Riso alla cantonese ricetta

Riso alla cantonese.Riso alla cantoneseSe nella vostra vita avete mangiato al ristorante cinese, sicuramente ha fatto parte del menù. Perchè assieme agli involtini primavera è la cosa che ci da maggior sicurezza. Fa ridere, noi italiani vogliamo mangiare alternativo, ma poi cerchiamo sempre di scegliere qualcosa che ci ricordi i sapori di casa! Quindi pollo, involtini con verdure e riso alla cantonese, che si traduce in riso con piselli, frittata, prosciutto e salsa di soia. E poi da qui partono tutte le varianti, aggiunte a questa versione base, come gamberetti, mais, peperoni, verdure, ecc. Da noi viene considerato piatto unico (con quello che c’è dentro!) ma nella cultura cinese viene considerato come un contorno. Vedete voi come consumarlo, io vi spiego come fare. E preparatevi donne, io lo chiamo “il piatto dalle 100 padelle” ora capirete perchè.

Riso alla cantonese:

(Dose per 4 persone)

  • 2 uova
  • 100 gr di piselli
  • 1/2 cipolla
  • 130 gr di prosciutto cotto (1 fetta spessa 4mm)
  • 1 cucchiaio di salsa di soia
  • Olio EVO
  • Sale
  • Pepe

Per il riso:

  • 1 bicchiere di riso basmati (200 gr)
  • 2 bicchieri d’acqua (400 gr)
  • 10 gr di sale grosso

Per prima cosa possiamo sbollentare 10 minuti i piselli se sono freschi, se invece usate i piselli in scatola basterà sciacquarli. Prendiamo la fetta spessa di prosciutto e con l’aiuto di un coltello riduciamola a cubetti piccolini, circa 5×5 mm. Per la frittata: in una ciotola sbattiamo con la frusta le uova con il sale e pepe, scaldiamo un paio di cucchiai di olio EVO in una padella, versiamo le uova, quando è cotta mettetela in un piatto e stracciatela con la forchetta. Tritiamo finemente anche mezza cipolla. In un pentolino a parte cuciamo il riso in questa maniera: in una pentola alta versiamo tutto a freddo, un bicchiere di riso basmati, due bicchieri d’acqua e il sale. Mescoliamo, copriamo con un coperchio e poniamo sul fuoco, appena ci accorgiamo che prende il bollore, abbassiamo la fiamma al minimo e aspettiamo che faccia i crateri. Questa cottura al vapore, me l’ha insegnata una ragazza cubana. Il riso cuoce in modo impeccabile mantenendo tutto il suo sapore e profumo. Il coperchio non andrebbe mai aperto, per non far uscire il vapore e vi assicuro che lo sentite il “suono” del riso cotto. Se non vi fidate del vostro udito, potete controllare dopo 10 minuti. Mentre il riso cuoce, prendiamo il wok, oppure in una padella larga e capiente facciamo scaldare qualche cucchiaio d’olio con la cipolla, i cubetti di prosciutto e i piselli, fateli saltare qualche minuto, dopodiché versateci anche il riso, quando tutta l’acqua sarà stata assorbita e avrà fatto i crateri e 1 cucchiaio di salsa di soia.  Continuando sempre a mescolare saltatelo ancora per 5 minuti e servite.

Et voilà, sapore di cina in tavola. O meglio, sapori italiani mescolati alla cinese. E poi largo alla fantasia aggiungete le verdure, il pesce o quei germogli di soia tanto buoni e gustatelo rigorosamente con le bacchette! Eva

E seguiteci sulla nostra Fan Page su Facebook:

https://www.facebook.com/fablesdesucre

riso alla cantonese, riso alla cantonese, riso alla cantonese, riso alla cantonese, riso alla cantonese, riso alla cantonese, riso alla cantonese, riso alla cantonese

1137_581567488543270_1377069495_n

 

Precedente Panna cotta al cacao ricetta Successivo Salsiccia con le verdure

3 commenti su “Riso alla cantonese ricetta

  1. Carlotta il said:

    Sì sì sì….lo farò…avevo fatto l’anno scorso una ricetta trovata in rete ma prevedeva che le cipolle fossero inserite nella frittata….ed ai bambini non è molto piaciuta….quindi mi stampo questa….(hai ragione…avevo la cucina piena di padelle e pentolini 😛 )

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.