Crea sito

Ravioli semi integrali ripieni di fave e melanzana affumicata

Ravioli semi integrali ripieni di fave e melanzana affumicata

Ebbene si, ogni tanto un bel piatto di pasta ripiena ci vuole, fa bene alla pancia e fa bene alla mente, l’importante è sempre non eccedere.

Chi ha detto che con le verdure non si possono preparare grandi pranzi? Si possono invece creare dei piatti strepitosi e pieni di gusto, nutrirsi in modo sano ma con gusto.

Questo primo vi assicuro che è pieno di sapore e fa anche molto bene, leggero e digeribile.

Ravioli semi integrali ripieni di fave e melanzana affumicata

Ingredienti

Fave fresche circa 80 grammi

Una melanzana

Zenzero fresco

Olio di oliva

Porro quanto basta

Per l’affumicatura

Ghiaccio a cubetti

Rametti di rosmarino

Stagnola

Per la pasta; circa 400/500 grammi di farina di semola mista a farina integrale

Circa 4 /5 uova.

Acqua calda quanto basta.

 

Procedimento

Ravioli semi integrali ripieni di fave e melanzana affumicata

Cuocere la melanzana nel forno, senza pelarla, metterla sopra ad un foglio di stagnola, a parte bruciare dei legnetti anche di rosmarino vanno benissimo, metterli ancora fumanti nella stagnola dove c’è la melanzana, aggiungere uno o due cubetti di ghiaccio, chiudere tutto e fare affumicare qualche ora, sostituendo di volta in volta i legnetti quando non produrranno più fumo e ghiaccio. Allora, per la nostra affumicatura (delicata) non occorre tenere la melanzana per ore e ore, andrà bene anche solo un’ora.

Il ghiaccio serve per evitare che il fumo dei legnetti diventi nocivo, assorbe la parte tossica.

Per la pasta ci serve un uovo ogni etto di farina, in questo caso ho mischiato integrale a semola, quindi 500 grammi di farina ho usato 5 uova, più poca acqua.

Sbucciare le fave (quanto basta, in base al quantitativo di ravioli che ci serve) cica 80 grammi o ne ho usate.

Mettere una padella sul fuoco, poco olio di oliva e del porro tritato, aggiungere le fave e lasciare soffriggere per circa 10 minuti, sfumate successivamente con del brodo e lasciate cuocere con coperchio fino a quando le fave non si saranno ammorbidite.

Mettiamo la melanzana nel forno e facciamola cuocere, quando sarà pronta, non sbucciamola e procediamo all’affumicatura, evitiamo di fare questa cosa pero’ in casa, magari in un cortile o terrazzo grande e areato, lontano da bambini, c’è chi fa questo procedimento dentro al forno, personalmente non ho mai provato, non saprei dirvi, questo metodo l’ho imparato da uno chef che conosco.

Sistemiamo un foglio di alluminio con dentro la melanzana, bruciamo dei piccoli legnetti puliti, vanno bene anche dei rametti di rosmarino, bruciamoli bene in modo che facciano fumo e posizioniamoli dentro la stagnola con alcuni cubetti di ghiaccio.

Chiudiamo il tutto molto bene per un’ora, al termine sbucciamo la melanzana e mettiamola nel frullatore ad immersione assieme alle fave e a dello zenzero fresco grattugiato.

Ora procediamo con la preparazione della pasta, vi spiegherò un trucco per evitare di stenderla o ti tirarla con i rulli, il tutto più velocemente e ottenendo lo stesso risultato.

Per la pasta semi integrale, dobbiamo mischiare la farina di semola con quella integrale, per ogni etto di farina useremo un uovo.

Se l’impasto risultasse troppo duro durante la lavorazione, aggiungiamo poca acqua calda.

Con le mani formiamo un panetto compatto, lasciamo risposare 30 minuti coperto con uno strofinaccio pulito.

Passato il tempo, procediamo in questo modo, formiamo un salamino lungo e non troppo grosso, tagliamo tanti cilindri, su di un piano leggermente infarinato, appiattiamo questi cilindri con la mano e poi con il mattarello stendiamoli girandoli di continuo per ottenere una forma rotonda, fino a quando non si saranno assottigliati.

Infariniamoli e sistemiamoli uno sopra all’altro fino a quando non avremo finito tutta la pasta, semplice no? Ora farciamoli uno per uno, possiamo scegliere se dar loro una forma tagliandoli con uno stampino per pasta, o semplicemente richiuderli a mezza luna, bagnate i bordi con del bianco d’uovo, posizionate la farcia al centro e richiudete.

Potete condirli con quello che preferite, colatura di alici e burro, oppure burro e parmigiano fuso, oppure pomodoro e basilico.

Leave a Reply

Be the First to Comment!

Notify of
avatar

wpDiscuz