Orecchiette cavolfiore e pancetta

orecchiette cavolfiore

Il verde! Come è difficile far mangiare le cose verdi ai miei figli. Io ero uguale e mia madre mi diceva che mangiavo con gli occhi anzichè con la bocca. Veramente io non mangiavo quasi nulla ma questa è un’altra storia. Anzi no, forse è la stessa, infatti proprio perchè non mangiavo nulla, da bravo genitore scassa balls, vorrei che i miei figli invece lo facessero, e a onor del vero, mangiano molte più cose di quello che mangiavo io da bambino. Ma mi risulta sempre difficile fargli mangiare del cibo verde. Non so perchè ma gli sta sullo stomaco per non dire altro 😀 ho due maschiacci, quindi sono molto essenziali. Però uno dei piatti preferiti di mio figlio grande, è “pasta e cavoli” che lui mangerebbe anche a colazione. Non è affatto un piatto difficile e io lo faccio come mia madre mi ha insegnato, magari poco ortodosso, ma almeno a noi, piace molto.

ORECCHIETTE CAVOLFIORE E PANCETTA

Dose per 4 persone

  • 350 gr di orecchiette (possibilmente fresche)
  • un cavolfiore da circa 700 gr
  • 100 gr di pancetta affumicata a cubetti
  • olio EVO

Per prima cosa lavare e mondare il cavolfiore tagliando le cime dal fusto, cioè la parte coriacea, e lasciandole a mollo in acqua. Mettere una pentola abbastanza grande di acqua sul fuoco, e quando giunge a bollitura, salare leggermente e versarvi le cime di cavolfiore scolate. grigliaLasciar lessare per circa 20 minuti prima di aggiungere nella stessa acqua anche le orecchiette. Nel frattempo soffriggere in qualche cucchiaio d’olio EVO la pancetta affumicata e mettere da parte. Quando le orecchiette saranno cotte, scolare recuperando tutta l’acqua di cottura. Io metto una ciotola sotto lo scolapasta. Riversare le orecchiette e i cavolfiori in pentola, e con un passino stretto filtrare l’acqua recuperata, aggiungendo alla pasta quella “cremina” verde che renderà il nostro piatto bello legato. Ora mantechiamo sul fuoco aggiungendo anche la pancetta con tutto l’olio usato per soffriggerla, e mescoliamo con vigore fino a quando tutti i cavoli non si sono disfatti diventando una crema verde. A questo punto impiattare.

Ecco, come dicevo magari non è certamente la ricetta tipica e a qualcuno piace trovare la verdura intera nel piatto con la pasta, ma a noi orecchiette cavolfiore e pancetta piace così, bella cremosa e gustosa, ed è un buon modo per far mangiare verdura ai miei figli. E poi, che ognuno si faccia i cavoli suoi 😛 menzione d’onore poi per le orecchiette, o come si dice da noi in Puglia, l’ straschnaat. Con il saluto vi lascio anche i due modi per stare in contatto con noi: la nostra pagina Facebook, e il nostro gruppo Pasticciando con i Fables che è diventato ormai una bella comunità. Quindi alla prossima, sorridete sempre, Claudio…

FB_IMG_2942

CavoloFB

Orecchiette cavolfiore Orecchiette cavolfiore Orecchiette cavolfiore Orecchiette cavolfiore Orecchiette cavolfiore Orecchiette cavolfiore Orecchiette cavolfiore 

Precedente Plum cake al cacao con cuore Successivo Sandwich o panini soffici

2 commenti su “Orecchiette cavolfiore e pancetta

  1. ciao Claudio, il mio maschietto invece adora cavoli e broccoli 🙂 al contrario di me…. comunque ecco la domanda, secondo te per questa ricetta si prestano tutti i tipi di cavolo (sto pensando a quello romano) oppure solo classico?

    • Fables de Sucre il said:

      Sono sincero Amedea, il cavolo romano non l’ho mai usato e non so dirti quindi se è sostituibile. Ma non riesci a trovare quello classico da te?

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.