Crostini caldi o torta salata con porro

Far appassire due piccoli porri tagliati a rondelle, e portarli a cottura con brodo vegetale; salare poco. Schiacciare quindi  con una forchetta, per ottenere una salsa  non fluida, e aggiungere  4 fette di speck  a striscioline. Amalgamare e regolare il sale e il pepe. Spalmare la salsa su crostini di pane , decorare con un po’ di bechamelle o formaggio filante e mettere brevemente in forno. Servire caldi.
 Nella foto, si vede la torta nel fornetto Estense, che spesso uso al posto del più classico e conosciuto forno elettrico
La stessa crema ai porri e speck  può essere utilizzata per una torta salata, da servire a spicchi, sempre per antipasto.
Si prepara una base di pasta galette con:
170 g farina00 o integrale o di farro
Un pizzichino di sale
37 gr margarina leggera (40%grassi)
3 cucchiai olio evo
3-4 cucchiai acqua minerale
Mescolare farina e sale, spezzettarvi dentro la margarina fredda di frigorifero e mescolare con una forchetta, poi aggiungere anche l’olio e continuare a mescolare fino a quando la consistenza non diventerà sabbiosa. Versare due cucchiai di acqua minerale anch’essa fredda di frigo e cominciare a impastare con le mani. Aggiungere altra acqua minerale un cucchiaio alla volta fino a quando l’impasto non diventerà ben compatto. Lavorarlo ancora pochissimo con le mani sul tavolo e poi formare una palla leggermente schiacciata. Dopo un breve riposo, stenderla il più sottilmente possibile sulla carta forno, sistemarci il ripieno, rialzare i bordi, bagnarli con acqua e cospargerli con un po’ di sale grosso.
Trasferire in forno caldo (200°) direttamente sulla refrattaria o la leccarda, e far cuocere 30-40 minuti.

NB: questa pasta galette, leggera e dietetica, è stata tratta dal Blog di Giovanna Buono “Mangia senza Pancia”. L’autrice la consiglia per un’ottima  torta salata di scarola.

Precedente torta di rose Successivo Anatra all'arancia "a modo mio", di Maria Grazia