Pasta e fagioli ricetta

Pasta e fagioli

Guardo questa foto e mi commuovo. Ripenso a quanto me la sono gustata, a come cucchiaio dopo cucchiaio desiderassi di mangiarne ancora. Calda, saporita, densa, con tutte le consistenze diverse che si amalgamano perfettamente fra loro, facendo di un piatto semplice come la pasta e fagioli uno dei miei comfort food per eccellenza! 🙂
Io mi domando, dico a voi che non amate il freddo, come potete non amare l’inverno che è pieno di cose buone, che sanno di coccole, profumi intensi, piatti sostanziosi, caldi come un maglione soffice. Cene gustate stretti in una maglia, con il fuoco acceso (che per me è una delle cose più belle in assoluto) e magari un pugnetto di castagne che scoppiettano. La copertina sul divano, la tazza di tisana fra le mani, luci basse e un film in tv. Ecco, davvero tutto questo, l’atmosfera che si crea quando arriva il freddo, per me è impagabile. La pasta e fagioli la volevo condividere sul blog perchè è una ricetta a cui sono molto affezionata, anche se non sono fedele ad un’unica ricetta. A volte cambio, la faccio diversa, aggiungo qualcosa, tolgo altro. A mio padre piace quando rosolo la pancetta affumicata e l’aggiungo per dare quel tocco in più. Spesso invece pur essendo onnivora, non sento tutto questo desiderio di infilare carne e derivati ovunque e le zuppe, soprattutto questa che è già ricca di suo, le gusto volentieri senza. Facilissima, ma di una bontà commovente.

PASTA E FAGIOLI:

(Dose per 4 persone)

  • 300 g di pasta (a voi la scelta)
  • 400 g di fagioli borlotti (cotti)
  • 2 spicchi d’aglio
  • 1 cipolla bianca piccola
  • 1 carota
  • 1 gambo di sedano
  • 2/3 foglie di alloro
  • 1 rametto di rosmarino fresco
  • 150 g di polpa di pomodoro
  • 500 ml di brodo vegetale
  • Sale
  • Pepe
  • Olio EVO

Per il brodo vegetale (2 lt): 

  • 2 carote
  • 1 gambo di sedano
  • 1 porro
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 1 cipolla bianca
  • 1/2 foglie di alloro
  • Sale
  • Pepe in grani

Se usate i fagioli borlotti secchi dovrete metterli in ammollo per circa 8 ore, quindi la sera prima. Sciacquateli sotto l’acqua corrente per eliminare le eventuali impurità. Usate un contenitore adeguato per reidratarli e copriteli con il triplo dell’acqua rispetto al loro peso. Dovranno raddoppiare la loro dimensione iniziale. Scolateli sciacquateli e metteteli a cuocere in una pentola capiente (perchè in cottura aumenteranno ancora) e il triplo dell’acqua rispetto al peso. Ci vorrà circa un’ora e mezza a fuoco medio, controllate la cottura, quando riuscirete e punzecchiarli con facilità usando la punta di una forchetta saranno cotti.
Se usate invece i borlotti già cotti, basterà semplicemente sciacquarli.

Per prima cosa dovete fare il brodo vegetale: pulite e lavate tutte le verdure, tagliatele a tocchi e ponetele in una casseruola aggiungendo 2,5 litri d’acqua fredda. Mettete la casseruola sul fuoco portate a bollore, salate con parsimonia, visto che poi lo useremo nella pasta e fagioli e aggiungete qualche granello di pepe nero. Abbassate la fiamma e lasciatelo cuocere per circa 30/40 minuti. Filtratelo e il vostro brodo è pronto. Il brodo che non usate lo potete conservare in frigo un paio di giorni oppure in freezer già porzionato per altre preparazioni. Per la ricetta di oggi, tenetene in caldo solo mezzo litro.

Iniziamo a fare il soffritto per la pasta e fagioli, quindi dopo averle lavate tagliate a cubetti la carota, il sedano e la cipolla. Prendete una padella capiente e versateci qualche cucchiaio di olio EVO, gli spicchi d’aglio, il trito di carote, sedano e cipolla e fate rosolare per qualche minuto. Mentre il soffritto si rosola in padella, lavate il rosmarino e l’alloro, legateli assieme con un filo da cucina, in maniera che il rosmarino non perda gli aghi.
Aggiungete la polpa di pomodoro, il mazzetto di alloro e rosmarino e fate insaporire bene, aggiustate di sale e pepe.
A parte nel bicchiere del mixer mettete tre quarti di fagioli, ossia 300 g, aggiungete un mestolo di brodo e frullateli fino a farli diventare una crema densa e omogenea.
Aggiungete la crema di borlotti al pomodoro, mescolate bene e se è necessario allungate la consistenza con il brodo. La pasta e fagioli non deve essere asciutta, ma nemmeno liquida, quindi starà a voi regolare la consistenza con l’aggiunta del brodo.

A parte in una pentola fate bollire l’acqua per cuocere la pasta. Quando bolle, salatela e lessate la pasta ricordandovi di scolarla al dente. Una volta pronta, aggiungetela la pasta e i fagioli interi al resto della preparazione, ricordandovi di togliere il mazzetto di rosmarino e alloro e gli spicchi d’aglio.
Mescolate bene per far insaporire la pasta un paio di minuti, regolate la consistenza con il brodo e toglietela dal fuoco.
Servitela con un filo d’olio EVO a crudo e una generosa macinata di pepe nero fresco.

Ho finito di scrivere il post, sono le 22.30 e ho voglia di pasta e fagioli, non dico altro. 🙂 
Vi ricordiamo che potete trovarci anche sulla nostra Fanpage di Facebook e nel gruppo Pasticciando con i Fables, passate a trovarci vi aspettiamo. Eva

pasta e fagioli

 

Precedente Babaganush - caviale di melanzane Successivo Crostini con lardo e melanzane

7 commenti su “Pasta e fagioli ricetta

  1. cinzia il said:

    Buongiorno vorrei farvi una domanda che piu volte mi sono posta guardando vari cuochi, qui in veneto si usa cuocere le verdure con i fagioli stessi cioè nn i fagioli a parte e poi passsarne un po.. posso chiedervi perché è meglio fare due ..brodi adirittura c è chi nn usa l’acqua di cottura degli stessi…c è un motivo tecnico .? E’ per capire se sbaglil e perché

    • Sempreva il said:

      Ciao Cinzia, io non ho scritto che questa è la ricetta originale della pasta e fagioli. Questa è la mia versione, la faccio così e non la cambio perchè a noi piace davvero tanto. Oltretutto sempre a livello personale ti posso dire che non userei mai l’acqua dei fagioli. 😀

  2. cinzia il said:

    Forse mi sono espressa male….non intendevo originale si o no ma perché cuocere i fagioli separatamente…invece che come nel minestrone, infatti molti fanno come te perciò mi chiedevo se era gusto o per un motivo grazie comunque…la proverò tanto con le vostre ricette non ho mai avuto delusioni

    • Sempreva il said:

      Ahhh Cinzia, con me caschi male. Io cuocio la pasta separata per tutto! Passato di verdura, minestrone, ecc… Così tengo la cottura controllata! 😉

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.