Finger food da aperitivo

Finger food da aperitivo

Il finger food. Coff coff… che hai detto? Ho detto finger food, che adesso va tanto di moda. E se non sapete cos’è, tzè, siete OUT. Ma ve lo spiego io cosa si intende per finger food: avete presente a natale quando vostra madre preparava le così dette tartine?! Pane bianco, una spalmata di burro, salmone e prezzemolo. Detta così è una semplice tartina, invece noooo, è finger food. E quando andate a casa di amici e vi presentano gli antipasti? Sembrano antipasti normali, invece è finger food. Forte eh!? State entrando nella logica? Al compleanno di vostro figlio, per comodità tagliate la pizza e la focaccia a quadratini? Tac, senza rendervene conto, avete fatto il finger food. Quindi, niente panico, siete sul pezzo e non lo sapevate! E se gli amici sono a casa vostra per un aperitivo in compagnia non si usa più aprire un pacchetto di noccioline e due olive, no no no, va servito il finger food. Ora, lascio a voi la scelta di come complicarvi la vita, nel senso che ci sono ricette di finger food che portano via più tempo della cottura di una porchetta alla brace, ma tutto quello che potete mangiare “in punta di dita” (per dirla terra terra, con le mani, e non sono validi i bambini sotto l’anno!) è considerato finger food. Quindi se volete tagliare a cubetti la porchetta, piuttosto che preparare elaboratissimi bocconcini, fate voi. L’importante e essenziale: lo stecchino. Deve essere figossissimo. Tant’è che se ti spalmo il burro sul crostino (e possiamo tutti capire il livello di fatica e concentrazione che ci vuole) almeno devi fare il giro di tutta la città per trovare gli stecchini alla moda. Così nessuno penserà che avete semplicemente tagliato a cubetti la mozzarella alternandola al pomodoro, oppure arrotolato una zucchina con del formaggio, guarderanno il vostro bellissimo stecco da finger food. Ora che avete capito, vi lascio la ricetta dei settecentomila finger food che faccio e non lo so nemmeno.

Finger food da aperitivo: 

(Dose per 20 bocconcini)

  • 10 fette di pan carrè
  • 1 zucchina media
  • 1 panetto di formaggio cremoso
  • 2 uova
  • Formaggio gratuggiato
  • Sale
  • Pepe
  • 12 bellissimi stecchini 😉

Se volete dire: “il pan carré però, l’ho fatto io!”
QUI trovate la ricetta con lievito di birra e QUI quella con pasta madre.

Dovete solo preparare un coppasta piccolino, carino, anche un tagliabiscotti della forma che preferite, per dare a tutti gli ingredienti lo stesso taglio e una padella antiaderente. Coppate per prima cosa le fette di pan carré, evitando al minimo gli sprechi, con il mio coppasta tondo da 4 cm, ho ottenuto 4 dischetti per fetta. Una volta finito, senza ungere la padella, fatela scaldare e appoggiate i dischetti di pane, 2 minuti per lato circa e poneteli da parte. Lavate e affettate una zucchina a rondelle spesse un paio di millimetri. Mettetele nella stessa padella con un filo d’olio e grigliatele, ci vuole qualche minuto più del pane, dorate entrambi i lati, salate e mettetele da parte. Battete con una forchetta dentro ad una ciotola le uova con un cucchiaio di formaggio grattugiato, sale e pepe. Non dovrebbe essere necessario ungere la padella dopo le zucchine, quindi versate il composto e cuocete la frittata da entrambi i lati. Ora non vi resta che lasciar intiepidire la frittata e con lo stesso coppasta ricavarne tanti dischetti.

PhotoGrid_1375048810591

Montaggio: sbattere in una ciotolina il formaggio spalmabile, in maniera che sia morbido. Prendere un dischetto di pan carrè tostato, spalmarlo con il formaggio, appoggiare una rondella di zucchina e un dischetto di frittata, chiudere con un altro dischetto di pan carré sempre spalmato di formaggio. Infilare tutta la colonnina con lo stecco. Disporre i bocconcini su un piatto, preparare lo spritz, i tovaglioli, invitare gli amici e fare festa.

Accidenti, non sapete come preparare lo Spritz? Tre parti di prosecco, due parti di aperol, 1 parte di soda (acqua minerale), cubetti di ghiaccio, fettina d’arancia, una brocca di vetro. Se lo volete dividere con gli amici, anche dei bicchieri. 😉
Con questo caldo, è quello che ci vuole!!! Cin cin a tutti… Eva

Ricordatevi di unirvi alla nostra fanpage! No Fables, no party!

1000215_608724595827559_2088740661_n

971916_608724499160902_1603425119_n

 

Precedente Insalata di riso venere ricetta Successivo Focaccia facile con lievito madre

15 commenti su “Finger food da aperitivo

  1. Ecco, io invece sono una donna fingerfoods. li adoro sono perchè mi assomigliano fisicamente, perchè sono carini, perchè attirano sempre e perchè in un’altra vita ero una focaccia e quindi oggi per evoluzione sono un fingerfoods. Quindi nonme li offendere!!:-) Piuttosto ti do’ ragione: per alcuni ci metto più tempo che fare una torta di compleanno. Brava Evina

    • Sempreva il said:

      Ma siiiiiiii tesoro, io ne faccio duemila e non so manco che li faccio. 🙂 Mi stanno simpatici, per questo ci rido su! Hahahahaha…

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.