Crea sito

Carbonata Valdostana

Carbonata Valdostana

carbonata valdostana

chiamata anche Carbonada o carbonade, piatto tipico della Valle d’aosta diffuso anche nel sud-est della francia.

Ingredienti

500 o anche di piu’ dipende da quanta ve ne serve …..di carne di manzo

chiodi di garofano

bacche di ginepro un po’ schiacciate

2 spicchi d’aglio

erbe aromatiche miste (salvia, rosmarino, timo, maggiorana, rosmarino, alloro, dragoncello, sedano, carota, prezzemolo ecc.)

vino rosso corposo in abbondanza nella marinata dovrete ricoprire la tutta la carne con la verdura.

30 grammi di burro

60 grammi di lardo meglio se è quello di Arnad è il migliore, altrimenti va bene anche altro tipo.

30 grammi di farina bianca oppure fecola

2 cipolle grosse

uno spicchio di aglio

sale

pepe

 Procedimento

Tagliate la carne a dadini o a bastoncino l’importante è che siano di grandezza uguale.

Versate la carne in un contenitore alto meglio se di vetro.

Aggiungete i chiodi di garofano, le bacche di ginepro un po’ schiacciate, le erbe aromatiche compresa carota, aglio e un pezzetto di cipolla.

Coprite il tutto con il vino e fate marinare tutta la notte in frigo, se non potete almeno 8 o 9 ore, rivestendo la ciotola con la pellicola trasparente.

Passato il tempo scolate la carne mantenendo la marinatura e passatela nella farina oppure fecola, in una padella capiente fate fondere il burro, iniziate a soffriggere a fiamma bassa il lardo a pezzetti e anche l’erba aromatica usata per la marinatura.

Appena il lardo si sara’ sciolto unite la carne infarinata alzate la fiamma e fatela rosolare bene, mescolando spesso in modo che non si attacchi.

Levate la carne e le erbe dal condimento e tenetele da parte in un piatto.

Tagliate la cipolla ad anelli e unitela al condimento rimasto in padella, quando saranno bene dorate versate nuovamente la carne e le erbe, aggiungete il pepe, e bagnate con quasi tutta la marinata filtrata.

Appena il vino nella padella comincera’ a bollire abbassate la fiamma e fate cuocere senza coperchio, se serve aggiungete altro vino per evitare che si asciughi troppo.

Appena la carne risultera’ tenera e il sugo si sara’ rappreso, salate, spegnete la fiamma e servite caldo.