Torta povera del Monferrato alle mele

Con l’autunno, i banchi del mercato si riempiono di mele. Rosse, verdi, gialle, renette. Ci si può sbizzarrire.

Questa ricetta è chiamata torta povera, perchè è leggerissima: senza grassi e con un sacco di mele.

Ingredienti:

  • 2kg di mele, peso lordo
  • 3 uova
  • 200g farina 00
  • 100g crusca di grano
  • 100g zucchero bianco
  • 100g zucchero mascobado
  • 1 bustina di lievito
  • mezzo bicchiere di olio
  • un bicchiere d’acqua
  • 1 spruzzata di cannella

Una nota. Io ho usato non un solo tipo di mela, ma tanti. C’erano delle renette, delle mele rosse, verdi e gialle. Quindi scegliete quelle che preferite.


Idem per lo zucchero: ne ho usato metà mascobado, metà bianco, ma è lo stesso. Per la farina solita solfa: mi piace che i miei dolci abbiano un che di rustico e quindi unisco spesso crusca di grano o farina integrale. Ma anche con la farina 00 va bene, senza dividere i tipi.

Ecco il procedimento.

Sbattete l’uovo con lo zucchero. Aggiungete la farina e lo lievito, l’acqua e l’olio: otterrete una pastella molto densa.

Sbucciate e tagliate a fettine sottili tutte le mele e aggiungetele alla pastella, che man mano diventerà più morbida, simile al composto per le frittelle.

Imburrate e infarinate una tortiera oppure usate la carta da forno, versate l’impasto e spruzzate un po’ di cannella sopra. Io al centro come vedete ho messo un po’ di spicchi di mela, sopra l’impasto.

Cuocete in forno a 180 gradi per circa 5o minuti. Prima di spegnere il forno fate la prova stecchino.

Con questa ricetta partecipo al contest di About food.

Les jeux sont faits.

Be Sociable, Share!
Questa voce è stata pubblicata in Ricette - dolci e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.