SCAROLA ALLA NAPOLETANA

 

La scarola alla napoletana è un contorno molto gustoso dalla preparazione semplicissima. E’ un connubio di sapori dal carattere deciso e contrastante. Il sapore dolce dell’uvetta incontra dapprima il sapido delle olive nere di Gaeta e dei capperi e subito dopo si arricchisce con il sentore di mare delle acciughe e con la croccantezza dei pinoli. Oltre che come contorno, è conosciutissima anche per il suo uso nell’omonima pizza campana, la “pizza di scarole”,  di consueto consumata nel periodo Natalizio.

scarola alla napoletanaIngredienti

  • 1 scarola
  • 2 cucchiai di olio evo
  • 2 spicchi di aglio
  • 2 filetti di acciughe sott’olio
  • 50 g di olive nere di Gaeta Ficacci
  • 1 cucchiaio di pinoli
  • 1 cucchiaio di capperi dissalati
  • 1 cucchiaio di uva sultanina

Preparazione

Pulire la scarola eliminando le foglie rovinate e lavarla in abbondante acqua fredda. Mettere l’uvetta ad ammorbidire per una decina di minuti in acqua tiepida. Sciacquare i capperi e lasciarli a bagno in acqua fredda affinché perdano l’eccesso di sale.  Stufare la scarola in una pentola con coperchio aggiungendo solo con un pochino di sale, oppure lessarla per qualche minuto in acqua bollente salata. Appena la scarola sarà cotta, ma ancora tenace, spegnere la fiamma e scolare la verdura dall’eventuale liquido di cottura. In una padella ampia soffriggere un giro di olio di oliva, l’aglio e i filetti di acciuga rimestando con un cucchiaio di legno fino a completo scioglimento di quest’ultima. Quando l’olio sarà insaporito aggiungere l’uvetta ben strizzata, i capperi, le olive nere snocciolate,i pinoli e lasciare insaporire per qualche minuto. Aggiungere la scarola e spadellare a fiamma vivace affinché quest’ultima si amalgami al condimento e assorba tutti i sapori. Servire calda.

La scarola alla napoletana può essere utilizzata anche come riempimento di pizze ripiene e focacce, oppure come condimento per gustose bruschette.

scarola alla napoletana

Alla prossima!

Valeria 🙂

 

Print Friendly, PDF & Email
Precedente PESCE SPADA ALLA MESSINESE con olive nere di Leccino Successivo NUTELLOTTA: solo per veri amanti del cioccolato

Lascia un commento

*