Hummus ai peperoni rossi

Hummus ai peperoni. 

Quando ho proposto sul blog il classico Hummus di ceci,  vi ho anche detto che ci sono un sacco di varianti, di licenze poetiche, eccone una  Hummus ai peperoni. STRA buono. Qui a casa ce ne siamo innamorati tutti, bambini compresi, tanto che con quello avanzato ci volevano far merenda, hehehhe. A me personalmente piace molto quello classico di ceci, ma questo ai peperoni l’ha battuto. Potete spalmarlo su crostini di pane, usarlo come pinzimonio per le verdure crude, tuffarci i grissini come hanno fatto i miei figli. E’ leggermente più lungo da preparare rispetto all’altro, solo perchè i peperoni vanno cotti, ma ho trovato la gabola per fare in fretta anche quello. 😛
La ricetta è di Giovanna Hoang autrice del blog “Le Petite Xuyen“, si occupa di cucina Vietnamita e fusion, con questa ulteriore certezza potevo solo fidarmi. Voi che fate? Venite in cucina con me a pelare i peperoni? 😉

HUMMUS AI PEPERONI:

(Dose per circa 400 g di hummus) 

  • 280 g di ceci lessati
  • 2 peperoni rossi
  • 20 g di salsa tahina
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1/2 limone (solo succo)
  • Sale
  • Olio EVO

Per decorare: 

  • Semi di sesamo bianchi
  • Foglioline di basilico

La salsa Tahina la trovate nei negozi bio, etnici o nei supermercati ben forniti. 

Per comodità, ma anche per la fretta, ho usato ceci in scatola precotti. Se invece volete usare i ceci secchi, prima di tutto dovrete lasciarli a bagno per 12 ore, quindi ad esempio la sera per la mattina, in 500 ml di acqua (il doppio del loro peso) il giorno dopo scolateli, sciacquateli bene e metteteli a cuocere in acqua bollente non salata per circa due ore, fino a che non riuscirete con facilità a pungerli con i rebbi di una forchetta, devo essere morbidi. Sciacquate i ceci ormai cotti sotto l’acqua per raffreddarli e con le mani “mescolateli” per togliere la pellicina.

Per togliere la pellicina dei peperoni vi lascio tre suggerimenti, a voi la scelta di seguirne uno:

  1. Lavate e asciugate i peperoni. Adagiateli su una teglia foderata con carta forno e cuoceteli in forno a 200°C in modalità statica per circa 30 minuti, rigirandoli a metà cottura. Sfornateli, lasciateli intiepidire quindi spellateli, togliete i semi interni e il picciolo.
  2. Per prima cosa dovete rivestire una teglia con carta forno e preriscaldare il forno a 250° in modalità ventilata. Lavate i peperoni e posateli sulla teglia leggermente distanziati fra loro, lasciandoli integri. Infornate subito sotto al grill e lasciateli appassire per circa trenta minuti, girandoli di tanto in tanto in maniera che cuociano uniformemente su tutti i lati.
    Preparate un sacchetto di plastica alimentare (quelli per il congelatore), un paio se non ne avete di grandi, appena sfornate i peperoni aiutandovi con una spatola inseriteli nel sacchetto e chiudete. Lasciate i peperoni nel sacchetto per almeno una mezz’ora o finché non diventino freddi.
    Una volta freddi, toglieteli dal sacchetto e tagliateli a metà eliminando i filamenti interni, il piccioli e i semini. Ora iniziate a togliere la pelle, con questo trucchetto del sacchetto verrà via in un lampo lasciandovi solo la morbida polpa.
  3. Lavate e asciugate i peperoni, pelateli con il pelapatate, togliete semini interni e il picciolo, tagliateli a striscioline e fateli cuocere in padella con un filo d’olio e un goccio d’acqua a fiamma dolce, mescolando di tanto in tanto. Ci vogliono circa 15 minuti, devono essere belli teneri.

Una volta pronti i peperoni possiamo procedere.
Mettete tutti gli ingredienti nel boccale del frullatore: peperoni, ceci, aglio, la salsa tahina, sale, il succo di mezzo limone. Frullate fino ad ottenere una salsa liscia e omogenea. Solo se dovesse essere necessario potete aggiungere un goccio d’acqua per rendere l’hummus ai peperoni più morbido. 
Versatelo in un piatto, irroratelo di olio EVO, cospargetelo di semi di sesamo e qualche fogliolina di basilico. 
Tostate qualche fetta di pane e gustatevi questa delizia. 

Potete conservarlo in frigo un paio di giorni coperto con pellicola. Vi ricordiamo che potete trovarci anche sulla nostra Fanpage di Facebook e nel gruppo Pasticciando con i Fables, passate a trovarci vi aspettiamo. Eva

Precedente Torta zebrata ricetta Successivo Pasta frolla al parmigiano

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.