Finalmente primavera, arrivano le primule

Finalmente primavera, arrivano le primule sembra un gioco di parole ma non lo è.

Infatti le primule sono i primi fiori che fioriscono all’inizio della primavera ed è stupendo vedere i campi pieni di quelle corolle giallo sole.

Finalmente primavera arrivano le primule fata antonella

Prima di parlarvi delle primule e di come coltivarle ed eventuali usi in cucina voglio soffermarmi un pò sulla primavera:

  • E’ la prima delle 4 stagioni e lo dice anche il suo nome prima-vera.
  • Corrisponde al tempo che impiega il sole a percorre il 1° quarto del suo giro eclittico.
  • Fra i due emisferi le date di inizio e fine cambiano: nell’emisfero boreale (cioè il nostro) inizia il 20 o il 21 marzo (equinozio di primavera) e finisce il 22 giugno mentre nell’emisfero australe inizia il 22 o il 23 settembre e finisce il 21 dicembre.
  • Nella pittura è rappresentata dai fiori ed uno dei quadri più famosi è la Primavera del Botticelli.
  • Troviamo riferimenti alla primavera anche nella musica, per quanto riguarda la musica classica la più famosa è la Primavera di Vivaldi, per quanto riguarda la musica leggera mi viene in mente Maledetta Primavera di Loretta Goggi.
  • A volte con questa parola si intende un clima mite e dolceun periodo felice, la giovinezza ma anche l’età di una persona soprattutto se non più giovane (es: ha sulle spalle ben 70 primavere)

Finalmente primavera arrivano le primule fata antonella
La Primavera di Botticelli (trovata fra le varie immagini su internet)

Le primule che come dice una parte del nome prim-ule sono i primi fiori a spuntare fuori dopo il gelido inverno, ma alcune specie fioriscono in altri periodi dell’anno.

Adesso parliamo un pò delle loro caratteristiche:

  • Fanno parte della famiglia delle primulacee e sono perenni.
  • Le troviamo nei climi temperati e caldi ma anche sul monte rosa a 3600mt.
  • Oltre alle specie selvatiche troviamo anche quelle coltivate.
  • Hanno le foglie disposte a rosa proprio vicino alla radice e di conseguenza al terreno, dalla forma a cuore od oblunghe.
  • I fiori dai molti colori, ma il più famoso è il giallo sole delle primule selvatiche, sono o solitari o raccolti a gruppo ed hanno una corolla a forma di tuba con 5 petali a cuore.
  • La loro altezza varia dai 10 ai 60cm a secondo della specie.

Finalmente primavera arrivano le primule fata antonella

Cosa bisogna fare se compriamo le primule in serra? Beh! non necessitano di cure particolari, l’accortezza più grossa è che una gelata intensa può essere loro fatale. Vogliono una posizione umida e parzialmente ombrosa. Nel periodo della fioritura hanno bisogno di essere concimate una volta alla settimana. Se tenute in vaso non bisogna mai far fare ristagno. Appena i fiori appassiscono bisogna toglierli. Alla fine della fioritura bisogna togliere i fiori e le foglie secche.

In ambito erboristico le radici delle primule selvatiche hanno proprietà espettoranti, analgesici e calmanti; i fiori possono essere bevuti come il tè.

In cucina le foglie delle primule selvatiche possono essere usate per fare delle insalate, delle frittate o cotte come fossero degli spinaci, i fiori invece tolto il pistillo possono essere mangiati così (quando ero piccola era bello andare per i prati e strappare i fiori succhiando il calice del fiore) od usati come guarnizione dei piatti.

Finalmente primavera arrivano le primule fata antonella

Se volete conoscere alcuni tipi di primule potete andare sul sito di Giardinaggio.it oppure se non volete leggere potete guardare questo video sempre di Giardinaggio.it

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Coda di rospo con crema di piselli, ricetta Successivo Penne acciughe e arancia, ricetta raffinata

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.