Cheesecake alle albicocche monoporzione

Cheesecake alle albicocche

Non si può rinunciare ad un dolcetto fresco dopo una cena con amici. Il dolce ci deve essere. Potete essere stati scarsi con l’antipasto ma il dolce è un’istituzione, è la cosa che tutti apprezzano. Con tutta la frutta che l’estate porta sulle nostre tavole il minimo che possiamo fare è renderle onore. Una ricetta buona, facile e veloce per raggruppare tutte le nostre esigenze, compresa quella di non accendere il forno è senz’altro la cheesecake. Queste cheesecake alle albicocche monoporzione sono deliziose, per gli occhi e per il palato. Mescola, versa, riposo il frigo e decorazione semplicissima. Minimo sforzo, massima resa. Abbiate solo l’accortezza di usare albicocche dolci e mature, ma non dovrebbe essere un problema in questo periodo. Inoltre vi consiglio per togliervi ulteriore impegno di prepararle il giorno prima, così avranno modo di rassodarsi in maniera impeccabile. Poco prima di servire, tagliate delle albicocche a fette, guarnite, lucidate e sono subito pronte per fare la loro entrata trionfale per una degna conclusione. Il dolce è la cosa che resta sempre impressa. 😀

CHEESE CAKE ALLE ALBICOCCHE: 

(Dose per 6 monoporzioni da 8 cm oppure una tortiera da 18 cm) 

Per il fondo: 

  • 150 gr di digestive
  • 50 gr di farina di mandorle
  • 90 gr di burro

Per la crema: 

  • 150 gr di polpa di albicocche
  • 150 gr di formaggio spalmabile
  • 1 cucchiaio di zucchero semolato
  • 300 gr di panna fresca
  • 2 gr di gelatina

Per decorare: 

  • 2 albiccocche
  • Gelatina neutra
  • 6 foglie di menta

Per prima cosa se volete fare le monoporzioni dovete creare le sagome con il nastro di acetato, prendendo la misura del coppapasta che userete. Inserite il nastro di acetato all’interno, tagliatelo a misura, tenetelo saldo con le dita, toglietelo dal cerchio e fermatelo con dello scotch dall’esterno, in maniera da non toccare poi il dolce. 
Se invece preferite fare una torta unica, procedete in questa maniera: partite foderando il fondo della teglia con un foglio di carta forno incastrandolo con il bordo a cerniera per farlo restare bello teso ma soprattutto stabile. Se siete così bravi da riuscire a foderare anche i bordi, tagliate delle strisce di carta alta come il bordo della tortiera e rivestiteli, se avete del nastro di acetato usate quello che è più semplice. 
Procedete fondendo il burro in un pentolino, a fiamma dolcissima senza farlo bruciare, quindi attenzione che ci mette davvero pochi secondi. Ponetelo da parte e lasciatelo intiepidire.
In un tritatutto mettete i biscotti e polverizzateli finemente. In una ciotola pesate la farina di mandorle che vi serve per il fondo, aggiungete i biscotti polverizzati e miscelate le polveri fra loro con un cucchiaio, quando sono omogenee versate i burro e mescolate, ottenendo un composto sabbioso.
Per le monoporzioni: appoggiate le sagome di acetato su un vassoio, avendo cura di foderarlo con della carta forno, dividete il composto in 6 porzioni uguali, e usando sempre il coppapasta attorno alla sagoma pressatelo bene, aiutatevi con il fondo di un bicchiere, dando a tutto il fondo lo stesso spessore. Finita la prima sagoma, togliete il coppapasta, passatelo sulla seconda sagoma e procedete così fino ad esaurimento e ponete in frigo. L’acetato non reggerebbe la pressione che farete per livellare il fondo se non vi aiutate con il cerchio d’acciaio. 
Se usate la tortiera: versate il composto di biscotto e riempite bene il fondo della tortiera, occupando tutta la superficie e dando a tutto il fondo lo stesso spessore. Dovrete pressarlo per bene, quindi potrete aiutarvi con un batticarne o il fondo di un bicchiere. Una volta finito, ponete in frigo mentre vi occupate della crema.
Lavate e asciugate le albicocche, privatele del nocciolo e ponetele nel bicchiere del mixer, frullatele bene fino ad ottenere una polpa liscia e omogenea. 
Ammollate la gelatina in acqua fredda, versate il formaggio spalmabile in una ciotola con 100 gr di polpa di albiccocche e sbatteteli bene bene con una frusta, rendendoli lisci e cremosi. Scaldate a microonde oppure in un pentolino i 50 gr di polpa di albicocche, nel frattempo montate la panna, con un cucchiaio di zucchero, lasciandola lucida e piuttosto morbida, semimontata. Togliete la polpa dal fuoco, strizzate bene la gelatina e aggiungetela alla polpa di frutta calda, sbattete bene con la frusta per scioglierla e aggiungetela alla crema di formaggio, sempre mescolando. A questo punto con una spatola larga aggiungete anche la panna semimontata in più riprese, mescolando delicatamente con movimenti dal basso verso l’alto.
Riprendete il vassoio con le sagome di acetato e versate la crema nei 6 stampini in parti uguali per circa 3 cm in altezza. Questo ve lo dico nel caso in cui il vostro nastro di acetato fosse più alto. 
Per la tortiera: versate la crema al suo interno, occupando tutti gli spazi, livellando la superficie con un cucchiaio.
Ponete in frigo per almeno 4 ore, ma se potete farla il giorno prima è meglio, così si rapprende in maniera perfetta, infatti vi consiglio di farla il giorno prima. 

11660308_975342349165780_1199229384_o

Quando la crema si sarà rappresa per bene, potete decorare il dolce. Per liberarlo dalla tortiera, se avrete rivestito i bordi con la carta forno non ci saranno problemi: aprite il cerchio e togliete le strisce di carta idem per il nastro di acetato.
Se invece non avete messo nulla, aprite leggermente il bordo e passate un coltello sull’intera circonferenza, una volta liberata del bordo passate una spatola anche sotto il fondo per staccarla dalla carta forno e spostatela su un piatto. Tutto questo, con molta delicatezza ovviamente. Per le monoporzioni basterà togliere il pezzetto di scotch e rimuovere il nastro di acetato. 
Lavate e asciugate le albicocche, tagliatele e fettine sottili, decorate a piacere il vostro dolce e infine lucidate con gelatina neutra, spennellando solo le fettine di frutta.
Appoggiate una fogliolina di menta e servite. 

A noi sono piaciute tanto, per la delicatezza del sapore, per la bellezza dei colori, ma soprattutto per la freschezza che ha donato alla conclusione della cena.
E ricordate di condividere con noi le vostre foto su Facebook nella fanpage o nel gruppo “Pasticciando con i Fables…“. Eva

11407055_962970647069617_5709411790836316141_n

 
Precedente Gelato all'albicocca con frutta fresca Successivo Gelato al caramello ricetta

12 thoughts on “Cheesecake alle albicocche monoporzione

  1. Ciao,
    adoro queste torte fredde! Ne ho fatta una da poco e già non vedo l’ora di rifarne un’altra..queste cheesecake alle albicocche sono fantastiche!
    Da fare assolutamente! Ti metto tra i blog che seguo così poi le faccio 😛

    Ciao e ancora complimenti!

  2. Umberto il said:

    E? possibile sostituire le albicocche fresche, oramai verso fine stagione, con quelle sciroppate? grazie e complimenti come sempre….ho fatto la vostra cheescake al tiramisù…..fantastica ma ho dimenticato di fare la foto!!!!

Rispondi