Gnocchi di patate crude ricetta

Gnocchi di patate crude

Era tanto tempo che non vi portavo a respirare aria del Trentino, non vi mancava l’aria fresca??? Allora, attenzione a questa sfiziosa ricettina perché sarà una carta da giocare anche all’ultimo minuto. Ricetta tipica della zona della Val di Non, ne avete sentito parlare ancora per via della famosissima ricetta del tortel di patate che postai qualche tempo fa. Gli gnocchi di patate crude, sono simili, cambia qualche ingrediente e la cottura. Ogni famiglia e zona naturalmente ha le sue variazioni, chi mette l’uovo e chi no, ad esempio io non lo metto. Questi gnocchi partono “al rovescio” rispetto a quelli classici di patate che conosciamo tutti, si grattano le patate nude e crude, aggiunta di farina e sale e si fanno bollire. Hanno veramente un sapore speciale, di patata vera! Sono buonissimi e saporiti, ma soprattutto vi assicuro semplice e veloci come piace a me! Si parte per la Val di Non… via!!!!!

Gnocchi di patate crude:

(Dose per 4 persone)

  • 800 gr di patate
  • 200 gr di farina
  • 5 gr di Sale

Per condire:

  • 50 gr di burro
  • 200 gr di pancetta affumicata
  • 6/7 foglie di salvia

Per prima cosa vi consiglio di mettere in una pentola capiente, l’acqua per cuocere gli gnocchi sul fuoco. Ora, possiamo dedicarci alla preparazione: sbucciate le patate, lavatele e grattugiatatele in una ciotola abbastanza grande (grattugiate le patate rigorosamente a mano, nel robot vengono “a pappetta”). Come vi feci vedere nel post del tortel, da noi si usa questa grande grattugia (nella foto), se non ne avete una, la cosa importante sono i fori larghi. Vi assicuro che questa è la fatica più grande di tutta la ricetta! Una volta raccolte tutte le patate nella ciotola, scolate l’acqua che formano, aggiungete la farina ed il sale e con un mestolo di legno mescolate bene, in maniera che sia omogeneo. Il composto deve risultare: ruvido, grezzo, con i pezzettini di patata, ma soprattutto non deve essere ne sodo (non una palla come i classici gnocchi) ne liquido. Deve essere pesante, cadere dal cucchiaio, ma morbido. Faccio questa ricetta sempre ad occhio, pesare gli ingredienti è stata una cosa che ho fatto solo per voi, ma la farina e le patate non assorbono tutte alla stessa maniera, per cui vi dovete regolare, il segreto? Ve lo svelo subito. Il primo gnocco, vi farà capire se la consistenza è giusta, preferisco lasciarlo piuttosto morbido e aggiungere farina dopo, se occorre. Fatto l’impasto, prepariamo in una padella larga e capiente, burro, salvia e pancetta che lasceremo rosolare per una decina di minuti a fuoco vivo, dopodiché abbassate al minimo. Quando l’acqua bolle, salate, con l’aiuto di due cucchiai formeremo direttamente sopra l’acqua che bolle delle quenelle, dovrete solo prenderci la mano, ma dopo la terza sarete dei fulmini! Le quenelle si formano con due cucchiai appunto, facendoli scivolare uno dentro l’altro, compattando il composto al loro interno, quindi ci vuole qualche “giro” per dare la giusta forma, poi non faremo altro che far cadere l’impasto nell’acqua bollente. Proprio nei 40 secondi successivi al tuffo del primo gnocco, capirete se la consistenza è quella desiderata. Se nell’acqua si disfa, aggiungete farina, se mantiene la forma, continuate a formare gli gnocchi.

PhotoGrid_1372597294488Ora, dovete pensare che siamo partiti con patate crude, e quindi devono cuocersi, anche se vengono a galla lasciateli cuocere per 15 minuti circa, potete anche farli in due tempi (se non siete veloci nella formatura) poi andranno ripassati nel burro, quindi potete fare con calma. Man a mano, con l’aiuto di una schiumarola, raccoglieteli e versateli nella padella del condimento. Quando saranno tutti cotti, fateli saltare qualche minuto con il burro, la pancetta e la salvia per insaporire, alcuni formeranno una crosticina, che è ottima. Servite caldi, se gradite con una spolverata di formaggio grattugiato, oppure pepe.

Il gusto di questi gnocchi di patate crude è davvero una sorpresa, sono particolari e saporiti. Vi dico che davvero in mezz’ora avrete un primo piatto carino e insolito, quindi tutti a pelar patate… forza! Buon pranzo!!! Eva

970131_602828609750491_797357445_n

Gnocchi di patate crude Gnocchi di patate crude Gnocchi di patate crude Gnocchi di patate crude Gnocchi di patate crude Gnocchi di patate crude Gnocchi di patate crude

Precedente Bruschette estive ricetta Successivo Sformato di zucchine ricetta

20 commenti su “Gnocchi di patate crude ricetta

  1. Nondisolopane il said:

    molto interessanti davvero! l’unica cosa che io quella grattugia non l’ho mai vista :/ potrò usare quella con cui grattugio le carote???

    • Sempreva il said:

      Ehhhh no, perchè questo tipo di grattugia fa la polpa, la tua farebbe stick! Guarda senza andare lontano, solitamente sulla mandoline con le lame intercambiabili, c’è anche questo tipo… sicura di non averla? 🙂

  2. rossella il said:

    potrei avere le mail in italiano? non capisco niente di quello che scrivete e non so girarlo in inglese………sono una patata grazie rossella

  3. Marialisa il said:

    Leggendo la tua ricetta e soprattutto il tuo entusiasmo mi é venuta voglia di cucinare gli gnocchi: semplicemente favolosi. Sai trasmettere ogni passaggio con semplicità e concretezza: ho ricevuto i complimenti dai miei familiari! Grazie
    Marialisa

  4. Zia Alice il said:

    Fatti….buonissimi, ma mi son diventati duri…mi sa che per il terrore che si disfino ho messo troppa farina 😛 …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.