Plum cake al caffè e cioccolato

plum cake al caffè

Ci sono quelle cose a cui tieni in particolar modo e che riservi per le occasioni speciali, come un’abito buono, un gioiello preferito, l’orologio che era di tuo padre. Quelle cose, insomma, che richiedono un’occasione speciale, un contorno che meriti questa eccezionalità. Ecco, io ho un libro che da quando è arrivato in casa mia, è trattato come un vero tesoro. E’ pregiato già nel suo aspetto, nero ed elegante, con foto bellissime tutte su sfondo scuro. Mette una grandissima soggezione mentre lo si sfoglia, e ogni pagina è un piccolo tesoro in sé. E’ un libro di pasticceria di un grandissimo maestro, uno di quelli che ancora non ha ceduto a diventare una star televisiva, quindi ancora non è un nome conosciuto dal grande pubblico, ma vi posso assicurare che è uno dei più grandi in circolazione, pozzo di scienza e di creatività, che trasuda eleganza in ogni sua creazione. A Gennaio scorso ho seguito al Sigep di Rimini una sua lezione sull’uso dello zucchero in pasticceria, e non immaginavo minimamente quanto si potesse dire su una cosa che crediamo di conoscere tutti. Parlo di Stefano Laghi, e con immenso onore oggi porto sul nostro blog una sua ricetta. Il libro che custodisco tanto gelosamente ha per titolo “Cakes” e tratta di dolci da forno, ma prima di sfogliarlo mai avrei pensato che si potesse innovare tanto un ramo della pasticceria che credevo avesse dato già tutto quello che c’era da dare. Quello di oggi è un dolce semplicissimo, anzi, direi quasi dalla semplicità disarmante, ma aspettavo a proporlo perchè prima volevo essere sicuro di riuscire a presentarlo con la stessa eleganza con cui è nato dalla mente del maestro. Non so se ne sono stato capace, ma spero almeno di aver reso onore al suo nome e alla sua maestria. E’ un plum cake al caffè e cioccolato, perfetto nel suo equilibrio di gusto e aromi, uno di quei dolci che finita la prima fetta, vorresti subito la seconda. Ennesima dimostrazione che la semplicità è sempre la chiave della perfezione. Quindi ecco a voi questo splendido plum cake al caffè e cioccolato, o come lo chiama il suo creatore, Arabica Cake 😉

Plum cake al caffè e cioccolato

Dose per uno stampo da plum cake di circa 29x10x6 cm

  • 375 gr di farina 00
  • 150 gr di zucchero
  • 25 gr di miele
  • 15 gr di lievito per dolci 
  • 125 gr di uova
  • 25 gr di tuorli
  • 210 gr di latte intero fresco
  • 5 gr di caffè liofilizzato
  • 105 gr di olio di semi di girasole (oppure olio di riso)
  • 150 gr di cioccolato in gocce

Dopo aver pesato tutti gli ingredienti, accendente il forno a 175°C modalità statica, e preparate già lo stampo imburrandolo e infarinandolo. E’ davvero molto facile e veloce da preparare, quindi dovete avere già tutto pronto. In una ciotola ampia setacciate insieme la farina e il lievito, aggiungete lo zucchero e mescolate. Prendete un terzo del latte e riscaldatelo per sciogliervi il caffè liofilizzato e il miele, poi riaggiungetelo al totale. Mischiate insieme il latte e le uova, e poi versate sulla farina e zucchero, aggiungendo anche l’olio. Mescolate delicatamente con una frusta a mano fino a che l’impasto non risulti omogeneo e privo di grumi. Infine incorporate il cioccolato in gocce mescolando per distribuirlo in modo uniforme. Versate nello stampo riempiendo fino ai 3/4 del bordo e infornate per circa 45 minuti, o comunque fino a quando infilzando con uno stecchino, questo non venga fuori pulito senza tracce di impasto ancora molle. Sfornate e lasciate raffreddare nello stampo prima di sformare.

Dai, ok, potete dirlo. Tanto lo so che lo state pensando. Tutto qui?? Si si, tutto qui, mica è detto che buono voglia dire impiastricciare tutta la cucina pensili compresi e perdere l’intera giornata per fare un dolcino da colazione. Queste ricette a prova di pigrizia sono le mie preferite, non è manco il caso di dirlo, minimo sforzo massimo risultato. Non vi resta che provare quindi questo delizioso plum cake al caffè e cioccolato, o come lo ha chiamato il maestro Laghi Arabica Cake, e ricordate di condividere con noi una foto sulla fan page e nel gruppo su Facebook “Pasticciando con i Fables…“, perchè pasticciare da soli è bello, ma farlo in compagnia…è meglio! Allora alla prossima, e ricordatevi, sorridete sempre, Claudio 😉

plum cake al caffè

plum cake al caffè

Precedente Focaccia di semola con poolish Successivo Pasta al curry

19 commenti su “Plum cake al caffè e cioccolato

  1. Samantha il said:

    buonissimo! il connubio cioccolato e caffé é una meraviglia! ho troppe ricette in arretrato da provare ma questa mi sa che finisce in cima alla lista! Grazie

  2. ciao Claudio! “conosco” Laghi, ho Cakes…sfogliato per ammirare le foto pensando “faccio questo, e questo, e questo…”. E poi come spesso mi accade non riesco. Non ho ancora realizzato nulla da quel libro!
    La visione del tuo plumcake però mi ha fatto tornare l’urgenza. E poi, come dici, la semplicità di alcuni dolci è la loro forza. Di questo, so già che ne inzupperei grosse fette nella tazza della colazione!
    grazie della ricetta quindi…ciao!!!

  3. Roberta il said:

    Ma se volessi sostituire il caffè solubile con del decaffeinato per i bambini? E’ possibile? Grazie e complimenti

    • Fables de Sucre il said:

      Fino a che è solubile non cambia nulla. Se intendi invece caffè che vien fuori dalla moka, per intenderci, devi modificare la ricetta nei liquidi, e comunque il caffè liofilizzato ha un potere aromatizzante che invece l’espresso non ha…

        • Fables de Sucre il said:

          La ricetta usa caffè liofilizzato perchè una un forte potere aromatizzante. Non ho provato ovviamente con il caffè espresso e non saprei dirti quanto latte dovresti sostituire con del caffè per avere la stessa intensità d’aroma. Io però ti consiglio di seguire la ricetta alla lettera, che è di un grande maestro, e di gustarla al meglio 😉

          • Riccardo il said:

            Voi che marca di caffè avete utilizzato. Ho provato a cercarlo sia nella grande distribuzione che in drogherie, ma hanno solo caffè solubile tipo Nescafè o Gran Aroma..ma non sono liofilizzati

            • Sempreva il said:

              Ciao Riccardo, quello della nescafé va benissimo, lo trovi anche della marca coop è il caffè liofilizzato solubile, c’è in tutti i supermercati. 🙂

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.