Camille Homemade – Tortine Carote Mandorle Arancia

Le camille sono le squisite tortine inventate dal Mulino Bianco, che oggi vi propongo di realizzare in casa, seguendo questa ricetta (super collaudata) e tratta dal blog dei Fables de Sucre. Sono perfette per la colazione o la merenda oppure come spuntino sano da far portare a scuola ai bimbi, che potranno far carico di vitamine, grazie ad una squisita merendina a cui non sapranno dire di no. Personalmente, ho sempre adorato la versione industriale, ma da quando ho provato questa ricetta non ho più saputo farne a meno, senza contare che realizzarle con le proprie mani, inondando la cucina del profumo delle arance, è una soddisfazione senza pari. Non mi resta che dirvi che se gradite le famose merendine, la versione homemade vi farà letteralmente impazzire!

Figlia di Gatta

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    20 minuti
  • Cottura:
    15 minuti
  • Porzioni:
    15 pezzi
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Uova (piccole ed a temperatura ambiente) 3
  • Zucchero a velo vanigliato 200 g
  • Carote 250 g
  • Mandorle 200 g
  • Succo d’arancia 100 g
  • Olio di semi di girasole 100 g
  • Farina 00 200 g
  • Scorza d’arancia 1
  • Sale fino 2 g

Preparazione

  1. Nel frullatore, ponete le carote (il peso si riferisce alle carote già sbucciate) a tocchetti, l’olio ed il succo d’arancia e fatelo partire, ottenendo una crema. Tenete da parte.

  2. Nel mixer, sminuzzate le mandorle piuttosto sottili e mettetele da parte.

  3. In una ciotola, montate le uova con lo zucchero, fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.

  4. Aggiungete il sale, la scorza d’arancia grattugiata e la farina di mandorle a più riprese, incorporandola con una spatola, con movimenti delicati dal basso verso l’alto, per evitare di smontare il composto.

  5. Unite la crema di carote, sempre delicatamente in più riprese.

  6. Aggiungete la farina ed il lievito setacciati.

  7. Preriscaldate il forno a 180°C. Imburrate ed infarinate degli stampini a semisfera e versateci il composto, riempendoli fino ad 1 cm dal bordo. Infornate per circa 15-20 minuti, facendo la “prova stecchino” durante gli ultimi minuti di cottura.

  8. Sfornate e fate raffreddare su una gratella.

Consigli

A differenza della maggior parte dei dolci da forno, sconsiglio di gustare le camille ancora calde, perché necessitano di tempo per assestare tutti gli aromi e di acquisire la caratteristica consistenza umida. Una volta fredde, potete conservarle nei sacchetti per alimenti.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.