Crema di whiskey fatta in casa

crema di whiskey

C’era una volta un’occasione, che invece di fare l’uomo ladro ha fatto l’uomo fortunato. Insomma capita che un collega in un momento di bontà (rarà 😛 ) viene al lavoro portando un assaggio di un liquore fatto da sua moglie. Li trovo tutti in gruppo con la faccia soddisfatta, compiaciuta, che gustavano in eleganti bicchieri di plastica da discount questo sopraffino liquore fatto in casa, e al mio passaggio mi invitano a fermarmi per bere un goccio con loro. Mi versano questo liquido beige nel bicchiere e continuano con le loro facce contente e soddisfatte. Lo assaggio, e il tipo che l’aveva portato mi guarda. “Bhe, ti piace? Lo ha fatto mia moglie”. Ribevo. Un altro sorso. Lo guardo, uno sguardo da punto interrogativo. “Si ma tua moglie è a casa ora?”. A questa mia domanda, chissà che gli è passato per la testa perchè la sua faccia non era proprio contenta, ma risponde un laconico “non lo so”. Ma io non mollo, e insisto: “Bhe chiamala, perchè tu mi devi dare la ricetta! E’ buonissimo e non ti lascerò in pace fino a quando non me l’avrai data”. E allora con un largo sorriso mi risponde in una frase dialettale che in lingua corrente non avrebbe traduzione, ma il risultato di tutto è che io avevo la faccia soddisfatta come i miei colleghi e la ricetta in tasca. E vi stupirà per quanto è semplice perchè non si cuoce nulla, si mischiano solo pochi ingredienti e il gioco è fatto. Crema di whiskey fatta in casa come mai avreste sperato, e il tutto è sempre stato lì sotto i vostri occhi 😀 Ora vorrei fare una premessa: io non so da dove questa ricetta venga, da dove l’ha presa la moglie del mio collega, e mi scuso in anticipo se è già presente da qualche parte in giro per la rete, ma io non potevo non condividerla con voi, e quindi eccovela in tutta la sua semplicissima bontà.

CREMA DI WHISKEY FATTA IN CASA

  • 325 gr di panna UHT (a lunga conservazione)
  • 260 gr di latte intero concentrato zuccherato
  • 65 gr di caffè amaro
  • 130 gr di whiskey

Vi parlavo di semplicità ma lo so che siete scettici 😀 e allora ecco: in una brocca capiente versate la panna UHT a temperatura ambiente e aggiungete pian piano il latte concentrato mescolando con una frusta. Ora aggiungete il caffè sempre mescolando e infine il whiskey continuando a mescolare con la frusta. Ovviamente tutto a temperatura ambiente. Finito! Facile, vero? Ora possiamo imbottigliare filtrando però attraverso un passino a maglie molto strette perchè è possibile che si creino dei piccolissimi grumi di panna che è meglio rimuovere filtrando. Chiudere la bottiglia e conservare in frigorifero. Una precisazione: whisky o whiskey sono la stessa cosa ma cambia il luogo dove viene distillato: in Scozia e in Canada il whisky, in Irlanda e Stati Uniti il whiskey. Quindi se non trovate quest’ultimo potete usare anche whisky senza problemi. Si conserva in frigorifero anche fino ad un mese, ma io vi consiglio di consumarlo prima perchè con il tempo, ovviamente essendoci panna, cambia il sapore. Ma comunque il problema non sussiste perchè non durerà così a lungo, fidatevi 😉

Bhe per una volta qualcosa che si fa in 5 minuti e che non richiede impegno, no? Ma non abituatevi e soprattutto non abusatene, mi raccomando 😉 e intanto vi saluto e vi do appuntamento alla prossima invitandovi a fare un giro sulla nostra Fanpage su FB e ad iscrivervi al nostro gruppo “Pasticciando con i Fables…” dove potrete mantenere un contatto più immediato con me e con Eva e dove sarete in compagnia di tanti altri come voi che leggono queste pagine e che ci seguono. Un saluto, e sorridete sempre, Claudio.

crema di whiskey crema di whiskey crema di whiskey crema di whiskey crema di whiskey crema di whiskey crema di whiskey crema di whiskey crema di whiskey crema di whiskey 

 

46 thoughts on “Crema di whiskey fatta in casa

  1. Wow la crema di wiskey così…in 5 minuti….senti Claudio, una sola domanda….la panna UHT è, per intenderci, quella “da cucina”?…ovvero quella semisolida diversa da quella fresca per dolci che è liquida? O si trova liquida anche la UHT?

