La mia cucina

29725537 – food pyramid

Pediatra ed endocrinologa, attualmente sono pensionata. Ho sempre avuto la passione per la cucina, e negli ultimi anni, grazie al tempo libero di cui posso godere, ho cercato di approfondire le mie competenze culinarie, e di utilizzarle per realizzare ricette sane, e che aiutino fra l’altro a mantenere il peso forma.

Inoltre, poichè mio marito presenta una vera allergia per latte e latticini, e un’intolleranza alle uova di gallina, nei miei piatti cerco di evitare tali alimenti. Visto il sostegno che mi ha sempre accordato, volentieri vengo incontro a queste sue esigenze.

Per i miei obiettivi nutrizionali tengo conto del corretto introito calorico, e dell’equilibrio fra i vari gruppi alimentari, così come viene indicato dalla Piramide Alimentare Mediterranea, senza dimenticare gli indici glicemici dei vari zuccheri: a meno che per ricette particolari, prediligo zuccheri semplici o farinacei a indice glicemico medio-basso ( farine integrali, zuccheri della frutta, legumi)

Diciamo che personalmente escludo quasi del tutto solo gli zuccheri ad alto indice glicemico e gli alimenti che ne sono ricchi ( saccarosio in primis, ma anche farine bianche, molto raffinate).

Semplice, vero? Eppure quante insidie sul nostro cammino verso la  sana alimentazione!

Ma al di là della sana e corretta alimentazione, c’è un angolino, nel mio blog, che è riservato a ricette che forse non sono poi così sane, ma mi riportano a ricordi della vita mia e della mia famiglia, sù

sù, fino ai miei bisnonni.. e queste cose non si possono trascurare. Praticamente costituiscono il filo conduttore della mia memoria.

Tanto è vero che ultimamente sono perfino riuscita a portare a termine, su questo argomento, una mia cosiddetta “fatica”, un librettino che per una vita ho tenuto nel cassetto: “Il Sapore Dei Ricordi”,in cui il mio pensiero spazia fra episodi delle vite dei miei parenti, collegandoli fra loro, come si trattasse di una sorta di flusso di coscienza, tramite il ricordo degli aromi, quasi dei sapori dei cibi di allora.

Gli stessi cibi che tutt’ora profumano e rendono personale la mi cucina.