Mini sbriciolate ricotta e amarene

Mini sbriciolate. 

Dopo il travolgente successo della nostra SBRICIOLATA AL CIOCCOLATO perfetta per il riciclo della uova di Pasqua ecco arrivare loro: le MINI SBRICIOLATE RICOTTA E AMARENE. L’idea l’ho rubata ad una ragazza che frequenta il nostro gruppo, Sabrina che ringrazio. Appena le ho viste ho pensato di farle subito. Sono tenere, piccole, carine, perfette per una festa, per una gita fuori porta, per un pic nic, insomma un peccato di gola in un MINI formato. Il bello di questa sbriciolata è il tempo di esecuzione, oltre ad essere facilissima è anche super veloce! Due minuti, senza riposo in frigo, si forma e si farcisce, sono pronte per il forno. Ma la cosa che trovo ancora più fantastica è che si prestano ad accogliere QUALSIASI TIPO DI RIPIENO, lo decidete voi in base ai vostri gusti e infatti abbiamo potuto vedere svariate farciture fatte da voi, dalla crema alla marmellata, dalla cioccolata alla frutta, una più buona dell’altra. Ho scelto ricotta e amarene, primo perchè ovviamente mi piace molto e secondo perchè anche il ripieno è super veloce, senza cottura! Quindi MINI SBRICIOLATE, subito pronte. Ovviamente se volete potete fare un unica torta invece che le mono porzioni. Vi spiego come ho fatto, impossibile resistere son troppo belle! 😀

MINI SBRICIOLATE:

(Dose per 9 mini sbriciolate oppure una tortiera da 22 cm)

Per la frolla:

  • 270 g di farina 00 debole
  • 110 g di zucchero semolato
  • 110 g di burro
  • 1 uovo intero
  • 2 g di sale
  • 8 g di lievito per dolci

Per il ripieno: 

  • 200 g di ricotta
  • 50 g di zucchero
  • 27 amarene sciroppate

NOTE: 

  1. Ho usato un semplicissimo classico stampo da muffin, quello standard da 12 come QUESTO. L’ho imburrato e basta, ma se volete potete anche foderarlo con i pirottini di carta.
  2. La dose è esatta per ottenere NOVE mini sbriciolate.
  3. Come ho detto sopra potete personalizzare il ripieno come più vi piace a seconda dei VOSTRI gusti, fate solo attenzione a non riempirli troppo.
  4. Il burro va utilizzato FREDDO da frigo, fatto cubetti con il coltello.
  5. Potete fare questa pasta sbriciolata anche a mano, impastando con la punta delle dita per favorire “le briciole”, in planetaria invece sono sufficienti giusto un paio di minuti, altrimenti se esagerate con la lavorazione diventerà compatta come una normale pasta frolla.
  6. Vi consiglio la planetaria dotata di gancio K, in mancanza però potete usare anche il cutter, idem come sopra non esagerate con la lavorazione, altrimenti si scalda il burro e diventa un blocco unico.

Procedimento:

Accendete il forno in modalità statica a 200°C.

Ponete la ricotta in un colino e lasciatela scolare per almeno un paio d’ore, conservandola in frigo. Una volta passato questo tempo, potete setacciarla con il colino, oppure sbatterla velocemente con la frusta, assicuratevi che non abbia grumi.
Aggiungete alla ricotta lo zucchero, se vi piace potete aggiungere anche un pizzico di buccia di limone grattugiata, eviterei con cura tutti gli aromi artificiali come fialette ecc, se non avete un limone bio non succede nulla è facoltativo.
Mescolate con cura e conservate in frigo fino al momento dell’utilizzo.

Ponete tutti gli ingredienti all’interno della ciotola della planetaria: farina, zucchero, burro a pezzetti, l’uovo intero, sale e lievito. Montate il gancio K (la foglia), fate partire la macchina a velocità media fino a che non otterrete un composto sbriciolato, ci vogliono circa due minuti.

A mano invece, ponete tutti gli ingredienti all’interno di una ciotola e mescolateli bene con la punta delle dita fino ad ottenere un composto sbriciolato.

Prendete lo stampo per i muffin e imburratelo senza lasciare residui, al massimo passate un foglio di carta assorbente da cucina.

Mettete un paio di cucchiai di composto per la base, schiacciate bene con le dita in modo da formare il guscio e i bordi, procedete così per tutti e nove gli stampini.

Prendete la ricotta dal frigo, dividetela in parti uguali per ogni guscio, aggiungete tre amarene sciroppate (precedentemente scolate) spingetele delicatamente nella ricotta ed infine ricoprite il ripieno con un cucchiaio di briciole. Fate una leggera pressione con la mano per compattarlo.

Quando il forno raggiunge la temperatura impostata, infornate in modalità statica a 200°C per circa 15/18 minuti, fino a doratura.

Una volte cotte, sfornate e LASCIATELE RAFFREDDARE COMPLETAMENTE.

Per toglierle dallo stampo, una volta FREDDE, battete leggermente lo stampo con delicatezza su un canovaccio ripiegato, si staccheranno alla perfezione (se avete imburrato bene).

Prima di servirle potete spolverizzarle con dello zucchero a velo. 

Simpaticissime e buonissime le MINI SBRICIOLATE ricotta e amarene piaceranno proprio a tutti, potete farle anche con vari gusti per accontentare tutti con un’unica infornata 😉

Vi ricordiamo che potete trovarci anche sulla nostra Fanpage di Facebook,o nel nostro allegro e sempre in fermento Gruppo FB, passate a trovarci vi aspettiamo. Eva

 

Precedente Fiori di zucca in pastella Successivo Polpette di zucchine e pane

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.