Crema di asparagi

Quando ho letto la storia di questa zuppa di Ema, mi sono messa fragorosamente a ridere, perchè era la stessa mia storia! La prima volta che ho assaggiato una crema di asparagi era molto molto tempo fa, quando ero un po’ meno consapevole sul cibo, e provavo un po’ di tutto. Tra cui queste magiche zuppine di polverine che mescolate con l’acqua o col latte, non ricordo, producevano queste creme favolose. Favolose per modo di dire, ok :) .

Con questa ricetta partecipo all’MTC Redone.

Ingredienti per due persone:

  • 340g asparagi
  • 50g burro
  • 1 cipolla bianca (la mia era piccola piccola quindi l’ho usata intera, non seguendo perfettamente le indicazioni di Ema)
  • 1 cucchiaino di sale grosso
  • 3 cucchiai di maizena
  • 60ml brodo vegetale
  • 375ml latte intero
  • 1/2 cucchiaino di pepe bianco macinato
  • 1 cucchiaio di salsa di soia
  • 80ml panna fresca

Procedimento: (riporto lo stesso testo di Ema e metto in stampatello le mie note)

1. Tagliate ed buttate il fondo degli asparagi (io non ci ho pensato subito, ma vi consiglierei di metterle nel brodo vegetale che dovete fare!). [IO HO ESATTAMENTE FATTO COSì. HO USATO LE PUNTE PER IL BRODO, E DEVO DIRE CHE ERA UN BRODO VERAMENTE DI QUALITà]. Tagliate le punte e tenetele da parte. (non lo dice, ma io li ho tagliati a pezzi).

2. Scaldate li burro in una casseruola di medie dimensioni (direi che almeno 20 cm di diametro serve tutta, fate anche 24 cm!) su fuoco medio. Aggiungetevi gli asparagi, la cipolla (tritata finemente) e un cucchiaino di sale grosso. [VEDERE LA MIA NOTA SUL SALE PIU' SOTTO]. Cuocete per 10-12 minuti, mescolando frequentemente.

3. Una volta che le cipolle saranno traslucide, spolverate che con la farina (io con la maizena setacciata!). Fate cuocere a fuoco molto basso per 6-8 minuti.

4. Aggiungete lentamente il brodo vegetale (che avrete fatto prima del punto 1, aggiungo io!), mescolando continuamente, finché la zuppa non diventerà densa (avrà la consistenza di una besciamella con in mezzo gli asparagi). Lasciate raffreddare un po’. [A ME IL BRODO PAREVA VERAMENTE POCO, QUINDI NE HO AGGIUNTO UN ALTRO MESTOLO RISPETTO ALLE QUANTITà SOPRA INDICATE, MA PENSO POSSA ESSERE PIUTTOSTO INDIFFERENTE A SECONDA SE VOGLIATE UNA CREMA PIU' O MENO DENSA]

5. Aggiungete il latte. Usando un frullatore a immersione, frullate la zuppa rendendola una purea liscia.

6. Scaldate pian piano la zuppa, aggiungete l’aneto secco, il pepe bianco e la tamari sauce. Non fate bollire!

7. In una piccola ciotola, mischiate la panna con una tazza di zuppa. Fate attenzione a non aggiungere la zuppa troppo velocemente di modo da non formare grumi. Aggiungetela alla zuppa.

8. Quando la zuppa si scalda, cuocete le punte degli asparagi in acqua bollente fino a quando saranno teneri, ma ancora verdi. Aggiungete alla zuppa. [LE MIE SONO VENUTE UN POCHINO CROCCANTI]

Ora alcune mie note:

  1. innanzitutto cara Ema, ti ho scoperta quanto ti sei aggregata al gruppo MTC, e ogni volta leggo con tanti sorrisi i tuoi post, perchè i tuoi disegni sono bellissimi, e mi mettono addosso tanta gioia;
  2. up: come dice Ema, definisco i punti di forza. Dunque, la crema ha un sapore veramente buono, è saporita al punto giusto, la sua cremosità è perfetta… anche se, detto da una persona che ama gli asparagi alla follia, forse è un giudizio un po’ di parte.
  3. down: io ho ridotto le quantità della metà, quindi penso il risultato fosse lo stesso ottenuto da Ema. Il cucchiaino di sale grosso però per me era un goccino troppo, poichè si aggiunge anche la salsa di soia già di per sè piuttosto sapida. IO non ho salato il brodo. Avrei quindi ridotto di un “cicinin” (come dicono dalle mie parti) la quantità di sale. Altro down è la quantità di burro. Mi sembrava veramente eccessiva quindi non ne ho messo la quantità indicata sopra negli ingredienti (che ho voluto lasciare come quelli originali, anche se dimezzati) ma ne ho tolto un pezzetto.  Altro punto che potrebbe essere down: se al posto della panna di mettesse lo yogurt bianco? Questa potrebbe essere un’idea per alleggerirla.

Detto ciò, avevo già provato una ricetta di questo libro, che evidentemente mi piace molto… quindi per me è pienamento promosso :)

crema di asparagi

Les jeux sont faits.

Be Sociable, Share!
Questa voce è stata pubblicata in Ricette - primi e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Crema di asparagi

  1. cristina b. scrive:

    grazie mille per aver partecipato alla nostra iniziativa!
    mi piacciono le tue note (in perfetto “stile starbooks”, eheheh) e mi pare ottimo il suggerimento dello yogurt.
    ciao e alla prossima, ti aspettiamo!

  2. Emanuela scrive:

    Carissima Falentina,
    innanzitutto mi scuso per il ritardo nel venire a trovarti, ma mi sono trasferita 10 giorni fa a Sydney e sono alle prese con una nuova vita e orari diversissimi (sono 8 ore avanti!) e così, a malincuore, il blog è passato un po’ in secondo piano.
    Anyway, eccomi qui! Grazie grazie grazie di cuore per le bellissime parole che mi hai dedicato e per il tuo affetto :)!
    Veniamo alla ricetta: concordo con te per quanto riguarda il burro! E’ sicuramente buona, ma ogni cucchiaio è un cubetto di burro e panna!!! ah ah ah! Un po’ impegnativo direi :)! La tua idea dello yogurt mi piace moltissimo, magari per una versione più fresca, servita tiepida con un cucchiaio di yogurt greco e delle mandorle tostate. Secondo me è una favola :)! La proverò sicuramente tanto qui a Sydney anche se è autunno si trova tutto perché in Tasmania c’è caldo :)! Evvai!
    Ti abbraccio fortissimo e mi scuso ancora per il ritardo! Provvedo subito ad inserire la ricetta nell’elenco dei Redone!
    Ti chiedo solo il favore di aggiungere il banner in fondo al post :)!
    Un bacione!
    Ema