PITTURA SU VETRO – nozioni base

Nei giorni scorsi mi sono dedicata alla pittura su vetro, eccovi le Nozioni Base.
  • Per prima cosa bisogna pulire bene il vetro su cui vogliamo lavorare con acqua e sapone o con alcol.
  • Cerchiamo il soggetto che vogliamo dipingere da:
– un libro
– internet

– una foto
od una nostra fantasia.
  • Poi, in base al soggetto, o lasciamo la base trasparente o diamo una mano di fondo; se usiamo un pennello largo e con un movimento continuo e regolare uscirà una base unita, se usiamo un pennello piccolo e non guardiamo la regolarità uscirà una base con motivo.
Lasciamo asciugare.
  • A questo punto si può procedere in vari modi:
A)Possiamo dipingerlo a mano libera tenendo sott’occhio il disegno.
B) Possiamo mettere nella parte opposta il soggetto e tenendolo fermo disegnare sul vetro.
Se vogliano possiamo fare prima solo il contorno con il colore (o con il tubetto dal beccuccio o con un pennarello per vetro o con un pennello a punta finissima), lasciamo asciugare e poi riempiamo l’interno con un pennello e senza più tenere dietro il foglio.
C) Appoggiati ad una finestra ripassiamo, dal rovescio, con una matita morbida il contorno del disegno.
Poi appoggiamo sul vetro
e dal diritto ripassiamo il disegno (sarà come usare la carta carbone) ed uscirà un contorno leggero di matita che sparirà colorando.
Se poi giriamo il foglio ed appoggiamo, il diritto, sul vetro e ripassiamo con la matita avremo lo stesso disegno ma all’incontrario (come se fosse allo specchio). Continuando così prima davanti e poi dietro possiamo ricalcare quanto vogliamo.
  • Si lascia asciugare per 24 ore(meglio di più che di meno perché altrimenti si formano le bolle) e poi si cuoce:
– si mette nel forno freddo
– si imposta il termostato su 160°C
– si lascia cuocere 40 minuti da quando raggiunge la temperatura
-si apre lo sportello e si lascia raffreddare
[per tutto questo passaggio leggere però le istruzioni dei colori perché possono essere diverse].
*<§>*          *<§>*          *<§>*          *<§>*          *<§>*

ANNOTAZIONI VARIE

EFFETTI VARI a più strati

Si può procedere in vari modi:
1) si dà il primo strato di colore e poi subito il secondo
2) si dà il primo strato, si aspetta che asciughi e poi si dà il secondo
3) si dà il primo strato, si aspetta che asciughi, si cuoce e dopo che si è raffreddato si dà il secondo strato
[si può usare lo stesso colore per tutti gli strati, ma anche colori diversi per ottenere varie sfumature]

SBAGLIATO A COLORARE

Si può correggere, ma bisogna farlo prima di mettere in forno.
1) se il pezzo è piccolo, si prende un coton-fioc si inumidisce con acqua od alcol e si corregge o si cancella
2) se è tutto il disegno, si immerge l’oggetto per qualche minuto in acqua e sparisce tutto.
VIA ALLA FANTASIA
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.