Gnocchi alla armenonville

Gnocchi alla Armenonville. 

Ho avuto la fortuna e il piacere di conoscere un cuoco, ma mica uno qualunque, un Cuoco con la C maiuscola. Un uomo che passa le sue giornate a cucinare con cura e dedizione per piccoli palati esigenti, un cuoco di un asilo, per la precisione il super Cuoco Fausto! 😀 Fausto soddisfa i pancini dei bambini da ben ventidue anni, con amore e una vera passione per la cucina, con semplicità e gusto, ma soprattutto con il sorriso. Vederlo muoversi nel suo regno è un piacere per gli occhi, fortunatamente è anche una persona generosa e con piacere elargisce consigli e trucchetti e in un mondo vasto come la cucina dove c’è sempre da imparare posso dire che Fausto mi ha insegnato tanto e non sarei mai voluta andare via, sarei rimasta a guardarlo e ad imparare per sempre! Mi sono portata a casa delle nuove ricette, semplici, sane ma gustose, esattamente quello di cui avevo bisogno in questo periodo, quando si dice destino. 😉 Gli gnocchi alla Armenonville sono una versione ricca dei più comuni gnocchi alla romana, sono fatti con semolino e latte, arricchiti da prosciutto e mozzarella. Sono facilissimi, super buoni e con il trucchetto del porzionatore per il gelato si fanno in un baleno!

GNOCCHI ALLA ARMENONVILLE: 

(Dose per 4 persone) 

Per l’impasto: 

  • 1 lt di latte
  • 200 g di semolino
  • 2 uova intere
  • 200 g di mozzarella
  • 200 g di prosciutto cotto (fetta unica)
  • Prezzemolo
  • Sale

Per la besciamella:

  • 50 gr di burro
  • 50 gr di farina 00
  • 500 gr di latte
  • q.b. di sale
  • q.b. di pepe
  • q.b. di noce moscata

Per la finitura:

  • Formaggio grattugiato

Note: 

  1. Se non volete usare la mozzarella potete in alternativa usare un formaggio morbido e filante
  2. Se non volete usare il prosciutto potete in alternativa usare dello speck, ma fate attenzione a farlo a cubetti piccolini. 
  3. Se non vi piace né il prosciutto, né la mozzarella potete ripiegare sui gnocchi alla romana classici che trovate QUI

Procedimento: 

Tagliate a piccoli cubetti il prosciutto e la mozzarella, sminuzzate anche il prezzemolo e tenete da parte.

Accendete il forno a 180°C in modalità statica. 

Procedete ora con la preparazione della besciamella in questo modo:

Scaldiamo il latte fino ad averlo bollente, e nel frattempo sciogliamo in una casseruola il burro senza farlo friggere. Quando è completamente sciolto, versiamo tutta insieme la farina e mescoliamo con un cucchiaio facendo cuocere qualche minuto a fuoco basso facendo attenzione a che la farina non prenda colore. Uniamo il latte bollente, e sempre mescolando aggiungiamo il sale, il pepe, e la noce moscata. Lasciamo cuocere circa 8/10 minuti a fuoco medio/basso.

Per l’impasto degli gnocchi:

Mettete in una pentola il latte, salate e portate a ebollizione. Potete aggiungere anche della noce moscata, se vi piace.
Quando bolle, versate a pioggia il semolino, avendo cura di usare una frusta per evitare la formazione di grumi.
Fate cuocere qualche minuto, quando si solidifica toglietelo dal fuoco e incorporate le uova, precedentemente sbattute, amalgamandole al composto sempre con l’aiuto della frusta.
Aggiungete ora il prosciutto e la mozzarella e mescolate bene con un cucchiaio di legno affinché si amalgamino in maniera omogenea al composto.

Versate un mestolo di besciamella nella pirofila dove cuocere gli gnocchi alla Armenonville e spalmatela sul fondo, con l’aiuto del porzionatore per il gelato formate le palline, posatele man mano direttamente nella teglia una accanto all’altra.

Ricoprite gli gnocchi con la besciamella e una spolverata di formaggio grattugiato, quando il forno raggiunge la temperatura di 180°C infornate per circa 20/25 minuti in modalità statica.

Sfornate e servite i vostri gnocchi alla Armenonville! 🙂

Vi invito come sempre a fare un giro sulla nostra Fanpage e ad iscrivervi al nostro gruppo “Fables de sucre – Il Gruppo” che ormai è un bella comunità di amici. Eva

Precedente Frittelle allo yogurt greco Successivo Scarcella pugliese

2 commenti su “Gnocchi alla armenonville

  1. Samantha il said:

    sono da sbavo! questo cuoco Fausto ci piace molto…deve essere amico della Dona..la mitica cuoca della materna di mio figlio! 🙂

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.