Panini semidolci da buffet

Panini semidolci da buffet

Questa ricetta è nata per esigenze, le mie. Vi spiego meglio, esiste nel nostro blog da settembre ed è la famossissima ricetta dei Mc Fables fatti con pasta madre che trovate qui. Solamente che facendo due conti al volo, se inserivo pure questa preparazione con la pasta madre in quelle che avevo in conto di fare per la festa di compleanno dei pupi, rischiavo di rimanere senza il mio amato lievito, di mangiarmelo tutto insomma. Zero tempo per rimediare alla svista e la festa di compleanno dei cuccioli che incombe. Questa la soluzione: panini semidolci da buffet con lievito di birra. Fatti espressi la mattina della festa. Morbidissimi da non crederci e leggeri, ottimi per le festicciole con tanti bambini. Come vi dicevo prima, per le mie esigenze sono stati fatti piccini, due bocconi. Si posso fare da 100 gr ed ecco il panino soffice e leggero del famoso fast food! Non vi resta che decidere cosa volete farne, l’impasto è questo:

Panini semidolci da buffet:

Dose per 36 panini da 30 gr circa oppure 10 panini da 100 gr  

  • 400 gr di Farina 0
  • 100 gr di Farina Manitoba
  • 10 gr di Lievito di birra
  • 300 gr di Latte
  • 40 gr di Zucchero
  • 15 gr di Sale
  • 75 gr di olio EVO

Per la finitura (facoltativo):

  • 1 tuorlo d’uovo
  • 20 gr di latte
  • q.b. di semi di sesamo

Per prima cosa sciogliamo il lievito di birra in un bicchiere di latte tiepido con due cucchiai di zucchero, entrambi presi dal totale della ricetta. Lasciamo riposare mezz’ora. Prepariamo nella ciotola della planetaria le farine, aggiungiamo lo zucchero, il latte dove abbiamo sciolto il lievito e il rimanente, e facciamo partire la planetaria a velocità moderata. Appena prende corpo e risulta omogeneo, versiamo in due volte l’olio EVO, e poi il sale, e alziamo la velocità della planetaria per aiutare l’impasto ad assorbire bene tutto. Dovrete ottenere un impasto liscio e morbido, ben incordato. Ribaltiamolo sull’asse senza infarinare e con l’aiuto di un tarocco pirliamo bene formando una palla, che copriremo a campana oppure con un canovaccio asciutto per mezz’oretta.

PhotoGrid_1367757017492

Riprendiamo la nostra palla di impasto e ricaviamo delle palline dal peso di 30 gr circa l’una. Poniamole a lievitare coperti con pellicola, a debita distanza, sulla leccarda con carta da forno fino al raddoppio. Ci vorranno circa 3 ore. Una volta raddoppiate, accendiamo il forno a 200° statico, spennelliamo i panini di tuorlo e latte emulsionati insieme, e cospargiamoli di sesamo. Se il sesamo non vi piace, potete non mettere nulla o altri tipi di semini. Appena colorano controllate il sotto, cuociono in 7/10 minuti, dipende dal vostro forno. Sfornate, lasciate raffreddare su di una gratella. Tagliate a metà i panini e farcite come più vi piace.

Una distesa di paninetti con bandierine colorate ed è subito festa! Sono stati piacevolmente recensiti dai miei ospiti con tanti aggettivi positivi, quindi ve li consiglio. I panini da buffet dell’ultimo minuto (si fa per dire!).
Vi do appuntamento sulla nostra Fanpage su Facebook. E non dimenticate di condividere le vostre foto nel nostro gruppo “Pasticciando con i Fables…“.
Eva

10511342_835133876519962_6071818012143174785_n

Panini semidolci da buffet Panini semidolci da buffet Panini semidolci da buffet

Precedente Tagliatelle con asparagi e gamberetti Successivo Fables de Sucre compie un anno!

30 commenti su “Panini semidolci da buffet

  1. Roberta il said:

    Graziosissimi!!!… Li proveró al più presto!!!.. Ma se volessi sostituire il lievito di birra con il lievito madre????…

  2. agnese il said:

    io invece li ho proprio fatti! e sono venuti perfetti e morbidi morbidi. con la “mia” ricetta, le ultime due volte che ho fatto i panini per la merenda dei nipotini, inspiegabilmente, sono venuti immangiabili. ero proprio avvilita, possibile che proprio io dovessi andare a comprare i panini per il compleanno di uno dei miei nipoti? impossibile! ho letto parecchie ricette, ma questa mi ha subito ispirato. ed ho avuto ragione, come ho detto i panini sono venuti ottimi, fortunatamente ho raddoppiato le dosi perchè li hanno letteralmente spazzati via tutti.
    grazie, tanto tanto!

  3. Mary il said:

    Ciao sono Mary volevo chiederti un informazione se uso pasta madre in polvere quanto ne devo mettere?Grazie e scusa la mia domanda.Mi piace molto il tuo blog mi sto copiando un pò di ricette per il compleanno di mia figlia.Ciao

  4. Federica il said:

    Ciao, questi panini sono favolosi, li ho già fatti l’anno scorso per la festa di compleanno del mio bimbo…e quest’anno vorrei replicare, ma siccome si tratterà di un buffet più “impegnativo” e devo cominciare a preparare per tempo, vorrei sapere se congelandoli dopo averli cotti e poi scongelandoli la mattina della festa rimarranno morbidi e buoni…grazie 🙂

  5. anna il said:

    Ciaoo che bella ricetta!vorrei provarla per il buffet della mia bimba…secondo te cuocendoli la sera prima si mantengono bene per il giorno dopo?grazieee

  6. agnese il said:

    li ho fatti molte volte (buonissimi, più su ti ho già ringraziato) e poterli congelare, per evitare un pò di lavoro tutto insieme quando si ha una festa, non sarebbe proprio male! puoi darci i particolari? li congeli appena sfornati caldi o tiepidi o freddi? tutti insieme in una busta o su un vassoio? a che temperatura? poi, se puoi dirci il procedimento che usi per scongelarli completeresti questa ricetta “jolly” con tutti i suoi trucchi.

    • Sempreva il said:

      Aspetto che si raffreddino e li congelo prima su un vassoio e poi li imbusto tutti assieme. 🙂
      Per scongelarli basta lasciarli a TA.

  7. Federica il said:

    Ciao…scusate se mi ”intrometto”, ma faccio questa ricetta ormai molto spesso…anche per il picnic di ieri primo maggio…e posso assicurare che cuocendoli il pomeriggio precedente si sono mantenuti morbidissimi…io li ho conservati nei sacchetti da freezer, tenendoli a temperatura ambiente. Ho ricevuto la solita valanga di complimenti… Grazie a Eva ovviamente

  8. EnzoP il said:

    Ciao, ho letto questa ricetta e sicuramente proverò a farla. Vorrei chiederti una cosa però: se uso il latte ad alta digeribilità cambia qualcosa?
    Grazie

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.