Linguine cozze e pomodorini

linguine cozze e pomodorini

Io non mangio pesce! Ecco si, partiamo da qui, non l’ho mai mangiato, non ci riesco proprio, ho preso da mia madre. E lo so, non ditemelo anche voi: un barese che non mangia pesce! Non lo mangio, ma adoro i primi piatti di pesce. Non so vivere senza pasta, e sono sempre alla ricerca di ottimi primi. Questo è uno dei miei cavalli di battaglia, direttamente dal ricettario della mia mamma, che come me non mangiava pesce ma adorava i primi di mare. Qui le cozze si danno anche ai bambini, per fare gli anticorpi dicono. E le cucinano in ogni maniera, ognuno ha il suo modo, e per ognuno è il migliore. Io però sono un barese atipico, non solo perchè non mangio pesce, ma anche perchè non so aprire le cozze. E allora meno male che ho un pescivendolo che me le dà già pulite, frutto netto, a me non resta che cucinarle.

Linguine cozze e pomodorini

Dose per 4 persone

  • 1 Kg di cozze nere
  • 15 pomodori ciliegine
  • 350 gr di linguine
  • q.b. di olio Evo
  • q.b. di aglio
  • q.b. di pepe nero

E’ un piatto molto semplice. Io le ho già pulite, per questo nella foto manca anche qualche bella cozza con il guscio che fa tanta coreografia. L’importante però, avendole già pulite o dovendole pulire, è che si recuperi la loro acqua. Cioè dopo aver pulito i gusci, aprirle su di una ciotola che raccoglierà la loro l’acqua e dove lasceremo i frutti staccati dalle scorze. In una padella soffriggere un paio di spicchi d’aglio con 4 cucchiai d’olio EVO, e poi a fuoco medio appassire una quindicina di pomodori ciliegini tagliati a metà. Nel frattempo mettere sul fuoco l’acqua per cuocere le linguine e scolare le cozze, cioè con un colino a maglie strette, filtrare le cozze per separarle dalla loro acqua che recupereremo per usarla in cottura.

griglia linguine

Quando i pomodorini saranno a media cottura (io li schiaccio per farvi uscire l’acqua di vegetazione) versare in padella l’acqua delle cozze e far stringere sempre a fuoco medio. Nel frattempo a bollore raggiunto, cuocere le linguine. Quando in padella l’acqua si sarà ridotta, versarvi le cozze, e continuare la cottura per 2 o 3 minuti al massimo, non oltre. Finire con una spolverata di pepe. A fine cottura, dobbiamo avere un sugo abbastanza denso, non troppo liquido, non certo una zuppa. Scolare la pasta, e saltarle in padella a fuoco vivo, fino a mantecatura. La bontà è proprio in quella patina cremosa che rivestirà le linguine, dando un piatto molto ben legato, pochi semplici sapori ma che convivono in un equilibrio perfetto. Solo una notai: io non lo uso mai nella mia cucina, ma volendo si può mettere un pò di prezzemolo tritato che lega molto bene con le cozze e i pomodorini. Vi aspetto tutti in Puglia, Claudio.

E non dimenticate di seguirci sulla nostra pagina Facebook! 😉

Linguine cozze e pomodorini Linguine cozze e pomodorini Linguine cozze e pomodorini Linguine cozze e pomodorini Linguine cozze e pomodorini Linguine cozze e pomodorini Linguine cozze e pomodorini Linguine cozze e pomodorini 

 

Precedente Spatzle agli spinaci ricetta Successivo Cupcakes marmorizzati al caffè

2 commenti su “Linguine cozze e pomodorini

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.