Semifreddo al caffè

Praticamente c’è chi beve un caffè. Ma la mia caffettiera ne fa due. E vuoi mica berlo riscaldato il giorno dopo quello che rimane. No. Vuoi mica buttarlo però. No. Ed è così che uno si ritrova con un sacco di caffè inutilizzato che non sa come riutilizzare in maniera creativa.

Poi arriva Stefy in soccorso, con questa ricetta.

Che ho fatto variando solo la quantità di panna montata perchè il mio cartoncino era quasi doppio rispetto alle dosi originali. Solo che non avevo intenzione di fare un dolce dietetico.

Ecco gli ingredienti per 8 dolcini (Stefania ne ha fatti 8 piccoli, ma io avevo più panna e quindi sono venuti 8 belli pieni):

  • due tazzine di caffè
  • 180ml di latte condensato (che non essendone provvisto le mie vicinanze, ho dovuto fabbricare da me)
  • 200ml panna da montare
  • caffè in polvere

Montate la panna. Amalgamate con le fruste il latte condensato con il caffè, poi aggiungete la panna montata e continuate con le fruste per qualche minuto.

Mi raccomando non assaggiate assolutamente. Altrimenti non farete niente di niente e vi mangerete il tutto.

Mettete negli stampini e via in freezer. All’occorrenza, tirare fuori dal freezer (bastano 5 minuti circa, e il dolce uscirà dallo stampino). Spolverate a questo punto con un po’ di caffè in polvere e servite il vostro semifreddo eccezionale.

Meraviglioso. Stre-pi-to-so. Sarà la panna quasi doppia rispetto a quanto aveva detto Stefi… non so! :)

bottoncino di caffè

Les jeux sont faits.

 

Be Sociable, Share!
Questa voce è stata pubblicata in Ricette - dolci e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.