In questo periodo mi sento particolarmente bisognosa di cioccolato e credo che i brownies alle mandorle siano un ottimo modo di togliermi questo sfizio!!

Il brownie, noto anche come chocolate brownie o Boston brownie è una torta al cioccolato, tipico dessert della cucina statunitense, chiamato così per via del suo colore scuro (brown, marrone), e secondo me uno dei pochi dolci americani che ha avuto tanto successo in Europa!

Praticamente è una torta tagliata a piccoli quadrettini. I brownie possono essere ricoperti con della glassa e possono contenere delle scaglie di cioccolato o nocciole e possono essere aromatizzati a vari gusti, come ad esempio vaniglia o menta. Spesso vengono serviti con del latte caldo o del gelato e talvolta con della panna montata, specialmente nei ristoranti. Sono popolari anche come spuntino o come merenda, specialmente accompagnati da un caffè.

Sapete qual’è la loro origine? Ve la racconto per farvi capire che anche i migliori sbagliano e che i risultati degli esperimenti alle volte diventano delle vere e proprie leggende!!

Sembra infatti che il dolce nasca grazie ad un cuoco sbadato che dimenticò di mettere il lievito nella torta al cioccolato che stava preparando!! Buffo no? A chi non è mai capitato?Io però in questa ricetta un pochino gliene metto… poco poco! 😉

Ingredienti:

– 175 gr di burro
– 2 cucchiai di cacao amaro
– 200 gr di cioccolato
-120 gr di zucchero
– 2 uova
– 120 gr di farina
– 1 cucchiaino di lievito
– 50 gr di mandorle
– 1 pizzico di sale

Tagliate e tritate il cioccolato a pezzettini mentre in una pentola fate sciogliere il burro, dove aggiungerete poi il cioccolato tritato assieme al cacao amaro, avendo cura di mescolare fino a che sarà completamente sciolto. Lasciatelo divenire tiepido.

Montate, nel frattempo, le uova con lo zucchero, unendo a filo il cioccolato raffreddato, le mandorle tritate, la farina setacciata assieme al lievito ed, infine, il pizzico di sale.

Versate il composto appena creato in uno stampo rettangolare rivestito da carta forno: infornate i vostri brownies alle mandorle a forno caldo a 180° per una quarantina di minuti.

Una volta cotti, lasciate raffreddare il tutto per almeno 15 minuti, tagliandoli, alla fine, a quadrettini.

Sono speciali anche con le nocciole ma anche questi creano una dannata dipendenza!!

 

Foto: Fancy Dinner
Foto: Fancy Dinner

Alessandra