Senape fatta in casa

Senape fatta in casa

Senape fatta in casa

Il processo naturale dopo la maionese e il ketchup fatti in casa era di seguire il filone e fare l’ultima salsa “famosa” che mancava all’appello. Ovvero la senape, a chi ama il fast food homemade sarà capitato di preparare il pane per dei gustosi hot dogs e la morte sua qual’è? La senape, appunto. Non avevo idea di quale fosse la ricetta o il procedimento per farla in casa, ho cercato sul web e ho trovato la stessa identica ricetta riportata da sei siti diversi. 😀 Nessuno nomina la fonte da cui è stata presa la ricetta, non sapendo chi per primo l’abbia messa online posso solo linkare quella che ho visto per prima e la trovate QUI. La mia versione sotto riporta delle leggere modifiche, a mio parere necessarie. A dire il vero quando l’ho fatta ho notato che la mia, discosta molto dalle foto riportate dai vari siti, infatti la senape che ho ottenuto sia come consistenza e sia come sapore, è identica alla senape forte di Digione, che fra l’altro è la più rinomata in commercio. In realtà il temine “senape” è una cosa nostra, indichiamo le salse a base di semi di senape con questo nome, in Francia la chiamano moutarde de Dijon, ossia mostarda. In commercio esistono diverse varietà di salsa, si diversificano per gusto, consistenza e piccantezza. La ricetta antica però, mescola semi di senape bianca e nera, per ottenere questo particolare sapore deciso e piccante. Da noi al nord è molto usata e diffusa, per spennellare la carne prima della cottura, accompagnare bolliti, farcire panini e aggiunta nella vinaigrette per l’insalata. Il procedimento è semplice, inoltre essendo i semi usati anche come conservanti potrete conservare la salsa chiusa in un barattolo in frigo fino a due mesi. 

SENAPE FATTA IN CASA: 

(Dose per 400 g circa di salsa) 

  • 70 g di semi di senape gialla
  • 30 g di semi di senape nera o bruna
  • 60 g di aceto di mele
  • 130 g di acqua 
  • 80 g di olio EVO 
  • 30 g di zucchero di canna grezzo 
  • 3 g di sale 

I semi li potete trovare ordinandoli comodamente online. Altrimenti provate in negozi che si occupano di alimenti bio oppure erboristerie particolarmente fornite. 
I tipi di senape sono quattro: nera, bianca, bruna e selvatica. Il gusto è più delicato nei semi chiari e più piccante e deciso nei semi scuri. I semi non hanno nessun odore, nè sapore, solo a contatto con dei liquidi sprigionano tutto il loro aroma. Se non siete amanti dei gusti piccanti, evitate di mettere i semi di senape nera e sostituite interamente i grammi con senape bianca o gialla. 

La sera prima versate i semi mescolati fra loro in una ciotola a cui aggiungerete tutto l’aceto e lascerete riposare coperti da pellicola per una notte intera o fino a quando i semi non avranno assorbito tutto l’aceto. 
Il giorno seguente mescolate acqua, zucchero di canna e sale assieme, fino a che lo zucchero non sarà completamente sciolto. 

Collage senapeAggiungete a questo composto i semi che avranno assorbito l’aceto e iniziate a frullare fino ad ottenere una crema omogenea ma non troppo liscia, ci vorrà un po. 
Aggiungete infine l’olio EVO a filo, avendo cura di farlo amalgamare perfettamente al composto, quindi frullate qualche minuto in più per sicurezza. 
Trasferite la salsa in vasetti e conservatela in frigo. 

Visto sembrava una cosa difficile invece si fa in soli dieci minuti. 😉 
Vi ricordiamo che potete trovarci anche sulla nostra Fanpage di Facebook e nel gruppo Pasticciando con i Fables, passate a trovarci vi aspettiamo. Eva

senape blog

 

Precedente Burger di lenticchie Successivo Marshmallow home made

2 commenti su “Senape fatta in casa

  1. luciana il said:

    CIAO, i semi di senape che si possono acquistare on line, sono quelli da pintare in giardino?quidi si comprano sui siti per giardinaggio? scusa l’ignoranza!!!e grazie mille

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.