Crea sito

Trofie con pesto di mandorle e gamberetti

trofie

Il pesto, oltre ad essere rapidissimo da preparare, è un condimento estremamente versatile che si può realizzare con moltissimi ingredienti diversi donando immediatamente ai primi piatti una corposità ed una cremosità degna dei ristoranti stellati!  Essendomi imbattuta oggi in un sacchetto di mandorle pronte per confezionare amaretti e torte, non ho potuto fare a meno di pensare ad un pesto, complice il fatto che, nonostante sia ormai dicembre, nel mio balcone il basilico fa ancora capolino verde e rigoglioso! Al sapore delicato delle mandorle ho voluto abbinare questa volta dei saporitissimi gamberi, dunque ho messo al bando il parmigiano e l’aglio crudo ed ho voluto aggiungere solo qualche foglia di basilico profumato. Il risultato sta a voi giudicarlo :)

 


ingredienti per 4 persone:

▪ 320 gr di trofie ▪ 80 gr di mandorle ▪ 10-12 gr foglie di basilico fresco ▪ 400 gr di gamberetti   ▪ 1 spicchio d’aglio  ▪ olio extravergine d’oliva  ▪ sale  

Per prima cosa faccio tostare le mandorle in forno a 180° C per qualche minuto rigirandole di tanto in tanto fino a quando saranno dorate. Ne metto da parte qualcuna che triterò grossolanamente con un coltello ed utilizzerò per decorare il piatto.

Metto il resto delle nel mixer e le trito finemente, aggiungo poi le foglie di basilico lavate ed asciugare e trito ancora. A questo punto aggiungo un po’ di olio a filo ed una presa di sale e trito ancora. Il pesto è pronto, lo stravaso in una ciotolina.

Nel frattempo lavo i gamberi, pulisco le code e tengo da parte le teste. In una padella faccio soffriggere le code pulite e le teste con un filo d’olio insieme all’aglio tritato. Schiaccio le teste con un mestolo, il succo contenuto al loro interno è estremamente saporito, salo e tengo da parte.

Cuocio le trofie in abbondante acqua salata e quando saranno pronte le faccio saltare in padella insieme ai gamberi aggiungendo qualche cucchiaio di acqua di cottura per emulsionare bene. Infine aggiungo al pesto qualche cucchiaio di acqua di cottura per renderlo più fluido e lo mescolo insieme alla pasta che avrò tolto dalla fiamma.

Impiatto le trofie e le servo ben calde con le mandorle tritate che avevo messo precedentemente da parte.

 
 

Comments are closed.