Plum cake allo yogurt

Plum cake allo yogurt

C’era una volta la fretta! Io odio la fretta e la mancanza di tempo, ma come tutti oggi sono costretto a conviverci. E capita che le cose da fare sono sempre tante, troppe, e qualche cosa non riesci proprio a farla. Arrivi alla sera, organizzi le cose per il giorno dopo, e ti accorgi che non c’è nulla per la prima colazione. Ora, toccatemi tutto ma non la prima colazione, e allora urge fare qualcosa, e molto in fretta. E quindi? Io ho l’asso nella manica, il salvacolazione, che poi diventa anche il salvamerenda, il salvathecongliamici, insomma, quella cosa che fai quando non hai tempo ma vuoi una cosa buona da mangiare o servire. Ed è una ricetta che mi porto insieme da anni, da quando un pomeriggio prendemmo un caffè ospiti di due cari amici, di quelli che chiami davvero amici, Nunzia e Francesco. Lei aveva preparato quel leggerissimo plum cake allo yogurt e andammo via con la ricetta. Io sono uno che alle cose si affeziona, e conservo ancora il foglietto dove la annotai, anche se sporco di ditate e sbiadito. E quindi oggi lo condivido con voi, il mio salvacolazione, ecco come si fa.

PLUM CAKE ALLO YOGURT

(Dose per stampo da plum cake di circa 29x10x6 cm)

  • 3 uova
  • 200 gr di zucchero
  • 160 gr di farina 00
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • 1 vasetto di yogurt da 125 gr (gusto a piacimento)
  • 100 gr di olio di semi (riempire il vasetto di yogurt una volta svuotato)

Il procedimento è davvero semplice e veloce. Con le fruste di un frullino montare le uova con lo zucchero, quando la massa è sbianchita e gonfia, aggiungere lo yogurt riducendo la velocità delle fruste, poi aggiungere la farina e il lievito setacciati insieme. Riempire il vasetto vuoto dello yogurt che ci farà da misurino con l’olio di semi, e versarlo a filo sempre con le fruste in moto. Imburrare e infarinare lo stampo da plum cake e versarvi dentro il composto, infornare in forno possibilmente statico a 175°C per circa 30/35 minuti. Vale la prova stecchino.

La bontà di questo plum cake è che possiamo usare come yogurt quello che preferiamo, quindi ogni volta avremo un dolcetto ad un gusto diverso, mettendoci sempre pochissimo per farlo. Inoltre davvero ci stupirà per la morbidezza, ne vale davvero la pena. Quindi via a pesare gli ingredienti, accendete il forno, e come sempre finiscono le favole, vissero tutti felici e contenti.

seconda blog

 

36 thoughts on “Plum cake allo yogurt

  1. Ciao Claudio, l’ho sempre fatto anch’io ma senza pesare mai nulla utilizzando il vasetto dello yogurt come unità di misura e l’ho sempre chiamato la torta dei vasetti utilizzo: 3 bicchieri (da yogurt) di farina, 2 di zuccchero, 1 di olio di semi, 3 uova e il lievito (tutta la bustina) poi se utilizzi lo yogurt bianco a piacere puoi aggiungere qualche mela tagliata a pezzetti oppure un po’ di di cioccolato oppure quello che vuoi! Prova ! <3 – Franca

  2. Fatto proprio oggi per merenda…..buonissimo molto gradito da grandi e piccini e mio marito ha detto che è la cosa che in assoluto mi è riuscita meglio…..poverino si sta sparando tutti i primi tentativi con la pasta madre…..gli è sembrato un sogno mangiare un plum cake così buono!Grazie! 🙂

  3. Venuto buonissimo, con yogurt al mango. È piaciuto anche al mio 15enne piuttosto critico 🙂 Naturalmente lo rifarò con altri gusti, veloce e gustoso, grazie come sempre.

  4. Ciao a tutti! Ricetta perfetta, risultato morbido e profumatissimo. Provate come variante a togliere 50 g di zucchero, aggiungere 30 g di cacao amaro e 2 cucchiaini di caffè in polvere… FA-VO-LO-SO!!!

  5. Grazie per questa favolosa ricetta. Erano anni che provavo a fare il plumcake allo yogurt, ma mi veniva sempre o bruciato in superficie oppure crudo all’interno. Questa volta è venuto semplicemente perfetto!!! un ciao a tutti

  6. Ehm…sto preparando ora l’impasto. Il composto uova e zucchero era bello spumoso, poi aggiunto yogurt e fatte andare fruste e si è sgonfiato. Cosa faccio? Vado avanti?

  7. lo adoro! però misuro tutto con il vasetto dello yogurt e uso un po’ meno olio! spesso lo faccio in tanti piccoli muffin, magari con un pezzetto di cioccolato bianco dentro…meraviglioso! *-*

  8. Se volessi farlo con il dolcificante Stevia, quanto secondo Voi dovrei metterne? ( problemi di diabete) grazie

  9. Ciao Eva, ciao Claudio! Posso sostituire l’olio di semi con il burro. Se si, in che misura? Dato che non posso usare l’olio di semi, esiste una regola per la conversione? Per non star lì a rompervi ogni volta! Grazie -Alessandra

  10. Provato ieri riducendo un po’ lo zucchero e usando l’olio d’oliva. Peccato mi si sia sgonfiato perchè il sapore nonostante ciò è ottimo 🙂

  11. Ho provato almeno 3 volte a fare questo plumcake perchè il sapore è davvero buono, ma nonostante i tempi di cottura raddoppiati e la prova stuzzicadenti superata una parte di plumcake resta sempre cruda e quindi mi si sgonfia. Cosa sbaglierò?

  12. stavo procedendo quando mi sono accorta che lo yogurt era scaduto..ora mai ho iniziato :(. In frigo ho ricotta e yogurt greco…posso risolvere?

  13. Ciao Eva, non ho il lievito pane angeli ma in compenso ho il cremore di tartaro. Si può fare lo stesso questo dolce?

    • Ciao Annalisa, credo proprio di si, ma io non ho mai provato. Prova a seguire le istruzioni sulla scatola. 🙂

  14. Ciao, quanti grammi di lievito devo mettere? Perche vivo in paese dove sono diverse buste, da quelle italiane. grazie

Rispondi