    • No no, non è quella. E’ una panna da montare ma pastorizzata, che trovi nello scaffale e non nei banchi frigo. Se la cerchi vedrai che la trovi facilmente ma finora forse non ci avevi fatto caso…

  2. ciao, complimenti per il blog! io invece volevo chiederti se per latte concentrato intendi il latte condensato, quello in tubetti o vasetti di alluminio?

  3. Ciao a tutte! Ho trovato questa ricetta bellissima, per cui questa mattina sono uscita per la spesa, e ho comprato tutto il necessario per farla, ma arrivata a casa mi sono accorta che la panna che ho preso é già zuccherata!! 🙁
    Va bene lo stesso??

    • Eh purtroppo nulla, ci va se lo vuoi uguale all’originale. Lo vendono ovunque, prova a chiedere, magari non l’hai mai visto ma c’è. 🙂

  4. Ciao! Domandina forse stupida… per mescolare basta la frusta a mano o bisogna proprio montare il composto con una frusta elettrica?

      • Chiarissimo!
        In compenso ho fatto confusione al supermercato e ho preso il latte condensato non zuccherato (ero pure tutta convinta…. prendi quello non zuccherato, mi raccomando! )… posso rimediare aggiungendo zucchero?

  5. Ho sbagliato e comprato il latte condensato NON zuccherato… che faccio? Aggiungo zucchero o devo per forza prendere l’altro?

    • No puoi aggiungere zucchero riscaldando però il latte condensato altrimenti non si scioglierebbe del tutto. Quando freddo poi, continui aggiungendo il resto degli ingredienti…

    • Bhe si, le ricette non si fanno mica ad occhio, ma tu puoi fare quello che vuoi, se vuoi andare a sentimento fai pure. A casa tua comandi tu… 😉

    • Scusami perchè tu faresti meglio in millilitri??? Cioè…io se devo prendere 120 g (per esempio) di qualunque liquido metto il mio bel bricco sulla bilancia, faccio la tara, e peso 120 g…..se dovessi mettere 120 ml di qualcosa, sinceramente, sarei molto più in difficoltà dato che i contenitori graduati, quando va bene, hanno indicati solo step di 50 ml….e comunque è difficile essere precisi…

  6. Ciao, mi chiamo Piera
    ho preparato questa crema seguendo passo passo ma:
    impossibile da trovare panna uth x dolci non zuccherata
    ho dovuto usare la panna fresca, pertanto necessitava conservare in freezer, risultato è diventato un blocco
    🙁

  7. Ciao, scusate la domanda un po scena ma..il latte concentrato e il latte condensato sono la stessa cosa?
    Grazie. 😀

  8. Scusa ma in frigo per quanto tempo si può conservare? La panna uht ed il latte cocentrato non hanno scadenze brevi una volta usciti dalla loro confezione?

    PS: espresso e moka sono caffè diversi, quindi che uso espresso o moka?

    • Se preferisci usare moka o espresso è a tua discrezione. La panna una volta aperta ha scadenza breve, mentre il latte concentrato non proprio. In questo liquore ci sono alcool e zucchero che sono antimicrobici naturali, ecco perchè puoi conservarlo tranquillamente in frigo 15 giorni senza problemi…

  9. Chiedo scusa….forse l’avete già detto… ma io ancora non ho capito se per “caffè” intendete il macinato (polvere di caffè) o il caffè preparato (la tipica tazzina di caffè, liquido per intenderci)
    Aspetto a prepararlo 🙂
    Grazie grazie grazie

  10. Il caffé é sostituibile? si può usare solo acqua? o fare un caffé molto molto leggero con ad esempio 1 solo cucchiaino di caffé solubile su quel quantitativo d’acqua?

    • Il caffè è espresso, quello della moka che bevi nella tazzina. 🙂 Per il resto a casa tua comandi tu, quindi falla a tuo gusto ma non ti so garantire il risultato. 🙂

Rispondi