Pane alla zucca ricetta

pane alla zucca

C’era una volta un periodo dell’anno molto romantico, almeno per me. Quei giorni a cavallo fra la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno, la stagione che ci porta per mano verso il freddo inverno, giornate corte e umide, piovose, tristi. Quindi godiamoci questa transizione fatta di colori meravigliosi, la sera che ci coglie ogni giorno un pò prima, i primi freddi che ci fanno stringere nelle giacche, e la voglia di trascorrere il tempo in cucina che finalmente ritorna. E abbiamo a disposizione tanti bei frutti della natura con il quale deliziarci e sperimentare. Un ortaggio meraviglioso dai colori molto affascinanti tipico autunnale è la zucca, e potete immaginare la mia gioia quando i ragazzi di Bio&Sisto me ne mandarono una molto bella con la loro spesa da provare. E dovendo proporre una ricetta con la zucca non ho saputo resistere e l’ho usata per fare una delle cose che amo di più: il pane! Un pane semplice, con lievito di birra, per permettere a tutti di poterlo fare nelle loro case, molto semplice ma dal risultato davvero accattivante, sia nell’estetica che nel sapore. Quindi benvenuto autunno ed a voi il pane alla zucca!

Pane alla zucca

  • 350 gr di farina 0 per pane
  • 100 gr di zucca cotta al forno
  • 150 gr di acqua
  • 15 gr di olio extravergine d’oliva
  • 5 gr di lievito di birra
  • 1 cucchiaino di sale 
  • 1/2 cucchiaino di zucchero
  • q.b. di semi di zucca (facoltativo)

Per prima cosa prepariamo la zucca. Laviamola e tagliamone una bella fetta. Priviamola dei semi e togliamo la scorza, tagliamola in pezzi da circa 50 gr l’uno, avvolgiamoli nell’alluminio facendone un cartoccio e poniamo in forno caldo a 180°C per circa venti minuti. Una volta cotta lasciamola raffreddare. Disponiamo la farina a fontana sul piano lavoro (o se usiamo la planetaria versiamo nella ciotola), aggiungiamo lo zucchero, sciogliamo il lievito di birra nell’acqua a temperatura ambiente, versiamo al centro della nostra fontana ed iniziamo ad impastare. Quando abbiamo ottenuto un composto abbastanza omogeneo (se serve aggiungiamo un goccio di acqua), aggiungiamo l’olio un pò alla volta fino al completo assorbimento, il sale, e poi sempre un pò alla volta i pezzi di zucca cotta strizzati molto bene in un pugno per fargli perdere l’acqua in eccesso. Continuiamo ad impastare fino ad avere un impasto liscio, omogeneo ed elastico. Ribaltiamo sul piano infarinato e lasciamo riposare una mezz’ora coperto a campana da una ciotola. PhotoGrid_1380160508269 Dopo questa pausa facciamo un giro di due pieghe da tre, cioè allarghiamo il nostro impasto con i polpastrelli a farne un quadrato, dividiamo idealmente l’impasto in tre parti uguali, e pieghiamo le parti laterali su quella centrale sovrapponendole. Ora sul rettangolo ottenuto, rifacciamo la stessa cosa, poi capovolgiamo per tenere la falda della piega sotto, e arrotondiamo tutto per poi metterlo in una ciotola unta d’olio coperta da pellicola. Conserviamo al caldo e lasciamo che l’impasto raddoppi. Ci vorranno circa due ore. Dopo di che procediamo alla formatura del nostro pane, cioè ribaltiamo l’impasto lievitato sul piano lavoro spolverato di farina senza strapazzarlo troppo cercando di conservarlo bello gonfio, lo allarghiamo delicatamente con i polpastrelli a farne un quadrato, poi prendiamo con le mani lo spigolo in alto a destra e lo portiamo verso il centro del quadrato premendo per far aderire i due lembi. PhotoGrid_1380160835292 Poi prendiamo lo spigolo in alto a sinistra e portiamo anche questo verso il centro. Ora l’orecchio che si è formato in alto al centro, e portiamo anche questo verso il centro. Poi arrotoliamo senza pressare troppo, e finiamo con la chiusura sotto, in modo che il peso stesso del pane non la faccia aprire in lievitazione. Ora spostiamolo sulla teglia ricoperta da carta forno, copriamolo con un canovaccio umido, e lasciamo lievitare in forma per un’altra ora. Chi invece come me ha una pietra refrattaria e non userà la teglia per infornare, conviene che lo pone a lievitare su una paletta infarinata che userà per spostare il pane sulla pietra calda prima di infornare, sempre coprendolo con un canovaccio umido (in questo caso approfittiamo di quest’ora per ben riscaldare in forno la refrattaria alla massima temperatura). Quando pronto e ben lievitato, scopriamolo e con una lametta procediamo a incidere i tagli con il disegno che più preferiamo. Un incisione profonda circa un centimetro. Poi se vogliamo, spennelliamolo leggermente d’acqua e cospargiamo con i semi di zucca. Ora, è pronto per la cottura.

