Spigola al sale, ricetta personale

Oggi ho deciso di fare la spigola al sale, vi darò la mia personale ricetta.

Spigola o Branzino sono lo stesso pesce ovvero il Dicentrarchus labrax, un pesce marino della famiglia Moronidae.

Nelle regioni peninsulari è chiamato, appunto, Spigola; nelle regioni settentrionali è chiamato Branzino; a Firenze è chiamato Ragno ed in alcune zone è chiamato addirittura Pesce lupo.

Sembra che il nome “spigola” derivi dal fatto che i raggi delle pinne dorsali hanno le punte, mentre il nome “branzino” potrebbe derivare dal veneto branza (chela) o da dalle branchie in vista.

Ingredienti per 2 persone:

• Spigola 2 da 2hg.circa

• Sale

• Pepe

Aromi per ogni spigola:

• Alloro 2 foglie

• Rosmarino ½ rametto

• Mirto ½ rametto

• Salvia 2/3 foglie

• Aglio 1 spicchio

Copertura sale per ogni spigola:

• Sale grosso 3hg

• Farina 50/60gr

• Acqua q.b.

 

Preparazione:

• Eviscerare, lavare ed asciugare la spigola.

• Salarla, peparla internamente; poi mettere tutte gli aromi.

• In una ciotola impastare il sale grosso, la farina e poco per volta l’acqua in modo da formare una sorta di poltiglia (ma non liquida).

• Metterne un po’ sul fondo della teglia ed adagiarvi la spigola.

• Coprire con il restante sale in modo che sia tutta chiusa lasciando fuori solo la parte con l’occhio.

• Mettere in forno preriscaldato a 200°C per circa 15 minuti (più o meno il tempo per una spigola da 500gr).

• Quando le spigole sono cotte, ve ne accorgerete perché l’occhio non è più bello vispo ma è diventato opaco, lasciare raffreddare un po’ sempre dentro al forno.

• Tirare fuori e rompere la crosta.

• Spellare le spigole e disporle sul piatto di portata condite con olio e limone.

 

Print Friendly, PDF & Email

Related Images:

Precedente Biscotti Pan Dei Morti, ricetta dolci secchi Successivo Filetti di merluzzo alla siciliana, ricetta

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.