Confettura di carote e limoni home made

Confettura di carote e limoni

Confettura di carote e limoni

Abito in questo paese da quasi dieci anni, l’ho sempre frequentato poco perchè lavoravo in città e qui praticamente ci venivo solo per dormire. Poi è nata Giulia e complice la maternità ho iniziato a vivere di più il paese che ci ospita. Le prime persone che ho conosciuto qui erano i dipendenti del supermercato, anche perchè con una bimba piccola la spesa era il mio unico svago e momento di socializzazione. Serena, da subito ha attirato la mia attenzione per i suoi modi gentili, la simpatia e l’immenso sorriso. Lei è un’artista nel vero senso della parola, dipinge quadri stupendi, compie opere d’arte che non smetteresti mai di guardare, le sue opere sono magnetiche, ti ipnotizzano. Ha una grande passione anche per la cucina, a dirla tutta fa un sacco di cose è una donna meravigliosa e piena di passioni, ma è stato proprio l’amore in comune per la cucina che ci ha avvicinate di più. Mi capita di incontrarla raramente adesso, abbiamo entrambe una vita decisamente più piena rispetto a dieci anni fa, ma ieri per un fortunato caso l’ho incontrata e ci siamo fermate a fare due chiacchiere fugaci. Prima di salutarmi però, con il suo smagliante sorriso mi dice: “Ho una ricetta per te, devi assolutamente farla! E’ la confettura di carote e limoni, ti piacerà di sicuro io l’adoro!”. Un’ora dopo affettavo carote, sbucciavo limoni e pesavo lo zucchero e vi posso assicurare che Serena aveva ragione, la confettura di carote e limoni è davvero buonissima, una piacevole sorpresa. E’ di un arancione intenso molto bello, profumatissima e deliziosa. Mentre spalmavo e assaggiavo non ho potuto fare a meno di pensare a come certe persone possano entrare a far parte della tua vita per caso e renderla migliore, per l’affetto che ti dimostrano, per i piccoli gesti, i pensieri gentili e anche le ricette al volo.

CONFETTURA DI CAROTE E LIMONI:

(Dose per 4 barattoli da 250 g circa)

  • 500 g di carote
  • 4 limoni bio
  • 500 g di zucchero

La ricetta di questa confettura di carote e limoni è davvero semplice e veloce, per chiarezza a costo di risultare logorroica scriverò giusto due righe per cercare di essere il più chiara possibile.

Le carote vanno pesate una volta pulite, quindi pelatele e spuntatele da ambo le parti. Dei limoni invece si usa la buccia di due limoni e il succo di tutti e quattro. Quindi solo di due prelevate la buccia, mentre andranno spremuti tutti e quattro.

Per prima cosa procuratevi dei barattoli con relativo coperchio dove conservare la confettura di carote e limoni, dovrete sterilizzarli anche se sono nuovi. L’operazione non è faticosa ma lunga, quindi vi consiglio di iniziare a sterilizzare i barattoli un paio d’ore prima dell’utilizzo.
E se non avete ancora letto il nostro post “Sterilizzare e Conservare frutta e verdura” vi invito a farlo, troverete un sacco di consigli.

Prima dell’uso lavate i contenitori destinati alle conserve, le guarnizioni di gomma e i coperchi nuovi in acqua calda con detersivo e abbiate cura poi di sciacquarli bene. Se i vasi invece sono riciclati, li avrete già lavati e quindi basterà passare direttamente alla sterilizzazione prima del nuovo uso.
Ponete sul fondo di una grande pentola un canovaccio pulito e ripiegato sulle sponde della casseruola (praticamente dovete foderare la pentola), iniziate ad affiancare i barattoli di vetro, utilizzando altri canovacci per separare i contenitori che durante la fase di bollitura potrebbero sbattere e rompersi. Riempite la pentola d’acqua superando di qualche centimetro il livello dei vasetti e portate dolcemente ad ebollizione poi abbassate la fiamma e mettete il coperchio. Dopo 10 minuti aggiungete anche i tappi o le guarnizioni, rimettete il coperchio e lasciate passare altri 5 minuti.
Spegnete la fiamma e prelevate i vasi con una pinza e metteteli capovolti su un canovaccio pulito, dopo 2/3 minuti capovolgete i vasi con l’apertura verso l’alto in maniera che si asciughino perfettamente anche all’interno. Quest’operazione la dovrete fare poco prima dell’utilizzo dei vasetti, se la farete con troppo anticipo, magari la sera prima, non servirà a nulla.

