Stinco di maiale al forno

Stinco di maiale al forno

Era una giornata in cui ero poco ispirata, non sapevo bene che fare, cosa cucinare. Avevo voglia di uno sfizio, una cosa particolare. Così vado dal mio macellaio di fiducia e gli chiedo: “cosa mi dai oggi?!” La sua reazione? Sorrisone e con il dito mi indica dei bellissimi stinchi di maiale. La mia reazione? Sorrisone. Oh, quanto è buono lo stinco di maiale, una cosa che fa venire l’acquolina in bocca al sol pensiero. Abbiamo avuto anche un breve meeting sulla ricetta (io faccio così, ci metto questo quello, io faccio colà) e ne è nata un mix, fra la mia e la sua. Buono lo stinco di maiale, fantastico, ha un sapore eccezionale, ti si scioglie in bocca, lo faccio veramente di rado nonostante la semplicità della ricetta perchè ci vogliono 4 ore a cucinarlo. Si, avete letto bene. Vi dico fin da ora che praticamente si cucina da solo, dovete solo avere un pomeriggio da passare a casa a far compagnia al vostro stinco di maiale in forno, tutto il resto, una passeggiata. E vi lascio con questo aneddoto: mia figlia di 4 anni con 38.5 di febbre, dopo le mie proposte di menù light per la sua cena (Riso in bianco? Pollo alla piastra? Minestrina? Pasta in bianco?) mi guarda con gli occhi da lumaca e mi dice: “No no (della serie, uè ragazza guarda che ho visto tutto) io voglio lo stinco!” E se l’è mangiato. Che tipa! 😉

Stinco di maiale al forno:

(1 stinco a testa)

  • Stinco di maiale
  • Sale
  • Pepe
  • Rosmarino
  • Salvia
  • Senape
  • Burro
  • Olio EVO
  • Vino rosso

Tritate molto finemente rosmarino e salvia con una mezzaluna, mescolateli ad un pugnetto di sale, prendete il vostro stinco e massaggiatelo con questo mix su tutti i lati. Chiudetelo nella carta forno e riponetelo in frigo per qualche ora, minimo 2, in maniera che il mix di aromi abbia il tempo di insaporirlo. Passate le due ore, prendete una padella larga fate sciogliere una noce di burro e un paio di cucchiai d’olio EVO, adagiate lo stinco di maiale e fatelo rosolare su tutti i lati molto bene, deve proprio colorire, sigillarsi. Nel frattempo accendete il forno a 150° ventilato. Una volta rosolato per bene, sfumate con il vino rosso e lasciate evaporare tutto l’alcool. Spegnete la fiamma, con l’aiuto di due mestoli di legno spostate la carne su un piatto e spennellatela con la senape in maniera omogenea, basta un velo. Prendete una teglia da forno, adagiate lo stinco insaporito con la senape, versate tutto il fondo di cottura precedente, aggiungete qualche ramo di rosmarino, salvia, bacche rosse se vi piacciono e quando il forno raggiunge temperatura, infornate.

1477813_675272529172765_1589284820_n

A questo punto non dovrete far altro che mettervi un timer che vi ricorderà di abbassare il forno a 120° dopo 2 ore. Passate le due ore, abbassate il forno, a 120° appunto, e lasciate cuocere almeno un’altra ora, così piano piano. Per capire quando è cotto, punzecchiatelo con una forchetta, se è morbido potete spegnere il forno. Durante la durata della cottura, ogni tanto rigirateli, ma solo per sicurezza. Vi consiglio di preparare le patate al forno per accompagnarlo, ma di farle a parte, perchè lo stinco perde un sacco di grasso. Vedete voi se al colesterolo ci tenete o meno, potete anche aggiungerle a metà cottura, ma vi risulterà scomodo rigirare patate e stinco. Una volta cotti servite e preparate le vostre papille gustative.

Se hai avuto una giornata storta, questo piatto te la raddrizza in un secondo. E se eri già felice, non puoi che esserlo ancora di più. Un bicchiere di vino rosso per accompagnarlo e tutto il resto passa in secondo piano! Buona cena!!!! Eva

Vi ricordo la nostra Fanpage di Facebook, passate a trovarci, vi aspettiamo! 😉

Stinco di maiale

Stinco di maiale al forno Stinco di maiale al forno Stinco di maiale al forno Stinco di maiale al forno Stinco di maiale al forno Stinco di maiale al forno Stinco di maiale al forno Stinco di maiale al forno Stinco di maiale al forno Stinco di maiale al forno

Precedente Pasta al forno bianca con pistacchi taleggio e speck Successivo Panettone gastronomico di Massari

5 commenti su “Stinco di maiale al forno

    • Sempreva il said:

      I miei figli mangiano di tutto, sono da sapori forti. Preferiscono il salato al dolce, ma con la febbre una potrebbe anche star leggerina no? 😉

  1. laura il said:

    ciao! vorrei provare questa ricettina…ma non ho mai usato la senape, l’ho comprata solo una volta e quando poi l’ho assaggiata non mi è piaciuta per niente…tante volte sono tentata a prenderla ma al supermarket dove faccio la spesa ce ne sono diversi tipi e ho paura di sbagliare ancora, potresti consigliarmi tu? magari un pò più delicata se esiste…grazie!

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.