Pak choi stufati, ricetta Internazionale

Questa ricetta PAK CHOI STUFATI è una ricetta internazionale ma non per come è fatta quanto per l’ingrediente principale: i pak choi o cavolo costa.

Pack Choi Stufati ricetta internazionale fata antonella

Ingredienti per 2 persone:

  • Pak Choi 500 gr
  • Aglio 2 spicchi
  • Olio EVO od Olio al peperoncino

Preparazione:

  1. Prendere i Pak Choi e tagliare la parte finale dei cespi.
  2. Dividere tutte le foglie e lavarle benePack Choi Stufati ricetta internazionale fata antonella
  3. Prendere 2 o 3 foglie per volta e tagliarle a liste grandi la parte verde e a pezzi piccoli la parte della costa biancaPack Choi Stufati ricetta internazionale fata antonella
  4. In una padella mettere dell’olio, l’aglio tagliato in 4 ed i pezzi di Pak Choi.
  5. Coprire con il coperchio e far cuocere per 20-30 Minuti.
  6. Caso ma aggiungere un po’ d’acqua se dovessero attaccarsi al fondo.
  7. Una volta cotti salare e servire i Pak Choi stufati.

 

Aggiornamento del 17/02/2015:

Al supermercato l’altro giorno ho trovato anche i Pak Choi rossi

Pack Choi Stufati ricetta internazionale fata antonella

 

Il Pak Choi appartiene alla stessa famiglia dei cavoli e le sue foglie assomigliano a quelle delle bietole/coste.

E’ una verdura originaria dell’Asia coltivata soprattutto in Cina, Corea e Giappone.

Il suo nome significa letteralmente Verdura (Choi) Bianca (Pak).

E’ una verdura ricca di sostanze nutritive, soprattutto vitamine e sali minerali, addirittura il doppio rispetto al cavolo bianco.

Le giovani foglie vanno bene per essere consumate crude mentre i cespi più grandi o le coste vanno bene per zuppe, frittate, piatti di pasta o riso e come contorno.

Il Pak Choi, a differenza degli altri cavoli, ha un sapore abbastanza delicato e un profumo gradevole che può piacere anche a coloro che non tollerano i cavoli (i bambini). In effetti cucinandoli il sapore tipico del cavolo quasi non si sente anzi ricorda le bietole, ma senza il retrogusto terroso.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*