Occupatevi delle carote, pelatele e spuntatele con un coltellino da entrambi i lati. Dopodiché tagliatele a rondelle dallo spessore di 0,5 mm circa e mettetele direttamente nella pentola dove farete cuocere la marmellata. I limoni andranno lavati bene, potete usare anche una piccola spazzolina per togliere meglio le impurità dalla buccia, con un pelapatate prelevate da due limoni la parte gialla della buccia e aggiungetela alle rondelle di carote. Tagliate i limoni a metà e spremetene il succo, versatelo anch’esso nella pentola. Coprite con un coperchio e ponete la pentola sul fuoco più piccolo al minimo fino a che le carote non saranno cotte. Ci vorranno circa 15 minuti, ma per sicurezza ogni tanto controllate. Per verificare la cottura della carote basterà punzecchiarle con i rebbi di una forchetta, se sono tenere e si infilzano facilmente saranno cotte, altrimenti proseguite per alcuni minuti.

Collage confettura di carote e limoni Togliete la pentola dal fuoco e passate il composto con un frullatore ad immersione, fino ad ottenere una crema densa e omogenea di carote e limone. Aggiungete lo zucchero, mescolate bene con un cucchiaio di legno e rimettete la pentola sul fuoco, sempre il più piccolo al minimo, questa volta però senza coperchio.
Quando la confettura prenderà il bollore, fatela cuocere per circa 30 minuti, mescolate di tanto in tanto e osservate come cambia consistenza e a come cola dal cucchiaio e ricordatevi di fare la prova piattino (fondamentale): versate un cucchiaino di confettura su un piatto e inclinatelo. Se la confettura scivola via velocemente dovrete prolungare ancora la cottura, in caso contrario se è densa e scivola via lentamente la vostra confettura di carote e limoni è pronta. 

Nota importante: la marmellata/confettura non deve essere troppo dura e soda mentre cuoce, quella è una cosa che avviene durante il raffreddamento. Sarà sempre più morbida bollente, non fatevi ingannare dal suo aspetto, altrimenti rischiate di cuocerla per troppo tempo.

Con l’aiuto di un mestolo travasatela nei vasetti che avrete preparato, riempiendoli fino a mezzo cm dal bordo e chiudeteli ermeticamente. Lasciateli raffreddare capovolti, ossia appoggiateli dalla parte del tappo e copriteli con un coperta per farli raffreddare dolcemente. Una volta freddi conservateli al buio, la durata di questa confettura è di circa 6 mesi. La confettura è più buona se la consumate almeno dopo 15 giorni. Una volta aperto il vasetto conservatelo in frigo.

Serena dice che si può accompagnare ai formaggi e al bollito, ma che il modo migliore per gustarla è sulle fette biscottate al mattino. Non avevo idea di quale potesse essere il gusto di questa confettura di carote e limoni e dopo averla assaggiata a mio gusto la considero una confettura dolce, quindi ci potete fare anche una crostata. Vi lascio e vi do appuntamento alla prossima, indicandovi la via per trovarci in giro, cioè sulla nostra pagina FB e nel nostro gruppo “Pasticciando con i Fables” dove ci scambiamo consigli, ricette e pasticciamo in compagnia. Eva

Confettura di carote e limone 3

Precedente Crostata senza cottura estiva Successivo Torta salata alla zucca patate e verza

4 commenti su “Confettura di carote e limoni home made

  1. elena subazzoli il said:

    Mi puoi dire se ti riesce se c’è qualche accorgimento particolare per fare questa confettura con il bimby? Grazie

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.