fiori di zucca fritti in friggitrice ad aria, senza latticini né uova

Ecco una ricetta di fiori di zucca fritti ripieni  alla romana, che non sono fritti, non hanno il classico ripieno, e non sono nemmeno alla romana!

La mia non è un’originalita’ gratuita, ma desiderio di riuscire ad ottenere un piatto leggero, non fritto, e senza latte, latticini o uova, per venire incontro alle esigenze mie e di mio marito, e per essere in armonia con lo spirito del mio blog.

Premetto che per la cottura ho usato una friggitrice ad aria, “new entry” nella mia cucina, e non mi pare  vero di riuscire a cucinare tante cose in tempi davvero brevi, e fritti (insomma, quasi) senza olio.

friggitrice ad aria

Ingredienti per 2 persone:

-10 fiori di zucca, grandi e freschi

– 80 gr di “formaggio spalmabile” vegetale alla soia

– 5 cucchiai di farina (io tipo 2)

– acqua minerale frizzante freddissima

-10 pezzettini di acciuga sott’olio sgocciolata

 

 

 

Procedimento:

Lavare per bene i fiori, e liberarli delicatamente dai pistilli, avendo cura di non romperli. Mettere nel loro interno un po’ di formaggio vegetale, un pezzetto di acciuga e un altro pochino di formaggio vegetale.

Preparare una pastella con acqua e farina (indicativamente 5 cucchiai). L’acqua frizzante va aggiunta finché non si avrà una consistenza tale che la pastella possa aderire al fiore, rimanendo però il più possibile  liquida. Usare una frusta a mano. A questo punto immergervi i fiori ad uno ad uno, arrotolando poi le cime in modo che il ripieno non fuoriesca. Appoggiarli su una griglietta precedentemente unta con poco olio d’oliva nella friggitrice ad aria, chiuderla e far cuocere i fiori, girandoli una sola volta, passati i primi 10 minuti.

Non vi indico in modo assoluto temperature e tempi di cottura, che variano anche di molto a seconda della friggitrice usata. Nella mia, in 20 minuti in tutto sono pronti. Il termometro indica una temperatura di 220 gradi.

Un’altra precisazione: ho appoggiato i fiori non sulla griglia in dotazione, ma su un’altra, piatta, che usavo in una pentola a pressione tanti anni fa. La ungo, e poi ci appoggio il cibo, che posso vcosì girare senza problemi.

Naturalmente, lo so, i fiori verrebbero ancora più buoni usando mozzarella, o un mix di mozzarella e ricotta. Ma a me sono piaciuti tanto anche così, e sono davvero soddisfatta di aver  proposto anche a mio marito un cibo saporito e adatto anche a lui.

Precedente La mia Colomba senza..niente Successivo Pizza senza pizza