Crema spalmabile al pistacchio

Crema spalmabile al pistacchio. crema spalmabile al pistacchio

Ogni tanto è bello fare delle semplici variazioni sul tema senza troppo sforzo e vedere che ne viene fuori. Certo non è che puoi giocare al piccolo chimico, devi sempre sapere che fai, conoscere gli ingredienti che usi e le loro proprietà per ottenere quello che vuoi, soprattutto quando si parla di dolci. In questo caso invece ho fatto delle semplici sostituzioni di ingredienti in una crema che mi aveva già fatto tribolare quando la realizzai, e devo dire che il risultato già così mi ha soddisfatto e non ho voluto dedicarci altro tempo. Dalla crema alle nocciole nasce la sua variante, crema spalmabile al pistacchio. Frutto secco dal gusto più delicato e meno incisivo, personalmente lo trovo più adatto all’uso nel salato. Ma devo dirvi che un bel biscottino con questa delicata crema spalmabile ha il suo perchè. E’ una crema più morbida ma questo non mi dispiace, ha guadagnato in spatolabilità e si presta maggiormente all’uso come base per dolci più articolati. Io, visto il periodo post-natalizio, l’ho spalmata sul pandoro facendone una spettacolare colazione. Tanto per stare leggeri dopo le feste all’ingrasso come si usa da noi in Puglia, ma questa è un’altra storia 😛 Ho solo una nota per voi visto che son sicuro sarà la prima cosa che ci chiederete. La ricetta prevede la pasta di pistacchio, e come per la pasta di nocciole la prima domanda è: dove si compra? Posso farla io? Ecco, il mio consiglio è di evitare di farvela e di comprarla non lesinando scegliendo un prodotto economico, perchè rispetto alla pasta di nocciole ha sicuramente un gusto più delicato e quindi solo con un buon prodotto ricco di aroma avrete un prodotto finale ottimo e degno di nota. E mi raccomando, scegliete pasta di pistacchi tostati, perchè sul mercato c’è anche quella di pistacchi che non lo sono.

CREMA SPALMABILE AL PISTACCHIO

  • 90 gr di zucchero
  • 200 gr di panna fresca
  • 90 gr sciroppo di glucosio
  • 130 gr di cioccolato bianco
  • 70 gr di pasta di pistacchi

Per prima cosa tritate a coltello in modo grossolano il cioccolato bianco e ponetelo in una ciotola per fonderlo a bagnomaria o nel microonde per qualche secondo portandolo alla temperatura di 40-45°C. Unitevi la pasta di pistacchi e miscelate con una spatola fino a rendere omogeneo il composto. In un tegame dal fondo spesso versare tutto lo zucchero e mettete sul fuoco a fiamma media. Fondetelo a secco mescolando in continuazione con un cucchiaio di legno fino ad avere un liquido ambrato, prestando attenzione a che non si formino grumi. Portate a ebollizione la panna sul fuoco o usando il microonde e versatela nel caramello in tre o quattro volte, mescolando fino a quando lo zucchero non sarà completamente sciolto. Fate molta attenzione al vapore che si innalzerà quando versate la panna, potreste scottarvi. Spegnete la fiamma, incorporate lo sciroppo di glucosio sempre mescolando, e versate direttamente sul composto di cioccolato e pasta di pistacchi filtrando con un colino d’acciaio a maglie strette. Trasferite il tutto in un tritatutto e frullate alla massima velocità per circa 5 minuti. Far raffreddare la crema spalmabile al pistacchio e quando avrà raggiunto la temperatura di 28°C riempire i vasetti di vetro e chiudere con coperchio ermetico. Ovviamente i vasetti devono essere stati opportunamente lavati e sterilizzati, tappi compresi, e vi consiglio di seguire il nostro post che vi spiega come farlo nel modo migliore e sicuro. Conservare quindi a temperatura ambiente di 18/20°C e consumare entro 15 giorni. Nei periodi estivi è consigliabile conservare in frigorifero. In ogni caso, essendo un prodotto fatto in casa da noi, e dipendendo la sua conservabilità da quanto bene o male noi abbiamo eseguito la ricetta con i suoi accorgimenti, all’eventuale insorgenza di muffa o di sapore sgradevole e rancido, scartare subito e buttare.

La crema spalmabile al pistacchio e sicuramente per i palati più esigenti, con il suo gusto raffinato ed elegante. Vedrete che crea dipendenza, tu sei lì che ti guardi la televisione di sera e ti dici: ora mi faccio un biscottino farcito. E poi ti fai il secondo, il terzo, e al quinto inizi a dirti che forse sarebbe meglio che la smettessi, ma forse un’altro ancora puoi. Credo che sulla nostra fanpage dovremmo fare un muro del pianto per golosi impenitenti, come me 😛 E già che ci siete non dimenticate di iscrivervi al nostro gruppo “Pasticciando con i Fables…“. Ah, porta dipendenza anche questo 😛 Allora alla prossima, e mi raccomando, sorridete sempre 😉 Claudio.

crema spalmabile al pistacchio

Precedente Salsa allo yogurt greco Successivo Insalata di finocchi arance e noci

10 commenti su “Crema spalmabile al pistacchio

  1. samantha il said:

    meravigliosa ..i pistacchi insieme alla nocciole sono per me il top…grazie per questo regalo..la proveró sicuramente!

  2. peppe il said:

    Ciao 🙂
    Bel blog e belle ricette… volevo chiedere, perché chiamate creme spalmabili delle ganache?
    Perché di sicuro l’unica cosa che le creme spalmabili industriali o fatte in casa non devono contenere è la panna. O no:)?

    • Fables de Sucre il said:

      Ciao e grazie per il complimento. Ti invito a provare questa crema che nulla ha a che vedere con una ganache. La panna è usata solo per decuocere il caramello e per apportare materia grassa, ma la crema ha tutte le proprietà organolettiche tipiche di una crema spalmabile 😉

  3. complimenti per la scelta,le vostre ricette sono sempre una vera leccornia ed ora che vi ho aggiunto ai blog che seguo non me ne perderò più nessuna,alla prossima

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.