Crea sito

Torta buon compleanno

Torta

Nella mia famiglia non esiste compleanno senza “la torta buon compleanno”. Esiste da che io abbia memoria e l’unica variante che di tanto in tanto subisce è l’utilizzo del maraschino al posto dell’alchermes o l’utilizzo di fiori, frutta fresca e granelle varie per la decorazione. Il lato distintivo di questa torta è l’estrema leggerezza e spumosità del pan di spagna, che risulta talmente impalpabile da sciogliersi in bocca e da consentirvi di ingurgitare una quantità di torta esagerata senza per questo sentirvi appesantiti (sarà questa anche una pecca ai fini della linea??? ;D) La maggiorparte delle volte io la decoro punzonandola di ricciolini con la siringa da pasticcere  (in tal caso occorre utilizzare 500 ml di panna fresca anzichè 250ml), ma questa volta essendomene trovata sprovvista ho improvvisato un’estetica più casereccia utilizzando solo una spatola, due cucchiaini per fare le quenelle di panna e un paio di piccoli fichi dolcissimi per un tocco di colore. Ed anche quest’anno, pur sotto queste mentite spoglie un po’ rustiche, la “torta buon compleanno” ha distolto l’attenzione dalla festeggiata.. olè! ;)

 


ingredienti per uno stampo da 24 o 26 cm:

per il pan di spagna: ▪ 3 uova grandi ▪ 15 gr di farina 00  ▪ 85 gr di frumina ▪ 1/2 bustina d lievito per dolci ▪ 80 gr di zucchero a velo.  Per la crema pasticcera: ▪ 250 ml di latte▪ 2 tuorli ▪30 gr di frumina ▪ 30 gr di zucchero a velo   ▪ 1 scorza di limone ▪1 bustina di vanillina  Per la bagna:  ▪ 1 tazzina  di maraschino  ▪ 1 tazzina  di acqua ▪ 1 cucchiaino di zucchero  Per la copertura: ▪ 250 gr di panna fresca da montare  ▪ 1 cucchiaio di zucchero a velo ▪ frutta e granelle a piacere 

In una ciotola verso gli albumi, aggiungo un pizzico di sale e lo zucchero (tranne un cucchiaio che tengo da parte) e monto a neve ben ferma.

In un altro recipiente invece monto con le fruste elettriche i tuorli insieme ad un cucchiaio di acqua calda per ciascun uovo che ho usato, un cucchiaio di zucchero (quello che ho messo prima da parte) ed uno di farina. Una volta ottenuto un composto spumoso procedo incorporando gli albumi montati a neve con una forchetta. Faccio attenzione ad incorporarli con dei movimenti delicati dall’alto verso il basso in modo che gli albumi non tendano a smontarsi. Infine aggiungo le farine ed il lievito continuando a mescolare lentamente dall’alto verso il basso. Otterrò un impasto spumoso e leggero che verserò nella teglia precedentemente imburrata ed infarinata. Cuocio la torta in forno statico a 150°C per circa mezz’ora. Verifico che il pan di spagna sia cotto pungendolo con uno stuzzicadenti in profondità: se lo stuzzicadenti sarà asciutto la torta è cotta, se avrà impasto crudo nelle pareti richiederà ancora qualche minuto.

Una volta sfornata la torta la sformo dallo stampo e lascio che intiepidisca, nel frattempo preparo la crema mettendo a scaldare il latte insieme ad una scorza di limone ed un po’ di vaniglia o una bustina di vanillina. Nel frattempo sbatto in una ciotola i tuorli delle uova insieme alla frumina ed allo zucchero. Una volta che il latte avrà raggiunto il punto di ebollizione lo aggiungo lentamente al composto di uova mescolando continuamente fino a che non avrà raggiunto una consistenza cremosa. Se vi dovesse sembrare ancora troppo liquido rimettete la crema sulla fiamma molto bassa e mescolate continuamente fino a che non avrà raggiunto la densità desiderata.

In ultimo preparo la bagna scaldando in un pentolino l’acqua insieme allo zucchero, in  modo da ottenere uno sciroppo che poi mescolerò con il maraschino.

Sono pronta per farcire la torta: con un coltello seghettato taglio in due la torta e cospargo entrambe le metà con la bagna al maraschino. Verso poi nella metà che poggerà nel piatto da portata la crema pasticcera e chiudo la torta.

Monto con le fruste elettriche la panna fresca insieme ad un cucchiaio di zucchero a velo, cospargo la superficie della torta a mio piacimento aiutandomi con una spatola e la decoro con frutta di stagione, nel mio caso piccoli fichi maturi.

Lascio riposare la torta in frigorifero, ma per esperienza posso dire che è ottima anche appena fatta! ;)

 
 

Comments are closed.