Penne acciughe e arancia, ricetta raffinata

Penne acciughe e arancia è una ricetta raffinata molto adatta a questo periodo di quaresima, siamo sempre più vicini alla Pasqua, perché ci sono le acciughe ed inoltre è ancora un omaggio alla arancia, il cui periodo migliore per mangiarla sta finendo.

 

penne acciughe e arancia ricetta raffinata fata antonella

Penne acciughe e arancia

Ingredienti per 2 persone:

Penne ricce 140grammi

Acciughe sottolio 4

• Prezzemolo 1 cucchiaio

• Aglio 1 spicchio

• Olio EVO 2 cucchiai

• Arancia non trattata 1

• Sale

• Pepe

Preparazione:

1. Mettere su una pentola con acqua.

2. Quando questa bolla aggiungere 1 cucchiaio di sale e le penne ricce.

3. Mentre la pasta cuoce mettere l’olio in un pentolino.

4. Aggiungere l’aglio tagliato a fettine e farlo scaldare senza farlo annerire.

5. penne acciughe e arancia ricetta raffinata fata antonella Aggiungere le acciughe e farle sciogliere un po’ .

6. Nel frattempo pelare a vivo l’arancia e tagliare a pezzetti la buccia.

7. Aggiungere la buccia ed il prezzemolo al sugo e far insaporirepenne acciughe e arancia ricetta raffinata fata antonella

8. Aggiungere anche un po’ di acqua di cottura per fare diventare il sugo bello cremoso.

9. Mettere nel piatto di portata le penne e metterci sopra il sugo.

10. Dare una spolverata di pepe e volendo anche di grana.

penne acciughe e arancia ricetta raffinata fata antonella

Io per fare questa ricetta ho usato le penne ma voi potete usare un qualsiasi tipo di pasta, pur che assorbano bene il sugo.

Per quanto riguarda le acciughe io ho usato quelle sottolio ma sgocciolate, se volte potete usare il loro olio che è più saporito.

 

Parliamo un po’ dell’arancia e/o arance:

• È uno dei frutti che più abbonda nelle nostre regioni meridionali anche se le sue origini sono asiatiche (Cina – Giappone) ma dopo che fu importato in Europa prese il sopravvento nelle zone costiere meridionali non solo italiane ma anche greche e spagnole; ma diciamolo le nostre arance sono le migliori.

• È un frutto che matura in inverno anche se adesso grazie alle serre possiamo trovarlo sino a giugno, ma non ha lo stesso sapore.

• Ci sono due gruppi di arance: quelle amare, che sono usate per liquori o per fare la frutta candita, e quelle dolci (le tradizionali).

• C’è una divisione anche in base al colore: pigmentate o rosse (tarocco, moro e sanguinello) e bionde (navelina, ovale e valencia).

 

Print Friendly, PDF & Email

Related Images:

Precedente Finalmente primavera, arrivano le primule Successivo Menu pasquale 2013, ricette

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.