Inforniamo in forno caldo a 250°C modalità statico possibilmente con vapore, che permetterà alla pagnotta di rimanere umida nei primi minuti della cottura per avere il massimo sviluppo. Ora, per chi non è avvezzo a questo tipo di cottura spiego il modo semplicissimo per avere vapore nel forno. Basta porre un pentolino con poca acqua a bollire sul fuoco, e prima di infornare trasferirlo sul fondo del forno. L’acqua continuerà a bollire e produrrà vapore. Questo vale sia che cuociamo sulla teglia che con la pietra refrattaria. Proseguiamo in questo modo per 15 minuti e poi togliamo il pentolino dal forno e abbassiamo la temperatura a 220°C. Altri 20 minuti di cottura e infine apriamo la porta del forno ponendovi un cucchiaino nella chiusura in modo tale che rimanga leggermente aperta con uno spiraglio dal quale uscirà il vapore della cottura lasciando così il nostro pane meno umido. Dopo 40 minuti totali di cottura, sforniamo e lasciamo raffreddare su di una gratella per qualche ora prima di tagliare.

Io amo fare il pane, ormai chi ci segue lo sa, e questo profumatissimo pane alla zucca mi ha dato tanta soddisfazione. Lo so che in molti ci chiederanno se è possibile farlo con pasta madre, ma questa ricetta è stata un modo per cercare di far avvicinare ad un mondo affascinante anche chi alla panificazione domestica è lontano, provando con una ricetta facile e spiegata passo passo. Ringrazio davvero gli amici di Bio&Sisto per questa collaborazione e per averci permesso di sensibilizzare chi ci segue ad un’alimentazione consapevole e alla ricerca mirata delle migliori materie prima a disposizione, passando anche per un’agricoltura biologica ed ecologica, ed importantissimo, stagionale e a kilometro zero. Ora vi saluto, vi invito a seguirci sulla nostra pagina Facebook, e vi do appuntamento alla prossima, sorridete sempre, Claudio.

Blog_IMG_1981_1Pane alla zucca Pane alla zucca Pane alla zucca Pane alla zucca Pane alla zucca Pane alla zucca Pane alla zucca Pane alla zucca Pane alla zucca Pane alla zucca Pane alla zucca 

Precedente Muffins ai peperoni rossi e mandorle Successivo Melanzane ripiene al forno

10 commenti su “Pane alla zucca ricetta

  1. Selly il said:

    Avevo proprio per casa un po’ di zucca e del lievito di birra avanzato che non sapevo come utilizzare… grazie per questa bella idea! Oggi si panifica ^^

  2. Novella il said:

    In settimana vorrei provare a farlo, ma con l’amata pasta madre. Quanta ne devo usare?? E come mi comporto con gli altri ingredienti?? Grazie!!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.