possa godere, in una realtà, le delizie della fantasia” Marcel Proust

Primissimo piano Wilson

Consiglio: è possibile aromatizzare il biancomangiare con dell’acqua di fiori d’arancio o della vaniglia. Esistono varie versioni di questo dolce al cucchiaio, alcune preparate con meno amido, altre con colla di pesce, altre ancora con un’aggiunta di latte vaccino o totalmente preparate con latte vaccino.

*gelso*

Seguitemi sulla pagina facebook e sui social, ci conto!

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Be Sociable, Share!
Altre ricette che possono interessare..

2 comments on Biancomangiare

  1. SimoCuriosa
    7 gennaio 2016 at 10:44 am (3 anni ago)

    quant’è che mi frulla in testa pure a me! bravissima come sempre Fede e approfitto per augurarti buon anno a te e famiglia e anche per il blog, ma vedo che non hai bisogno ho visto che fai tantissimi eventi e vai alla grande
    a presto

    Rispondi
    • Gelso
      7 gennaio 2016 at 4:12 pm (3 anni ago)

      Grazie di cuore, un abbraccio anche a te! 😀

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *