Hummus di ceci con paprika

Hummus di ceci

L’hummus vi potrebbe risolvere quel noioso “problemino” dell’antipasto. Come lo è stato per me. Quando ormai la tua fantasia ha smesso di galoppare felice, non ti viene in mente nulla di veramente originale che non abbiano già mangiato tutti, dopo che hai usato ogni marmellata salata possibile e immaginabile, resta lui, c’è lui: l’hummus. Si prepara davvero in pochissimo tempo, tipo cinque minuti, quindi vale anche per gli inviti dell’ultimo minuto. Ha un solo intoppo: la salsa tahina. Ma se fate un salto in un negozio biologico, compratela che non si sa mai. Per me su un crostino di pane caldo e con una generosa spolvera di paprika è molto molto goloso. Ma l’hummus lo potete anche spalmare nei panini tipo pita o piadine prima di farcirle, oppure usarlo come pinzimonio con le verdure crude. E’ una ricetta con origini mediorientali a base di ceci e sesamo, poco adatta per i bambini per via delle spezie, ma molto apprezzata dagli adulti. Inoltre è molto usata da chi segue un’alimentazione vegana. Se avete un frullatore, anche ad immersione, è praticamente già fatta!

HUMMUS DI CECI: 

(Dose per circa 300 gr di hummus) 

  • 250 g di ceci precotti
  • 40 g di salsa tahina
  • 1 spicchio d’aglio (grande)
  • 1 limone
  • 7 gr di sale
  • 40 g di olio EVO
  • Pepe

Per guarnire: 

  • Paprika
  • Prezzemolo
  • Olio EVO

Per comodità, ma anche per la fretta, ho usato ceci in scatola precotti. Se invece volete usare i ceci secchi, prima di tutto dovrete lasciarli a bagno per 12 ore, quindi ad esempio la sera per la mattina, in 500 ml di acqua (il doppio del loro peso) il giorno dopo scolateli, sciacquateli bene e metteteli a cuocere in acqua bollente non salata per circa due ore, fino a che non riuscirete con facilità a pungerli con i rebbi di una forchetta, devo essere morbidi. Sciacquate i ceci ormai cotti sotto l’acqua per raffreddarli e con le mani “mescolateli” per togliere la pellicina.

Mettete gli ingredienti in un cutter: ceci, succo di limone, la salsa tahina, aglio, sale, pepe e olio EVO. Frullateli fino a farli diventare una crema omogenea. Dovete ottenere una crema di ceci, morbida e cremosa, se dovesse risultare troppo asciutta potete aggiungere un goccio d’acqua.
Per quanto riguarda invece sale e pepe, assaggiatela e regolatela a gusto vostro.
Trasferite l’hummus in una ciotolina e servitela cosparsa di paprika, prezzemolo e un filo d’olio EVO.
Potete accompagnarla con dei crostini di pane oppure verdure crude, secondo le vostre esigenze.

Dell’hummus ne esistono tante versioni, con tante spezie diverse, con aggiunta di verdure come zucchine, melanzane. C’è chi l’hummus lo fa di fagioli o di carote, ma quello classico è questo, di ceci. Insomma, date spazio alla vostra fantasia. Se avanza conservatelo in frigo per 1 giorno, anche se freddo a mio gusto perde tantissimo, quindi visto la rapidità d’esecuzione vi conviene non esagerare con le quantità per averlo sempre appena fatto.

Vi ricordiamo che potete trovarci anche sulla nostra Fanpage di Facebook e nel gruppo Pasticciando con i Fables, passate a trovarci vi aspettiamo. Eva

11997508_1012136242153057_627007687_n

 

Rispondi

  1. Buonissimo. Lo preparo spesso anche io. Spalmato su una fetta di pane nero, con un’insalatina di carote, pinoli e uvetta, mi risolve spesso il pranzo 🙂

  2. Pingback: Menu per un S.Valentino vegan | Natural Mente