Crea sito

Pancake giapponesi ricetta

Pancake giapponesi ricetta

Da non confondere con i fluffy o soufflé, tutti erroneamente pensano che in Giappone i pancake siano quelli alti, sbagliato, i soufflè o fluffy, non li fanno solo in Giappone ma anche in Corea, forse più in Corea.

In un mese di permanenza in Giappone , non me li hanno mai serviti nemmeno una volta, tenete conto che tutte le mattine facevo colazione con i pancake e in posti diversi.

I pancake giapponesi, quelli classici, sono in realtà molto simili ai dorayaki,  sono si più spessi i quelli americani ma non altissimi come tutti stanno facendo vedere, specie chi in Giappone proprio non c’è stato , sicuramente su espressa richiesta in qualche locale li troverete, ma se voi chiedete un pancake vi porteranno questi.

Vi spiego come sono quelli che ho mangiato io, quelli che preparano normalmente.

Ingredienti

 2 uova

Farina qb

20 ml di olio di semi

Vaniglia , estratto.

Zucchero 4 cucchiai

Burro per ungere la teglia

Mezzo Bicchiere di latte

Procedimento

Montare a spuma i bianchi con lo zucchero.

Mescolare i rossi assieme all’olio, latte, vaniglia, A questo punto unite qualche cucchiaio di farina e ottenere un composto denso, aggiungete, un cucchiaio di bianco montato e mescolate con molta delicatezza, aggiungete il restante e mescolate dal basso verso l’alto.

Guardate la consistenza del composto, dovete ottenere una pastella molto densa, se non è così, aggiungete altra farina setacciata e fermatevi quando il composto sarà denso, “al cucchiaio” per intenderci.

Mettete una padella antiaderente sul fuoco, ungetela con burro, versate la pastella con il cucchiaio e sopra altra pastella per ottenere un composto alto.

Versato acqua poca , aiutandovi con un cucchiaio e coprite, in questo modo si andrà a creare del vapore,  quando il composto sopra si sarà asciugato, molto delicatamente, girate il pancake e cuocetelo dall’altro lato, quando entrambi i lati saranno dorati, sistemate su di  un piatto. con un quadratino di burro su ciascun pancake, zucchero a velo, sciroppo di agave o acero, e panna, oppure del gelato. Io li ho mangiati esattamente così, sun po’ più alti del normale, quando li tagliate avete la consistenza di una torta. Buonissimi.

Per averli ancora più alti in Giappone, li fanno cuocere normalmente, dopo anziché girarli entrambi, ne mettono uno sopra l’altro dal lato che deve ancora cuocere e fanno continuare la cottura, In pratica li rovesciano uno sopra l’altro. nelle foto li ho preparati in entrambi i modi per farvi vedere le due consistenze.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notify of