Risotto nel tomino profumato all’origano

Risotto nel tomino

Il riso a casa mia fa la sua comparsa almeno una volta alla settimana, a me e ai bimbi piace davvero un sacco. E’ anche vero che il loro preferito è il riso “giallo” allo zafferano, credo che sia solo una questione cromatica. 😀 Lo faccio con qualsiasi tipo di verdura, a polpettina, caldo, freddo, ai formaggi. Ed è qui che scende in campo il tomino, appunto un formaggio, a pasta morbida e profumatissimo. Io lo consumo anche fresco, ma il meglio di sè lo da caldo, perchè diventa filante. Ottimo davvero in mille ricette, ma scavato a coppetta, come vi spiego nel post e pronto ad accogliere il riso è fantastico. Il calore del riso lo fa sciogliere al punto giusto, donando ad ogni boccone una sferzata di gusto. Facilissimo da fare, nel tempo di un risotto classico avrete dato un tocco chic alla vostra tavola, pensate se avrete amici a cena che bell’effetto scenico. Il mio era profumato all’origano fresco, ma se non vi piace potete tranquillamente ometterlo.

RISOTTO NEL TOMINO: 

(Dose per 4 persone)

  • 4 Tomini semi stagionati
  • 280 gr di riso carnaroli
  • 1 cipolla bianca piccola
  • 30 gr di burro
  • 1 litro di brodo di carne
  • 150 ml di vino bianco secco
  • Sale
  • Pepe
  • Origano un mazzetto

Preparate il brodo di carne, o in alternativa con del dado. Sbucciate e affettate sottilmente le cipolle. In una casseruola rosolatele con il burro, fino a quando diventeranno trasparenti, attenzione a non bruciarle. Aggiungete il riso e fatelo tostare qualche minuto mescolando con un cucchiaio di legno. Bagnate con il vino bianco secco, alzate il fuoco e fatelo completamente evaporare prima di aggiungere un mestolo di brodo bollente. Il riso va mescolate spesso, versando un mestolo di brodo quando il precedente è stato completamente assorbito. Portate così a cottura il risotto, circa 18/20 minuti. Nel frattempo con un coltellino incidete la calotta dei tomini, lasciando un piccolo bordo, per creare una vera e propria ciotolina. Fate questa operazione con delicatezza e senza fretta per non rovinare il formaggio. Cercate con il coltello di arrivare fino al centro, in maniera che la calotta si stacchi da sola, senza bucare il fondo. Scavate ancora un pochino il formaggio e ponete da parte, procedete in questa maniera per tutti e quattro i tomini. Tritate grossolanamente il formaggio ottenuto dalla ciotoline, con l’aiuto di un coltello grande e ponete da parte, in attesa della cottura del riso.

10437339_780344128665604_2768896238988760913_n

Terminata la cottura del risotto, regolate di sale, spegnete il fuoco, mantecate con il formaggio scavato dai tomini e tenuto da parte, mescolate bene bene, coprite la casseruola con un coperchio e lasciate riposare 2 minuti. Mettete in ogni singolo piatto una scodellina di formaggio, riempitela con il risotto, insaporite con pepe nero macinato fresco e decorate l’esterno con rametti di origano fresco.

Il sapore di questo risotto è davvero eccezionale, per non parlare del suo, a mio gusto, bellissimo aspetto, perchè per quanto mi riguarda a tavola, anche l’occhio vuole la sua parte. Vi ricordiamo che potete trovarci anche sulla nostra Fanpage di Facebook e nel gruppo Pasticciando con i Fables, passate a trovarci vi aspettiamo. Eva

10341660_779953745371309_7233427040926929730_n

10469676_779917538708263_3975261177624658605_n

Risotto nel tomino Risotto nel tomino Risotto nel tomino Risotto nel tomino Risotto nel tomino Risotto nel tomino Risotto nel tomino Risotto nel tomino Risotto nel tomino Risotto nel tomino Risotto nel tomino Risotto nel tomino Risotto nel tomino Risotto nel tomino 

Precedente Involtini di melanzane farciti Successivo Gelato al gianduia ricetta

6 commenti su “Risotto nel tomino profumato all’origano

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.